Fabian von Schlabrendorff

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Fabian von Schlabrendorff (Halle, 1º luglio 1907Wiesbaden, 3 settembre 1980) è stato un giurista e militare tedesco.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Apparteneva alla nobiltà feudale dell'Assia, e studiò all'Università di Colonia legge e filosofia laureandosi al massimo dei voti. Successivamente intraprese la carriera militare in artiglieria e raggiunse il grado di maggiore.

Era cugino ed aiutante di campo di Henning von Tresckow e partecipò insieme a lui ad i complotti contro Adolf Hitler e successivamente si unì a Wilhelm Canaris e Erwin Lahousen von Vivremont come guida dell'Abwehr.

Dopo la morte di Tresckow venne arrestato dalla Gestapo e rinchiuso in carcere, dove fu torturato; sopravvissuto fu mandato al lager di Dachau e fu liberato da Wichard von Alvensleben[1] a Villabassa nella Marcia delle SS.

Sopravvissuto alla guerra, venne insignito di numerose decorazioni e fu tra i fondatori della Costituzione tedesca.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (DE) Peter Koblank, Die Befreiung der Sonder- und Sippenhäftlinge in Südtirol. URL consultato il 24-04-2010.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • B. Palmiro Boschesi - Il chi è della seconda guerra mondiale - vol. II - Mondadori (1975) - pag.166

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 47280566 LCCN: n81026621