Fürstenberg-Heiligenberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Fürstenberg-Heiligenberg fu una Contea sita a sud del Baden-Württemberg, in Germania, collocata nello storico territorio di Heiligenberg.

Si originò dalla partizione del Fürstenberg-Baar nel 1559, e si divise nuovamente in seguito in se stessa e nel Fürstenberg-Donaueschingen nel 1617. La linea divenne autonoma acquistando la contea di Heiligenberg con il matrimonio del conte Friedrich II (1534-59) con Anna (1534-54), figlia del conte Christoph von Montfort (-1500-34), ultimo signore di Heiligenberg. Nel 1664 la famiglia acquistò il langraviato principesco di Baar e con il conte Erdmann Egon divennero principi dell'impero nel 1667 con voto alla Dieta. Nel 1698 ereditò la contea di Donaueschingen (il cui ramo cadetto si estinse nel 1727. Il successore, conte Anton Egon (1656-1716), divenne viceré di Sassonia, quando l'elettore sassone, divenuto re di Polonia, si trasferì a Varsavia. Il titolo di principi dell'impero fu confermato con diploma imperiale del 10.12.1716 al conte Joseph Wilhelm Ernst (1716-62). Possedevano la contea e il baliaggio di Heiligenberg e Neufrach, il langraviato di Baar (1664) con i baliaggi di Huefingen, Moehringen, Blumberg, Laufingen, Neustadt, Donauschingen, le signorie di Moesskirch con i baliaggi di Waldsperg, Wildenstein e di Gundelfingen con il baliaggio di Neufrach, la signoria di Hausen con i baliaggi di Wolfach e Haslach (Hendringen), la signoria di Jungnau. La linea si estinse nel 1761 e il titolo principesco fu ereditato con terre beni dalla linea cadetta di Stühlingen dei conti di Fürstenberg-Fürstenberg.

Conti di Fürstenberg-Heiligenberg (1559 - 1664)[modifica | modifica wikitesto]

Principi di Fürstenberg-Heiligenberg (1664 - 1716)[modifica | modifica wikitesto]