Fëdor Bondarčuk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Fëdor Sergeevič Bondarčuk in russo: Фёдор Серге́евич Бондарчу́к? (Mosca, 9 maggio 1967) è un attore e regista russo. È noto come regista di The 9th Company e come produttore, nel 2006, del film Heat, di cui è anche protagonista insieme alla madre Irina Skobceva.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlio d'arte: infatti suo padre è il regista Sergej Bondarčuk, sua madre l'attrice Irina Skobceva è inoltre il fratellastro di un'altra attrice, Natal'ja Bondarčuk.

Ha presentato parecchi programmi TV sulla rete nazionale STS. Il suo primo grande film fu The 9th Company, pellicola che racconta la Guerra in Afghanistan (1979-1989), e da molti ritenuto la versione russa di film come Platoon o Apocalypse Now. Ha inoltre diretto nel 2008 il film The The Inhabited Island, basato su un romanzo dei fratelli Strugatsky, Prisoners of Power.

Per il 2013 è prevista l'uscita del film Stalingrad, che racconta una storia di fantasia su diversi soldati e civili in una casa fortificata durante una battaglia, ispirata dalla difesa della Casa di Pavlov.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

È sposato con una presentatrice televisiva da cui ha avuto un figlio.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 95580676 LCCN: no2008174346