Ezio Gianola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ezio Gianola
Ezio Gianola 1989 Japanese GP.jpg
Gianola nel 1989 al GP del Giappone
Dati biografici
Nome Ezio Moreno Gianola
Nazionalità Italia Italia
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera nel Motomondiale
Esordio 1983 in classe 125
Stagioni dal 1983 al 1993
Miglior risultato finale
GP disputati 102
GP vinti 9
Podi 30
Punti ottenuti 716
Pole position 12
Giri veloci 10
 

Ezio Moreno Gianola (Lecco, 13 giugno 1960) è un pilota motociclistico italiano ritiratosi dall'attività agonistica.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver vinto il titolo italiano Juniores categoria TT4 nel 1981 con una Villa[1], fece il suo esordio nel Campionato Europeo 1983 della 125, con una MBA gestita dal Team Italia della FMI. In quell'anno ottenne 4 vittorie (in Spagna, Gran Bretagna, Cecoslovacchia e Germania Ovest) che gli valsero il secondo posto in classifica[2]. In quell'anno ebbe anche la possibilità di partecipare al GP delle Nazioni a Monza, terminandolo al terzo posto dopo aver lottato a lungo per la vittoria con i garellisti Angel Nieto e Eugenio Lazzarini[3].

Il 1984 vide il pilota lecchese diventare Campione italiano della 125, oltre a disputare alcune gare del Mondiale della ottavo di litro (14° a fine stagione). Nell'anno seguente Gianola riuscì ad ottenere un contratto da pilota ufficiale con la Garelli, affiancando Fausto Gresini: Gianola fu di nuovo Campione italiano e 4° nel Mondiale, ottenendo la sua prima vittoria al GP di Francia.

Dopo una stagione '86 incolore, in sella a una MBA privata, nel 1987 Gianola venne ingaggiato dalla Honda, per sviluppare la nuova RS125 in vista della stagione '88, a partire dalla quale le 125 avrebbero potuto avere solo un cilindro a seguito di una modifica regolamentare. In quell'anno corse anche in 250, non andando a punti.[4].

Il 1988 fu la miglior stagione per Gianola nel Mondiale, secondo dietro alla Derbi di Jorge Martínez, con due vittorie (Germania e Gran Bretagna). L'anno seguente il centauro lecchese vinse ancora due GP (in Giappone e al Nazioni), terminando al terzo posto il Mondiale della 125 e rivincendo il titolo italiano nella stessa categoria.

Nel 1990 Gianola lasciò la Honda per la Derbi. La stagione per l'italiano fu disastrosa, non riuscendo ad ottenere neanche un punto. Andò poco meglio l'anno successivo (16°). Ingaggiato dal team Semprucci IDM nel 1992, finì il Mondiale della 125 al 4º posto, con 4 vittorie (Italia, Europa[5], Olanda e Francia).

La sua ultima stagione nel Mondiale fu nel 1993, terminata al dodicesimo posto con una Honda 125 del team Daytona Pit-Lane Racing.

Ritiratosi a fine '93 dalle corse, Gianola si è dedicato all'attività di opinionista e conduttore di diverse trasmissioni televisive di argomento motoristico. Nel 2008 ha fondato una società attiva nel settore del management sportivo.

Risultati nel motomondiale[modifica | modifica sorgente]

1983 Classe Moto Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Germany.svg Flag of Spain.svg Flag of Austria.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Sweden.svg Flag of San Marino.svg Punti Pos.
125 MBA NE - 3 - - - - - - - - - 10[6] 18º
1984 Classe Moto Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of Italy.svg Flag of Spain.svg Flag of Austria.svg Flag of Germany.svg Flag of France.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Sweden.svg Flag of San Marino.svg Punti Pos.
125 MBA NE Rit 10 NE - - NE - NE - - 5 7[7] 14º
1985 Classe Moto Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of Spain.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of Austria.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Sweden.svg Flag of San Marino.svg Punti Pos.
125 Garelli NE 4 - 2 3 NE 2 1 Rit 4 2 77[8]
1986 Classe Moto Flag of Spain.svg Flag of Italy.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Sweden.svg Flag of San Marino.svg Flag of Baden-Württemberg.svg Punti Pos.
125 MBA 3 Rit 3 2 NE 3 6 - 9 - Rit 4 57[9]
1987 Classe Moto Flag of Japan.svg Flag of Spain.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of Austria.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Sweden.svg Flag of Czechoslovakia.svg Flag of San Marino.svg Flag of Portugal.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of Argentina.svg Punti Pos.
125 Honda NE 6 - - - NE - 2 5 - 4 4 5 NE NE 45[10]
1988 Classe Moto Flag of Japan.svg Flag of the United States.svg Flag of Spain.svg Flag of Europe.svg Flag of Italy.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Sweden.svg Flag of Czechoslovakia.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Punti Pos.
125 Honda NE NE Rit NE 3 1 2 2 2 2 2 1 2 5 NE 168[11]
1989 Classe Moto Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Flag of the United States.svg Flag of Spain.svg Flag of Italy.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Sweden.svg Flag of Czechoslovakia.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Punti Pos.
125 Honda 1 5 NE 4 1 2 - NE - 2 3 3 - 6 NE 138[12]
1990 Classe Moto Flag of Japan.svg Flag of the United States.svg Flag of Spain.svg Flag of Italy.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Sweden.svg Flag of Czechoslovakia.svg Flag of Hungary.svg Flag of Australia.svg Punti Pos.
125 Derbi Rit NE - - - - - - - - - - - - - 0
1991 Classe Moto Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Flag of the United States.svg Flag of Spain.svg Flag of Italy.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of Europe.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of San Marino.svg Flag of Czechoslovakia.svg Flag of France.svg Flag of Malaysia.svg Punti Pos.
125 Derbi Rit 4 NE - 4 NP 22 Rit 13 Rit Rit 13 NP NE 32[13] 16º
1992 Classe Moto Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Spain.svg Flag of Italy.svg Flag of Europe.svg Flag of Germany.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Hungary.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Brazil.svg Flag of South Africa 1928-1994.svg Punti Pos.
125 Honda 4 9 - 10 1 1 5 1 - 1 - 10 8 105[14]
1993 Classe Moto Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Japan.svg Flag of Spain.svg Flag of Austria.svg Flag of Germany.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Europe.svg Flag of San Marino.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of Europe.svg Punti Pos.
125 Honda Rit Rit Rit Rit 4 6 7 8 23 Rit 15 7 9 14 59[15] 12º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl.

Note[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]