Extreme

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Extreme
La band durante un concerto nel 2008
La band durante un concerto nel 2008
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
(Malden, Massachusetts)
Genere Hard rock[1]
Heavy metal[1]
Pop metal[1]
Arena rock[1]
Hair metal[1]
Funk metal
Periodo di attività 1985- 1996
2004
2005
2006
2007 -in attività
Etichetta A&M Records
Album pubblicati 8
Studio 5
Live 1
Raccolte 2
Sito web

Gli Extreme sono un gruppo hard rock statunitense, formatosi a Malden, Massachusetts nel 1985.

Tra le loro influenze includono Aerosmith, Led Zeppelin e Queen. La band partecipò al The Freddie Mercury Tribute Concert nel 1992, suonarono con Brian May e i Van Halen, e Gary Cherone si unì ai Van Halen nel 1996[1]. La band ha descritto la loro musica come "Funky Metal" nei primi anni, ma poi si sono evoluti alla metà degli anni '90, unendo le influenze del rock classico con post-grunge e alternative rock.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Primi anni (1985-1989)[modifica | modifica sorgente]

Gli Extreme furono fondati nel 1985 dall'incontro tra il cantante Gary Cherone e il batterista Paul Geary, all'epoca nella band The Dream, con il chitarrista Nuno Bettencourt, che militava nei Sinful, e il bassista Pat Badger, all'epoca nella band In The Pink. Il nome della band deriva dalla storpiatura del nome precedente band in cui militavano Cherone e Geary, da The Dream a Ex-Dream a Extreme.

Cherone e Bettencourt cominciarono a scrivere canzoni insieme e la band partecipò a molti spettacoli nell'area di Boston. Svilupparono gradualmente una forte fama nell'area e furono nominati nella categoria "Outstanding Hard Rock/Heavy Metal Act" per i Boston Music Awards nel 1986 e nel 1987.

Quando Bryan Huttenhower, direttore dell'etichetta A&M Records, li scritturò nel 1988, la band aveva accumulato parecchie canzoni. La band registrò il primo album omonimo, pubblicato nel 1989. Il primo singolo estratto fu "Kid Ego", una canzone che Cherone, ammetterà poi, lo fece rabbrividire. L'ultima traccia dell'album, "Play With Me", venne usata durante le scene di inseguimento nel film Un mitico viaggio.

Successo (1990-1993)[modifica | modifica sorgente]

Le vendite del primo album furono sufficienti per supportare una seconda produzione. Michael Wagener, che aveva già lavorato con Dokken e White Lion, fu scelto per produrre l'album Extreme II: Pornograffitti nel 1990.

L'album, che fu il trampolino di lancio per le parti di chitarra di Bettencourt, era un misto di sonorità funk, pop e glam metal. "Decadence Dance" e "Get the Funk Out" furono pubblicati come singoli. "Get the Funk Out" raggiunse la posizione #19 nelle classifiche britanniche nel giugno 1991. Tuttavia, nessuno dei due singoli riscosse molto successo negli Stati Uniti e l'album uscì dalle classifiche. A&M decise di inviare il terzo singolo ad alcune stazioni radio in Arizona.

La ballata acustica "More Than Words" entrò nella Billboard Hot 100 il 23 marzo 1991, alla posizione #81. Successivamente divenne un grande successo, raggiungendo la posizione #1 nella Billboard Hot 100[2]. Il singolo successivo, "Hole Hearted", un'altra traccia acustica, riscosse molto successo, raggiungendo la posizione #4 nella stessa classifica[2].

La band cominciò la registrazione del terzo album nel 1992. La partecipazione al Freddie Mercury Tribute Concert nell'aprile 1992 interruppe la sessione di registrazione, ma ampliò la loro fama fuori dal mondo dell'heavy metal. Suonarono un medley acustico delle canzoni "Love of My Life" e "More than Words" e conquistarono parecchi fan dei Queen. Durante il discorso dipresentazione, Brian May disse:

« Loro hanno compreso ciò che erano i Queen in tutti questi anni e ciò che era Freddie, molto più di altri gruppi »
(Brian May)

III Sides to Every Story venne pubblicato il 22 settembre 1992. Il primo singolo fu "Rest in Peace". Il videoclip per il brano fu ispirato da un cortometraggio della National Film Board of Canada, chiamato Neighbours. La band venne accusata di plagio, ma riuscirono a non essere accusati pubblicando una nuova versione del videoclip. L'album fu molto apprezzato da critica e fan, ma non ebbe lo stesso successo di vendita di Pornograffitti.

L'arrivo di Mangini e la rottura (1994-1996)[modifica | modifica sorgente]

Prima dell'esibizione della band al Donington's Monster of Rock nell'estate del 1994, Mike Mangini rimpiazzò Paul Geary alla batteria, perché quest'ultimo aveva lasciato il gruppo per iniziare una carriera nel lato finanziario dell'industria musicale, diventando un manager di successo.

Waiting for the Punchline, il primo album registrato con Mangini (solo in 3 tracce, le altre erano state registrate da Geary prima dell'abbandono) venne pubblicato il 7 febbraio 1995. Furono pubblicati i singoli "Hip Today", "Unconditionally" e "Cynical", ma l'album vendette meno di III Sides to Every Story. Gli Extreme si sciolsero nel 1996 quando Nuno decise di andarsene per seguire una carriera solista.

Dopo lo scioglimento (1997-2003)[modifica | modifica sorgente]

Gary Cherone[modifica | modifica sorgente]

Sotto raccomandazione di Ray Danniels, uno dei manager degli Extreme, nel 1996 Gary Cherone si unì ai Van Halen. Durante tutto l'anno, i fan dei Van Halen mal sopportarono gli abbandoni di Sammy Hagar, cantante della band dal 1985, e, prima di lui, di David Lee Roth, cantante dal 1974 al 1985. In questo periodo si inserì Cherone, che Eddie Van Halen chiamò la sua "anima gemella musicale".[3] Nel 1998 la band pubblicò Van Halen III.

Van Halen III segnò una nuova partenza per la band; era un album sperimentale, con tracce acustiche e con testi coscienziosi. Ricordava vagamente i primi album della band con i riff tipici del rock classico. I fan dei Van Halen più anziani fecero comparazioni negative tra i testi impegnativi di Cherone e quelli più leggeri di David Lee Roth. Durante i tour la presenza scenica di Cherone fu fortemente criticata.

Van Halen III raggiunse la posizione #4 nella Billboard Hot 100 e vendette più di 500,000 copie solo negli Stati Uniti; tuttavia, visti gli standard dei Van Halen, fu un fallimento. Tutti i 12 album precedenti avevano venduto ciascuno più di 2,000,000 di copie negli Stati Uniti e due di essi vendettero più di 10,000,000 di copie. L'album precedente aveva raggiunto la posizione #1 nella Billboard 200. Il tour fu un grande successo, anche se non come negli anni precedenti.

Nel 1999, quando il secondo album dei Van Halen con Cherone venne rifiutato dalla Warner Bros. Records, Cherone lasciò la band. Fondò i Tribe of Judah, che pubblicarono un album, Exit Elvis nel 2002. Nel 2005 Cherone pubblicò un'EP intitolato Need I Say More.

Nuno Bettencourt[modifica | modifica sorgente]

Nel 1997 Nuno Bettencourt pubblicò il suo primo album da solista intitolato Schizophonic (Nuno Bettencourt). Nel 1998 fonda il gruppo Mourning Windows che pubblica un album omonimo lo stesso anno e un album nel 2000, intitolato Furnished Souls for Rent. A seguito dello scioglimento della band, pubblica un album con il project name "Population 1" nel 2002. Avendo scritturato nuovi membri per un tour decise di mantenere il nome Population 1 per il gruppo che pubblica un EP intitolato Sessions drom Room 4 nel 2004. Cambiarono il nome in Dramagods e registrarono l'album Love nel 2005. Nuno, insieme a Kevin Figuerado e Steve Ferlazzo, collaborò con Perry Farrell al progetto Satellite Party.

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Attuale[modifica | modifica sorgente]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Studio[modifica | modifica sorgente]

Live[modifica | modifica sorgente]

Raccolte[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f (EN) Stephen Thomas Erlewine, Extreme in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 12 luglio 2013.
  2. ^ a b (EN) Extreme - Chart history - Billboard, Billboard.com. URL consultato il 12 luglio 2013.
  3. ^ Report: Van Halen splits wih singer
metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di metal