Extravasazione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.

In medicina, la parola extravasazione letteralmente indica la migrazione di una qualunque particella al di fuori del torrente circolatorio. Quando la fuoriuscita riguarda un elemento cellulato si può parlare anche di diapedesi. L'extravasazione può avvenire per diversi motivi:

  • rielaborazione dei componenti del sangue: alcuni organi, come il fegato, possiedono una circolazione aperta, cioè molto permeabile, che permette ad alcune sostanze, come il glucosio, i farmaci o molti tipi di tossine, di fuoriuscire con facilità per essere captate dagli epatociti, che ne regolano la concentrazione nel sangue;
  • processi patologici: nel corso di alcune malattie tumorali, le cellule metastatiche, staccatesi dal tumore primitivo, possono fuoriuscire dalla circolazione in determinate sedi dove danno localizzazioni secondarie (o metastasi) del tumore stesso.
medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina