Expo '92 Siviglia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Expo 1992
Spagna Siviglia
L'era delle scoperte
Logo
Esposizione universale
Periodo dal 20 aprile
al 12 ottobre
Partecipanti 111 Paesi
Visitatori 41,5 milioni
Area 215 ha
Cronologia
Precedente
Expo 1991
Successiva
Expo 1992
Bulgaria Plovdiv Italia Genova
 

L'Esposizione Universale del 1992 si è svolta a Siviglia Spagna Spagna dal 20 aprile al 12 ottobre con il tema L'era delle scoperte. La data di conclusione della Expo venne scelta per celebrare il quinto centenario della scoperta dell'America. L'esposizione raggiunse quasi i 42 milioni di visitatori[1].

Sito[modifica | modifica sorgente]

Il sito espositivo dell'esposizione fu un'area di circa 240 ettari situata sulla cosiddetta isola della Cartuja, una fetta di terra compresa tra il fiume Guadalquivir e il canale della Cartuja, nella zona nord della città, ai confini con il municipio di Santiponce.

Ponte dell'Alamillo
Padiglione spagnolo

Per l'ingresso al sito furono previsti sette ingressi, elencati qui di seguito a partire da quello posto più a sud e in senso antiorario:

  • Porta Triana
  • Porta del Guadalquivir, in corrispondenza del Porto Expo, punto di arrivo dei battelli fluviali
  • Porta Cartuja, posta sulla riva opposta del fiume Guadalquivir e caratterizzata dalla presenza della stazione della teleferica e dal Ponte dell'Alamillo
  • Porta Barqueta, in corrispondenza del Ponte della Barqueta-Mapfre
  • Porta Italica
  • Porta Aljarafe-Danone
  • Porta Reale, in corrispondenza del padiglione omonimo

L'area dell'Expo venne suddivisa in cinque settori:

  • Zona Internazionale
In questa parte del sito erano ospitati i padiglioni dei Paesi partecipanti e quelli delle aziende. La zona, di forma rettangolare, era delimitata da due lunghi viali: Viale delle Scoperte e Viale delle Acacie; trasversalmente era invece tagliata da cinque viali di cui solo due con un nome ben preciso: Viale dell'Europa (dove era presente il padiglione della Comunità Europea e su cui si affacciavano numerosi paesi europei, tra cui l'Italia) e Viale delle Palme.
  • Zona del Lago di Spagna
Questo settore prendeva il nome dal grande lago artificiale attorno al quale era posizionato il padiglione spagnolo, oltre che i padiglioni delle comunità autonome spagnole, il padiglione delle organizzazioni americane (OSA, PAHO, IDB e IICA) e altri.
  • Zona dei Giardini
Una delle due grandi aree verdi presenti all'interno del recinto della Expo venne (e tuttora è) chiamata Giardini del Guadalquivir. Al suo interno la torre Banesto, il grande padiglione tematico e l'auditorium.
  • Zona del Monastero
Seconda area verde, comprendeva il Monastero di Santa Maria de las Cuevas altrimenti conosciuto come Monastero de la Cartuja, restaurato per l'occasione. In questo settore anche il padiglione reale e il Padiglione del XV secolo. Adiacente a quest'area vi era la zona dedicata ai servizi con l'eliporto e gli uffici amministrativi della società di gestione dell'evento.
  • Zona del Porto
All'estremo sud del sito espositivo si trovava questo settore che comprendeva effettivamente un porto fluviale oltre al Padiglione della Navigazione, al Padiglione delle Scoperte e al padiglione Ambiente '92, dedicato alle aziende.

Partecipanti[modifica | modifica sorgente]

Parteciparono all'esposizione di Siviglia 111 Paesi, tutte le comunità autonome spagnole, e numerose organizzazioni internazionali e aziende.

Paesi partecipanti
Asia
Africa
Europa
Americhe
Oceania
Stati/Regioni/Città
Organizzazioni
Aziende

Immagine della Expo[modifica | modifica sorgente]

Mascotte[modifica | modifica sorgente]

La mascotte ufficiale di Expo'92 fu Curro (diminutivo del nome Francisco) un pappagallo con becco e cresta multicolore.

Dopo la Expo[modifica | modifica sorgente]

Stato attuale della zona Expo'92

Al termine dell'Esposizione Universale l'area che ospitò i padiglioni venne trasformata in un parco tecnologico chiamato Cartuja 93 e in un parco tematico chiamato Isla Mágica (Isola Magica), oltre che in zona ad uso amministrativo e universitario. Ampie parti della zona però sono ora in completo degrado come il Parco del Guadalquivir o il Giardino delle Americhe, e strutture presenti durante il periodo di esposizione, come la monorotaia e la teleferica, sono rimaste inutilizzate.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Pagina del BIE dedicata a Siviglia'92
  2. ^ Formato da: OSA, Pan American Health Organization (PAHO), Inter-American Development Bank (IDB) e Inter-American Institute for Cooperation on Agriculture (IICA).

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Siviglia 1992. Il concorso di idee per l'Esposizione Universale in Casabella, anno L, nº 528, Milano, Electa, ottobre 1986, pp. 18-29.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]