Expo '85

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Expo 1985
Giappone Tsukuba
L'abitazione e i suoi dintorni - Scienza e Tecnologia per l'uomo a casa
Logo dell'Ufficio Internazionale delle Esposizioni
Esposizione specializzata
Periodo dal 17 marzo
al 16 settembre
Partecipanti 111 Paesi
1 regioni/città
2 organizzazioni
18 aziende
Visitatori 20 milioni
Area 101,6 ha
Cronologia
Precedente
Expo 1985
Successiva
Expo 1986
Bulgaria Plovdiv Canada Vancouver
 

L'Esposizione internazionale 1985 si svolse a Tsukuba, Giappone Giappone, dal 17 marzo al 16 settembre sotto il tema L'abitazione e i suoi dintorni - Scienza e Tecnologia per l'uomo a casa. Più di 20 milioni di visitatori presero parte all'evento.

Tema[modifica | modifica wikitesto]

Sito[modifica | modifica wikitesto]

L'area scelta per ospitare Expo '85 aveva un'estensione di circa 100 ha. Venne suddivisa in otto zone contraddistinte da lettere dalla A alla H.

Partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

La Expo '85 di Tsukuba vide la partecipazione di 111 Paesi.

Paesi partecipanti
Africa
Costa d'Avorio Costa d'Avorio Kenya Kenya Senegal Senegal Tunisia Tunisia
Zambia Zambia
Asia
Brunei Brunei Cina Cina Egitto Egitto Filippine Filippine
Indonesia Indonesia Iran Iran Giappone Giappone Corea del Sud Corea del Sud
Nepal Nepal Seychelles Seychelles Sri Lanka Sri Lanka Thailandia Thailandia
Turchia Turchia
Americhe
Brasile Brasile Belize Belize Canada Canada Costa Rica Costa Rica
Giamaica Giamaica Panamá Panamá Rep. Dominicana Rep. Dominicana Stati Uniti Stati Uniti
Uruguay Uruguay
Europa
Belgio Belgio Bulgaria Bulgaria Francia Francia bandiera Germania Ovest
Italia Italia Portogallo Portogallo Regno Unito Regno Unito Svezia Svezia
Svizzera Svizzera URSS URSS Jugoslavia Jugoslavia
Oceania
Australia Australia Figi Figi Kiribati Kiribati Nauru Nauru
Papua Nuova Guinea Papua Nuova Guinea Samoa Samoa Isole Salomone Isole Salomone Tonga Tonga
Tuvalu Tuvalu Vanuatu Vanuatu
Organizzazioni
Organizzazione delle Nazioni Unite Comunità Europea OECD Logo.svg OCSE Asian Development Bank
Aziende
Hitachi Toshiba Mitsui Sumitomo Group
UCC Ueshima Coffee Co. NTT Kodansha Mitsubishi
IBM Karumakan Fujitsu TDK
Matsushita Fuyo Group Sony Daiei
NEC Shūeisha

La prefettura di Ibaraki, regione che ospitò l'Expo, organizzò un padiglione proprio.

Padiglioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Padiglione della Toshiba
Padiglione della Hitachi

Il sito espositivo venne organizzato tale per cui alcune strutture, potessero ospitare uno o più padiglioni nazionali ma anche quelli delle organizzazioni presenti. Alcune nazioni esposero in più strutture:

Padiglioni delle organizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

Nella zona C il padiglione della Organizzazione delle Nazioni Unite ospitò anche tutte le organizzazioni e commissioni che di essa fan parte.

Alcune organizzazioni internazionali condividevano le strutture espositive con i Paesi ospiti.

Immagine della Expo[modifica | modifica wikitesto]

[modifica | modifica wikitesto]

Il logo della Expo di Tsukuba voleva rappresentare un'immagine del futuro, incorporando l'Universo, la Terra, L'Uomo la Scienza e l'Arte. Il triangolo blu con all'interno due anelli paralleli voleva simboleggiare il monte Tsukuba, punto di osservazione verso un futuro migliore, e i suoi tre lati i tre temi centrali della Expo: uomo, abitazione e l'ambiente. I due anelli simboleggiano invece l'armonia tra Uomo e Scienza. Venne disegnato da Ikko Tanaka.

Mascotte[modifica | modifica wikitesto]

La mascotte della Expo 1985 venne selezionata tra i disegni di tutti i bambini delle scuole giapponesi. Il vincitore fu Maki Takagaki, che disegnò Cosmo Hoshimaru, un piccolo alieno.

Galleria[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]