Scusatemi tanto!

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Excuse Me)
Scusatemi tanto!
Titolo originale Excuse Me
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1925
Durata 60 min.
Colore B/N
Audio muto
Rapporto 1,33 : 1
Genere commedia
Regia Alfred J. Goulding
Soggetto dalla commedia di Rupert Hughes
Sceneggiatura Rupert Hughes
Produttore Louis B. Mayer
Casa di produzione MGM
Fotografia John Boyle
Scenografia Cedric Gibbons
Interpreti e personaggi

Scusatemi tanto! (Excuse Me) è un film muto del 1925 diretto da Alfred J. Goulding, un regista australiano che girò molti film in Gran Bretagna con il nome Alf Goulding.

La storia, tratta da una commedia di Rupert Hughes, era stata adattata per lo schermo con lo stesso titolo nel 1915 con la regia di Henry W. Savage.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il giovane Harry Mallory è un ufficiale di marina che è fidanzato con Marjorie, una ragazza della buona società, e spera di sposarla prima possibile. Gli arriva l’ordine di presentarsi subito perché deve imbarcarsi per le Filippine. Harry pensa che le isole siano il posto ideale per una luna di miele e chiede a Marjorie di sposarlo senza perder tempo. Lei alla fine accetta. Dopo essere stati all’ufficio per le licenze matrimoniali, cercano un pastore che li possa sposare e salgono sul treno per San Francisco dove dovrebbero imbarcarsi per andare alle Isole. Se Harry perde la nave, andrà sotto corte marziale.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film, interpretato da Norma Shearer, Conrad Nagel e Renée Adorée, era prodotto dalla MGM.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

La MGM distribuì il film nelle sale il 19 gennaio 1925.

Date di uscita[modifica | modifica sorgente]

Data di uscita IMDB

  • USA 19 gennaio 1925
  • Finlandia 14 marzo 1926
  • Germania aprile 1926
  • Portogallo 29 novembre 1926

Alias

  • Le train de 6 heures 39 Francia
  • Queira Desculpar! Portogallo
  • Zwei Personen suchen einen Pastor Germania

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema