Evros (fiume)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Evros
Evros
La sorgente del fiume Evros (o Maritsa), nel massiccio del Rila.
Stati Bulgaria Bulgaria
Grecia Grecia
Turchia Turchia
Lunghezza 514 km
Portata media 200 m³/s
Bacino idrografico 53000 km²
Altitudine sorgente 2378 m s.l.m.
Nasce Rila (Bulgaria)
Sfocia Mar Egeo, 14.5 km ad est di Alessandropoli (Grecia)
40°26′06″N 26°01′14.16″E / 40.435°N 26.0206°E40.435; 26.0206Coordinate: 40°26′06″N 26°01′14.16″E / 40.435°N 26.0206°E40.435; 26.0206

L’Evros o Maritsa (in bulgaro: Марица[?] /'maritsa/, in greco Έβρος /'evros/, in turco: Meriç, in latino: Hebrus; in italiano a volte traslitterato Marica o Marizza) è un fiume dell'Europa sudorientale che scorre in Bulgaria, Grecia e Turchia. Con una lunghezza di 514 km e un bacino idrografico di oltre 53.000 km², costituisce uno dei più importanti corsi d'acqua della Penisola balcanica.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il 26 settembre 1371, vicino al villaggio Ormenio (attuale Grecia), fu combattuta la battaglia della Marizza, vinta dai Turchi Ottomani contro i Serbi.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Il fiume nasce presso il Musala nel massiccio montuoso del Rila, in Bulgaria occidentale, e scorre con andamento O-SE in una fertile pianura tra i monti Balcani e i monti Rodopi, percorrendo oltre 300 km in territorio bulgaro, fino ad attraversare la città di Filippopoli. Dopo aver segnato per un breve tratto il confine tra la Grecia e la Bulgaria l'Evros entra poi nella Tracia turca, bagnando Adrianopoli e segnando poi il confine turco-ellenico per sfociare nel Mar Egeo nei pressi di Enez, non lontano da Alessandropoli. Essendo la navigazione impossibile, il fiume è usato per la produzione di energia elettrica e per l'irrigazione.

Affluenti[modifica | modifica sorgente]

I maggiori tributari della Maritsa sono:

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Al fiume Maritsa sono intitolati:

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]