Everett Álvarez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Everett Alvarez Jr.

Everett Alvarez Jr. (Salinas, 3 aprile 1937) è un militare statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È stato un comandante della Marina americana che ha subito uno dei più lunghi periodi come un prigioniero di guerra (POW, dall'inglese Prisoner of War) nella storia americana. Egli è stato recluso nel Vietnam del Nord per otto anni, diventando il secondo prigioniero di guerra della storia americana.

Alvarez era nipote di immigrati provenienti dal Messico. Era entrato a far parte della Marina Militare degli Stati Uniti nel 1960 ed era stato selezionato per l'addestramento come pilota. Il 5 agosto 1964, l'aereo dell'allora sottotenente di vascello (LTJG) Alvarez venne abbattuto in quello che fu poi conosciuto come "Incidente del Golfo del Tonchino".

Dopo il suo ritorno negli Stati Uniti nel 1973, Alvarez ha deciso di rimanere in Marina, andando in pensione come comandante dal 1980. Alvarez è co-autore di due libri, la storia della sua esperienza come prigioniero di guerra e di un codice di condotta.

Alvarez è accreditato come famoso membro di Toastmasters International[1].

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

In suo onore sono stati intitolati un parco a Santa Clara, California e un ufficio postale nella Contea di Montgomery nel Maryland.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Elenco dei toastmaster famosi sul sito istituzionale, Toastmasters International, 26 dicembre 2012. URL consultato il 26 dicembre 2012.
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie