Meteora di Čeljabinsk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Meteora di Čeljabinsk
Chelyabinsk meteor trace 15-02-2013.jpg
Le scie emesse dal bolide sopra la città di Čeljabinsk
Stato Russia Russia
Luogo Čeljabinsk 54°30′18″N 61°30′18″E / 54.505°N 61.505°E54.505; 61.505
Data 15 febbraio 2013
9:15 (UTC+6)
Tipo impatto astronomico
Morti nessuno
Feriti 1.491[1]
Danni Crollo di un capannone industriale, danni a finestre e superfici vetrate

La meteora di Čeljabinsk è un evento che si è verificato nella mattina del 15 febbraio 2013, nella regione a sud degli Urali, in Russia, alle ore 9:13 locali, UTC+6 (3:13 UTC)[2][3], quando un meteoroide di circa 15 metri di diametro[4] e una massa di 10.000 tonnellate[4] ha colpito l'atmosfera alla velocità di 54.000 km/h[5][6], circa 44 volte la velocità del suono, e si è frantumato sopra la città di Čeljabinsk. Una parte dei frammenti ha colpito il lago Čebarkul'[7], dal quale il 16 ottobre del 2013 è stato ripescato un grosso pezzo di circa 300 kg di peso[8].

Anche se le prime notizie circolate su Internet e riprese dai mass media di tutto il mondo riportavano di una pioggia di meteoriti e di cristalli di meteorite che avevano causato il ferimento di centinaia di persone, in realtà non sono caduti meteoriti sui centri abitati. Si è trattato di un fraintendimento legato all'alto numero di feriti per le schegge delle finestre andate in frantumi per l'onda d'urto. L'esplosione, di energia pari a circa 500 chilotoni[4], ha prodotto un'onda d'urto che ha distrutto 200.000 m² di finestre[9] (i cui frammenti hanno colpito e ferito oltre 1000 persone), e causato, probabilmente, il collasso della copertura di una fabbrica di zinco. Essendo il bolide esploso direttamente alcune decine di km sopra la città[10], si ritiene che nessun grosso frammento sia caduto sopra il centro urbano stesso, data l'enorme velocità orizzontale dell'oggetto al momento della frammentazione.

Video del bolide, visto da Kamensk-Ural'skij a nord di Chelyabinsk


Questa animazione, mostra le osservazioni dei satelliti e computer della NASA, sulla traiettoria della meteora e dei suoi detriti nell'impatto attorno all'atmosfera

L'Accademia Russa delle Scienze ha stimato che il meteoroide, chiamato KEF-2013[11], avesse una massa di 10 000 tonnellate[4] e che l'esplosione sia avvenuta ad un'altitudine compresa tra i 30 e 50 km dal suolo[10]. Il meteoroide non era stato individuato dagli apparati radar[12]. Secondo una prima stima dell'Agenzia Spaziale Russa, il meteoroide stava viaggiando ad una velocità di 30 km/s[13].

Nonostante questo impatto sia accaduto 15 ore prima dell'avvicinamento dell'asteroide 2012 DA14, gli astronomi hanno concluso che i due eventi non sono da considersi correlati[14].

Nell'evento (secondo le prime stime), all'incirca 900-1000 persone sono rimaste ferite, di cui 2 gravi[15], principalmente a causa della rottura delle finestre. Costruzioni in sei città nella regione, hanno riportato danni a causa dell'esplosione[16]. La frantumazione del meteoroide ha lasciato una scia nel cielo, visibile dalle città di Čeljabinsk, Orenburg, Kurgan, Ekaterinburg, Tjumen' e nella parte settentrionale del Kazakistan. L'evento meteorico ha colpito il territorio delle oblast' russe di Čeljabinsk, Kurgan, Orenburg, Sverdlovsk e Tjumen' e le oblys kazake di Aqtöbe e di Qostanaj.

I primi avvisi[modifica | modifica sorgente]

Alcuni residenti delle regioni colpite hanno notato scie luminose nel cielo poco prima dell'impatto[17][18][19]. Video amatoriali mostrano una palla di fuoco (bolide) percorrere il cielo, accompagnata, successivamente, dal boato di un'esplosione[11]; in alcune zone l'oggetto è apparso così brillante da risultare più luminoso del sole[20][21].

Un'immagine della scia di fumo causata dal bolide, è stata catturata dal satellite Meteosat 10, subito dopo l'entrata in atmosfera del meteoroide stesso[13].

Traiettoria del metoroide esploso sopra Chelyabinsk

Numerosi altri satelliti hanno registrato l'evento[22], tra cui anche un "satellite meteorologico della Difesa americana"[23].

L'oggetto e la sua entrata in atmosfera[modifica | modifica sorgente]

Vista da Ekaterinburg, a circa 200 km dall'ipocentro dell'esplosione

L'Agenzia Spaziale Russa, in un'analisi preliminare, ha classificato l'oggetto come un meteoroide viaggiante alla velocità di circa 30 km/s. Allo stesso tempo il servizio stampa dell'Accademia Russa delle Scienze, ha stimato che la massa del meteoroide fosse di circa 7 000-10 000 tonnellate e il suo diametro compreso tra i 15 e i 17 metri[4]. Secondo il RAS, il meteoroide è entrato nell'atmosfera ad una velocità di 15–20 km/s, disintegrandosi ad un'altitudine di 30–50 km rilasciando una energia di circa 500 chilotoni[4] (per confronto la bomba atomica di Nagasaki aveva una potenza compresa tra 10 e 30 kt); molti frammenti sono vaporizzati subito per via dell'ablazione atmosferica, mentre una parte residua è caduta al suolo.

L'impatto e i meteoriti[modifica | modifica sorgente]

Frammenti ritrovati del meteorite

Tre siti d'impatto sono stati rinvenuti: due nell'area vicino al lago Čebarkul'[13] e l'altro, a circa 80 km a nordest, presso la città di Zlatoust. Uno dei frammenti, che ha impattato vicino a Čebarkul', ha lasciato un cratere del diametro di sei metri. Un frammento del peso di oltre 570 kg è stato recuperato dal lago Čebarkul' [24].

In Kazakistan, gli ufficiali addetti alla sicurezza nazionale hanno affermato di essere alla ricerca di due possibili oggetti che possono essere caduti nella provincia di Aqtöbe (situata al confine con le regioni russe colpite)[25]. L'energia rilasciata dallo schianto è stata sufficiente da esser classificata come sisma[26].

Sono stati trovati 53 frammenti meteoritici, con una dimensione compresa tra i 5 mm e 1 cm, sono composti di zolfo, ossigeno e ferro, sono stati ritrovati a Čebarkul'e nella regione di Čeljabinsk[27].

Danni e feriti[modifica | modifica sorgente]

Tetto collassato in una fabbrica di zinco a Čeljabinsk
L'onda d'urto ha danneggiato anche il Teatro Drammatico di Čeljabinsk

Al 15 febbraio 2013, all'incirca 1200 persone hanno chiesto assistenza medica a Čeljabinsk, tra cui 159 bambini. Gli ufficiali della sanità hanno riferito che 112 persone sono state ricoverate, tra cui due in gravi condizioni. La maggior parte delle persone è stata colpita da schegge di vetro delle finestre esplose per l'onda d'urto. Gli uffici della città di Čeljabinsk sono stati evacuati. Le lezioni nelle scuole della zona sono state cancellate a causa del gran numero di finestre andate in frantumi e della bassa temperatura esterna. A tal proposito Michail Jur'evič, governatore della regione di Čeljabinsk, ha espresso che mantenere funzionanti i sistemi di riscaldamento è una delle principali finalità delle autorità, dato che la temperatura può arrivare, in alcune aree, ad un minimo di -20 °C. Lo stesso Michail Jur'evič ha stimato i danni causati da questo evento, in un miliardo di rubli.

Secondo il presidente della Società Geografica Russa, Sergej Zacharov, il passaggio del bolide sopra Čeljabinsk è stato seguito da tre esplosioni di diversa intensità. La prima esplosione è stata la meno potente ed è durata all'incirca cinque secondi. L'altitudine in cui il meteoroide si sarebbe frantumato è tra i 30–50 km e l'esplosione avrebbe avuto una potenza di circa 500 chilotoni[4]. L'epicentro dell'esplosione è stato localizzato a sud di Čeljabinsk, a Emanželinsk e Južnouralsk. Le scosse hanno raggiunto Čeljabinsk circa due minuti dopo.

La regione di Čeljabinsk, comprende anche una centrale atomica e l'impianto per il trattamento e lo stoccaggio di materiale nucleare di Majak, i quali non sarebbero stati coinvolti dall'evento[28].

Reazioni[modifica | modifica sorgente]

Frammento del meteorite
Frammento sezionato del meteorite, è ben visibile la crosta di fusione prodottasi a seguito dell'attrito con l'atmosfera
Macrofotografia di sezione del meteorite

Il Primo Ministro della Russia, Dmitrij Medvedev ha confermato che un meteoroide sia caduto sul suolo russo, aggiungendo inoltre che questo dimostra come l'intero pianeta sia vulnerabile alla caduta di corpi celesti e che un sistema per la sicurezza spaziale sia necessario per proteggere la Terra da eventi del genere[11][29]. Anche il vice premier, Dmitrij Rogozin, ha proposto la creazione di un programma internazionale che abbia il fine di allertare i paesi in caso di oggetti provenienti dallo spazio[30].

Il leader del Partito Liberal-Democratico di Russia, Vladimir Žirinovskij ha sostenuto che non si sia trattato di un meteoroide, bensì di un "test americano sulle armi da guerra"[30]. Tuttavia l'Agenzia Spaziale Russa, collaborando con alcuni scienziati della rispettiva agenzia americana, la NASA, ha concluso che proprio un meteoroide ha effettivamente prodotto l'evento[31].

Eventi simili[modifica | modifica sorgente]

Un fenomeno analogo era già accaduto nella regione di Čeljabinsk nel 1949, quando una pioggia di meteoriti cadde nella zona. Gli abitanti delle zone locali portarono agli scienziati 200 kg complessivi di pietre spaziali.

Alterazioni linguistiche[modifica | modifica sorgente]

Il rapido rincorrersi via Internet, di notizie non verificate sull'evento, grazie anche a siti web e social network come Twitter e YouTube, ha dato luogo a una serie di equivoci linguistici, che hanno portato ad un iniziale stravolgimento degli eventi realmente accaduti:

  • Nelle prime ore successive all'evento, erano circolate voci che davano il bolide individuato e colpito (a 20 km di altezza) da un missile a salve della Difesa russa, lanciato da una base nei pressi di Čeljabinsk: tale ipotesi, è stata in seguito considerata priva di ogni fondamento[32]. Oltre a non essere vero in generale (nessun missile è stato lanciato contro l'oggetto, che era inatteso e viaggiava a 30.000 km/h), le informazioni riferivano di una "salva" di missili (missile salvo in inglese), che tradotta in altre lingue è diventata un "missile a salve" (in realtà la traduzione inglese corretta di "a salve" è: "blank"[33]). Al di là degli errori di traduzione, confondere "salva di missili", che in gergo militare significa "insieme di missili lanciati simultaneamente", con "missile a salve", il cui significato è "missile senza carico esplosivo", dà la misura dell'attendibilità delle notizie diffuse nelle prime ore seguenti all'evento. Ritenere inoltre, che si possa intercettare per mezzo di un missile, un meteorite che sta transitando ad alcune decine di km d'altezza, evidenzia una certa carenza di cognizioni: la velocità di un meteorite delle dimensione di quello in oggetto, quando entra nell'atmosfera terrestre, è dell'ordine di 10-15 km/s (a quell'altitudine corrisponde a circa 35-50 Mach), mentre quella dei più veloci missili terra-aria moderni, non supera i 2 km/s (circa 7 Mach).
  • Si è anche parlato di persone ferite da cristalli meteoritici; si è trattato, probabilmente, di un altro errore di traduzione, dovuto al fatto che l'onda d'urto ha causato la rottura di 200.000 m² di finestre, le cui schegge hanno ferito centinaia di persone.
  • Le prime notizie, ma anche le successive, riportavano di una pioggia di meteoriti, e su molti siti l'evento è ancora così classificato; l'equivoco deriva probabilmente dalle prime notizie che riportavano una caduta di cristalli meteoritici. In realtà non ci è stata una vera e propria pioggia di meteoriti e nessuno dei testimoni ha visto cadere pietre dal cielo. La quantità di meteoriti recuperata per il momento è piuttosto bassa.
  • Si è anche parlato di un grosso frammento che avrebbe colpito e danneggiato una fabbrica di zinco: non ci sono prove di ritrovamenti di materiale meteoritico nella fabbrica in questione, il cui tetto è probabilmente collassato, come le finestre, a causa dell'onda d'urto (abbastanza potente da distruggere tetti e superfici vetrate distanti 40 km dal luogo dell'impatto astronomico).

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Nella stessa giornata dell'evento russo, sono stati segnalati altri due meteoroidi precipitati: uno su Cuba[34][35], presso la località di Cienfuegos e l'altro su Los Angeles. Il meteoroide che ha impattato su Cuba, sarebbe quello di dimensioni maggiori (alcuni testimoni lo hanno definito "luminoso come il sole" e "grosso quanto un autobus nel cielo"[36]), ma sembra non ne esista una documentazione attendibile, a parte un falso video[37] tratto in realtà da riprese del 2006[38]. Dell'altro, caduto su Los Angeles, esiste un unico filmato, che lo identifica come un bolide di piccole dimensioni.
  • Un buon numero di video amatoriali relativi alla caduta del corpo celeste, sono stati girati da vetture in corsa: per i russi infatti, è essenziale avere una videocamera a bordo, al fine di registrare eventuali aggressioni subite lungo le strade (violenze piuttosto comuni in quelle regioni) e utilizzarle in caso di denuncia alle autorità[39].
  • Le medaglie d'oro assegnate ai Giochi olimpici di Soči 2014 nella giornata del 15 febbraio (ovvero in occasione del primo anniversario dell'evento meteorico), sono state impreziosite da un piccolo frammento di meteorite[40][41][42].

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (RU) Метеоритный дождь над Уралом: пострадали 1200 человек in Vesti, 15 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  2. ^ (EN) Largest meteor in more than 100 years in USA Today, 15 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  3. ^ (EN) Jim Heintz, Vladimir Isachenkov, Meteor explodes over Russia, 1,100 injured in Mercury News, 14 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  4. ^ a b c d e f g (EN) Russia Meteor Not Linked to Asteroid Flyby, NASA, 15 febbraio 2013. URL consultato il 18 febbraio 2013.
  5. ^ (EN) Jason Mayor, Meteor Blast Rocks Russia, universetoday.com, 15 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  6. ^ (EN) Jim Heintz, 500 injured by blasts as meteor falls in Russia, Yahoo! News, 15 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  7. ^ (DE) Fast 1000 Verletzte bei Meteoritenschauer in Russland in Bluewin, Swisscom, 15 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  8. ^ (EN) Kelly Beatty, Huge Meteorite Pulled from Russian Lake in Sky and Telescope, Sky Publishing, New Track Media, 16 ottobre 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  9. ^ Alexei Bausin, Meteorite, la conta dei danni, russiaoggi.it, 18 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  10. ^ a b (EN) Jim Heintz, Vladimir Isachenkov, Meteor explodes over Russia, 1,100 injured in The Big Story, Associated Press, 15 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  11. ^ a b c (EN) Peter Fowler, PM Medvedev Says Russian Meteorite KEF-2013 Shows "Entire Planet" Vulnerable in NewsRoomAmerica.com, 15 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  12. ^ (EN) Neil deGrasse Tyson: Radar could not detect meteorite, TODAY, 15 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  13. ^ a b c (EN) Meteorite hits Russian Urals: Fireball explosion wreaks havoc, up to 1,200 injured in RT, 15 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  14. ^  Simon Green. (EN) Infografica. URL consultato il 3 marzo 2014 (archiviato il 5 novembre 2013). L'immagine è stata tratta da: (EN) Conrad Quilty-Harper, Graphic: Russian meteor impact explained, The Telegraph, 15 febbraio 2013. URL consultato il 3 marzo 2014 (archiviato il 3 marzo 2014).
  15. ^ (RU) После метеоритного дождя за помощью врачей обратилось 950 южноуральцев, chelyabinsk.ru, 15 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  16. ^ Welcome to Forbes, Forbes. [collegamento interrotto]
  17. ^ (EN) Sam Byford, Russia rocked by meteor explosion, theverge.com, 15 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  18. ^ (EN) Andrey Kuzmin, Meteorite explodes over Russia, more than 1,000 injured in Reuters (Čeljabinsk), 15 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  19. ^ (EN) Natalia Shurmina and Andrey Kuzmin, Meteor explodes over central Russia, over 1,000 injured in Yahoo! News (Čeljabinsk). (archiviato dall'url originale il 15 febbraio 2013).
  20. ^ (EN) Phil Plait, BREAKING: Huge Meteor Blazes Across Sky Over Russia; Sonic Boom Shatters Windows [UPDATED] in Slate, 15 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  21. ^ (EN) Tariq Malik, Meteorite Falls in Eastern Russia, Causes Damage: Reports, space.com, 15 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  22. ^ (EN) Satellite Views of Meteor Vapor Trail Over Russia, CIMSS Satellite Blog, 15 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  23. ^ (EN) Scientists Identified Visible, Infrared Imagery Left by the Meteor Across Russia, sphericalchickensinavacuum.wordpress.com, 18 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  24. ^ (EN) Meteorite pulled from Russian lake in BBC, 16 ottobre 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  25. ^ (EN) Meteorite Hits Central Russia, Hurting Hundreds in RIA Novosti, 15 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  26. ^ (EN) M4.2 - 1km WSW of Chelyabinsk, Russia (BETA), earthquake.usgs.gov, 15 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  27. ^ (RU) В полынье в Чебаркульском районе Челябинской области, возможно, найдены обломки метеорита - МЧС in Interfax-Russia.Ru, 15 febbraio 2013. URL consultato il 20 febbraio 2013.
  28. ^ (EN) Anna Lisa Bonfranceschi, La pioggia di meteoriti in Russia in Wired, 15 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  29. ^ (EN) Over 900 injured by blasts as meteor falls in Russia, ynetnews.com, 15 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  30. ^ a b (EN) Howard Amos, Meteorite explosion over Chelyabinsk injures hundreds in The Guardian, 15 febbraio 2013. URL consultato il 20 febbraio 2013.
  31. ^ (EN) Alexander Abad-Santos, Russian Meteorite Conspiracy Theories, Debunked in The Atlantic Wire, 15 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  32. ^ La meteora caduta in Russia in Il Post, 15 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  33. ^ a salve - Dizionario italiano-inglese, WordReference.com.
  34. ^ (ES) Cuba: Avistan en Cienfuegos la caída de un cuerpo celeste
  35. ^ (EN) Cuba Town Also Rocked by Celestial Body in Cuba's Havana Times.org, 15 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  36. ^ (ES) Yoani confirma explosión de meteorito en Cuba in La República, 15 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  37. ^ (EN) Paul Cockerton, Cosmic coincidence: Watch a SECOND meteor in the sky 6,000 miles from Russian space rock crash, 16 febbraio 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  38. ^  (EN) Meteorite blaze over Guadalajara Mexico.. LiveLeak, 26 gennaio 2007. URL consultato in data 5 novembre 2013.
  39. ^ Luigi Bignami, Una meteora esplode sulla Russia in Focus, 15 febbraio 2013.
  40. ^ (EN) Out of This World: Sochi Champions to Get Meteorite Medals, RIA Novosti, 24 luglio 2013. URL consultato il 18 settembre 2013.
  41. ^ (EN) Gold medals at 2014 Winter Olympics in Sochi to contain piece of meteorite: Video, Metro, 30 luglio 2013. URL consultato il 18 settembre 2013.
  42. ^ Pezzi di meteorite negli ori di Sochi in La Gazzetta dello Sport, 27 luglio 2013, p. 30.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]