Eusebio di Milano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sant'Eusebio

Vescovo

Nascita  ?, Milano
Morte 462, Milano
Venerato da Chiesa cattolica
Canonizzazione pre canonizzazione
Ricorrenza 8 agosto
Attributi bastone pastorale, mitria
Patrono di Milano
Eusebio
arcivescovo della Chiesa cattolica
ArchbishopPallium PioM.svg
Incarichi ricoperti Arcivescovo di Milano
Nato  ?, Milano
Deceduto 462, Milano

Eusebio (... – Milano, 462) fu arcivescovo di Milano dal 449 fino alla sua morte.

È venerato come santo dalla Chiesa cattolica che lo ricorda l'8 agosto.

Secondo una tradizione durata almeno fino al XIX secolo, veniva presentato come membro della famiglia aristocratica milanese dei Pagani.

Venne prescelto per succedere alla carica di Arcivescovo di Milano alla morte del proprio predecessore, nel 449.

Si distinse soprattutto per la grande opera di catechesi che operò su tutto il territorio dell'arcidiocesi di Milano e si operò nello specifico per ricostruire la cattedrale della città, che era stata distrutta dal passaggio degli Unni di Attila.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Arcivescovo di Milano Successore ArchbishopPallium PioM.svg
San Lazzaro (arcivescovo di Milano) 449-462 San Geronzio (arcivescovo di Milano)