Euro Tarsilli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Template-info.svg
Euro Tarsilli

Euro Tarsilli (Belvedere Ostrense, 18 settembre 1962Siena, 21 gennaio 1982) è stato un carabiniere italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Carabiniere ausiliario, venne ucciso, insieme al collega Giuseppe Savastano, in un conflitto a fuoco con i Comunisti Organizzati per la Liberazione Proletaria a bordo di un autobus di linea Siena-Montalcino, fermato per un controllo di routine.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Medaglia d'oro al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'oro al valor militare
«Carabiniere Ausiliario impegnato in operazione di ricerca degli autori di una rapina, poi risultati appartenenti a pericolosa organizzazione eversiva, mentre si accingeva a concorrere all'azione del Comandante della Stazione improvvisamente coinvolto, durante il controllo di elementi sospetti, in conflitto a fuoco veniva raggiunto mortalmente da colpi d'arma da fuoco esplosi proditoriamente dai malfattori. Sacrificava così la propria vita nel generoso slancio al servizio della collettività.[1]»
— Siena, 21 gennaio 1982

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Tarsilli e Savastano

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Alessandro Placidi, Divise forate. Storie di vittime dimenticate delle forze dell'ordine, Milano, Sperling & Kupfer, 2010. ISBN 978-88-200-4863-1.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]