Eurafrasia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eurafrasia
Stati 149
Superficie 84 738 000 km²
Abitanti 5 899 061 573[1] (2011)
Densità 69,62 ab./km²
Fusi orari da UTC-1 a UTC+12
L'Eurafrasia (in verde) rispetto alle altre terre emerse del pianeta
L'Eurafrasia (in verde) rispetto alle altre terre emerse del pianeta

L'Eurafrasia o Afro-Eurasia è uno dei tre attuali supercontinenti della Terra. In particolare, tra gli attuali supercontinenti della Terra, è il più grande e il più popoloso. Contiene infatti l'85% circa della popolazione mondiale.

Convenzionalmente, viene suddiviso all'altezza del Canale di Suez in Eurasia ed Africa; l'Eurasia è a sua volta suddivisa in Europa ed Asia. Alternativamente, può essere suddiviso – su basi storico-culturali – in Eurasia-Nordafrica e Africa Subsahariana.

Il corpo afroeurasiatico principale (escludendo quindi le strutture insulari da esso separate, come l'arcipelago britannico, il Giappone, il Madagascar e l'Arcipelago Malese) è stato classicamente definito con il toponimo di "Isola Mondiale" (World Island) dal geografo Halford John Mackinder.

Viene anche chiamato Vecchio continente poiché culla delle più antiche civiltà umane, in una visione eurocentrica. Il termine è in contrapposizione con Nuovo continente, che è composto dalle due Americhe, col Nuovissimo continente, composto dall'Oceania, e col Continente recente, ovvero l'Antartide.

Viene anche definito, con il termine coniato da Robert Howard, autore dei romanzi di Conan il barbaro, "Thuria".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) worldatlas.com

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]