Euphorbia ambovombensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Euphorbia ambovombensis
Euphorbia ambovombensis1 ies.jpg
Euphorbia ambovombensis
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile[1]
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Rosidae
Ordine Euphorbiales
Famiglia Euphorbiaceae
Genere Euphorbia
Specie E. ambovombensis
Classificazione APG
Ordine Malpighiales
Famiglia Euphorbiaceae
Nomenclatura binomiale
Euphorbia ambovombensis
Rauh & Razafindratsira, 1987

Euphorbia ambovombensis Rauh & Razafindratsira, 1987 è una pianta della famiglia delle Euphorbiaceae, endemica del Madagascar.[2][3]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È una pianta succulenta con fusto ipogeo tuberoso ovoidale lungo 4-6 cm e con un diametro di 3-10 cm, con ramificazioni aeree lunghe 10-20 cm.[3]

Le foglie, lanceolate con margine ondulato, glabre, lunghe 3-5 cm, sono disposte a rosetta all'apice delle ramificazioni.

L'infiorescenza è un ciazio con brattee che formano un involucro a coppa attorno a un fiore femminile centrale, circondato da 5 fiori maschili.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

L'areale di E. ambovombensis è ristretto al territorio di Ambovombe, nel Madagascar meridionale.[1]

Cresce nelle zone ombreggiate di una macchia xerofitica, al riparo dalla luce del sole.

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La IUCN Red List classifica E. ambovombensis come specie vulnerabile.[1]

La specie è inserita nella Appendice I della Convention on International Trade of Endangered Species (CITES).[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Haevermans T. 2004, Euphorbia ambovombensis in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ Euphorbia ambovombensis in World Checklist of Selected Plant Families, Board of Trustees of the Royal Botanic Gardens, Kew. URL consultato il 21 ottobre 2012.
  3. ^ a b Rauh W, New and little known euphorbias from Madagascar in Cact. Succ. J. (Los Angeles) 1987;59(6): 251–255.
  4. ^ CITES - Appendices I, II and III in Convention On International Trade In Endangered Species Of Wild Fauna And Flora, International Environment House, 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]