Euomphalus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Euomphalus
Stato di conservazione: Fossile
Euomphalus pentangulatus.JPG
Euomphalus pentangulatus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Mollusca
Subphylum Conchifera
Classe Gastropoda
Sottoclasse Eogastropoda
Ordine Euomphalida
Famiglia Euomphalidae
Genere Euomphalus

L'euonfalo (Euomphalus) è un genere estinto di molluschi gasteropodi, appartenente all'ordine degli euonfalididi (Euomphalida). I suoi fossili si rinvengono in un arco temporale assai lungo, dal Siluriano (circa 440 milioni di anni fa) al Permiano medio (255 milioni di anni fa) in tutto il mondo.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questo primitivo gasteropode possedeva una conchiglia dalla forma decisamente singolare: l'avvolgimento delle spire era discoidale, ma il bordo esterno possedeva un'angolatura caratteristica che percorreva l'intera conchiglia. È probabile che questa zona, nell'animale vivente, fosse occupata da un canale esalante. Il margine inferiore era arrotondato, mentre le suture erano profonde. La superficie del guscio era ornata da alcune sottili coste di accrescimento e da tubercoli di piccole dimensioni. La parete della conchiglia, decisamente spessa, era costituita da uno strato interno lamellare e da uno strato esterno prismatico. L'animale intero doveva essere piuttosto grosso per un gasteropode: la sola conchiglia, infatti poteva misurare anche otto centimetri.

Stile di vita[modifica | modifica wikitesto]

L'euonfalo si spostava per reptazione lungo il substrato marino, cibandosi di vegetali. Era una forma marina bentonica i cui fossili sono comuni sia nei depositi detritici di Siluriano, Carbonifero e Permiano, sia nelle scogliere formatesi nel Devoniano. Una delle specie più comuni è Euomphalus pentangulatus.

Galleria[modifica | modifica wikitesto]

molluschi Portale Molluschi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di molluschi