Eulalia di Borbone-Spagna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Infanta Eulalia di Spagna
Infanta Eulalia di Spagna
Duchessa di Galliera
Nome completo María Eulalia Francisca de Asís Margarita Roberta Isabel Francisca de Paula Cristina María de la Piedad
Nascita Madrid, Spagna, 12 febbraio 1864
Morte Irun, Spagna, 8 marzo 1958
Luogo di sepoltura Monastero dell'Escorial
Padre Infante Francesco, Duca di Cadice
Madre Isabella II di Spagna
Consorte Infante Antonio, Duca di Galliera
Figli Alfonso de Orleans y Borbón
Luis Fernando de Orleans y Borbón

Eulalia di Borbone-Spagna (Madrid, 12 febbraio 1864Irun, 8 marzo 1958) fu una principessa spagnola, ultima figlia di Isabella II di Spagna e di suo marito Francesco d'Assisi di Borbone-Spagna.

Battezzata il 14 febbraio 1864 con i nomi di Maria Eulalia Francisca de Asis Margarita Roberta Isabel Francisca de Paula Cristina Maria de la Piedad, ebbe come padrino il duca Roberto I di Parma e per madrina la sorella di questi, la principessa Margherita di Borbone-Parma.

Nel 1868 la famiglia reale dovette lasciare la Spagna per la rivoluzione, trasferendosi così a Parigi; pochi anni dopo a Roma ricevette la Prima Comunione direttamente da Papa Pio IX. Nel 1874 suo fratello il re Alfonso XII di Spagna tornò al potere, al posto della loro madre abdicataria la regina Isabella II e tre anni dopo Eulalia tornò in Spagna, vivendo dapprima al Escorial con la madre, poi nell'Alcázar di Siviglia e infine a Madrid.

Matrimonio e figli[modifica | modifica sorgente]

L'Infanta Eulalia ritratta nel 1898 da Giovanni Boldini

Il 6 marzo 1886, a Madrid, Eulalia sposò il suo primo cugino l'infante Antonio d'Orléans, figlio di Antonio d'Orléans duca di Montpensier e dell'infanta Luisa Ferdinanda di Borbone-Spagna, officiante il cardinale Zeferino González y Díaz Tuñón, arcivescovo di Siviglia; le nozze furono posticipate di molti mesi a causa della morte prematura di re Alfonso XII. Gli sposi trascorsero la luna di miele nel Palazzo reale di Aranjuez.

Eulalia e Antonio ebbero due figli:

Dopo la nascita del secondogenito, Eulalia e Antonio fecero vite separate. Eulalia fu l'amante del conte George Jametel, primo marito della duchessa Maria di Meclemburgo-Strelitz.

Viaggio negli Stati Uniti[modifica | modifica sorgente]

Eulalia viaggiò molto, dividendosi tra la Spagna e Parigi, visitando spesso l'Inghilterra e andando, nel maggio 1893, negli Stati Uniti. Raggiunse dapprima L'Avana e da qui si diresse a Washington, dove fu ricevuta dal presidente Grover Cleveland alla Casa Bianca, e infine proseguì per New York City. Successivamente fu ammessa come membro tra le Figlie della Rivoluzione Americana in quanto discendente di Carlo III di Spagna.

Libri[modifica | modifica sorgente]

Stemma di Eulalia di Borbone.

Eulalia fu autrice di parecchie opere che crearono scaplore all'interno delle Case Reali, senza che comunque questo le precludesse l'accesso ai salotti e alle corti sia di Spagna che degli altri regni europei. Nel 1912, sotto lo pseudonimo di "contessa d'Avila", Eulalia pubblicò "Au fil de la vie" (Parigi, Société française d'Imprimerie et de Librarie, 1911), tradotto l'anno seguente in inglese in "The Thread of Life" (New York: Duffield, 1912): trattava le opinioni della principessa sull'educazione, l'indipendenza delle donne, l'uguaglianza tra le classi sociali, il socialismo, la religione, il matrimonio, i pregiudizi e le tradizioni. Suo nipote Alfonso XIII di Spagna le telegrafò chiedendole di far sospendere la pubblicazione del libro fino a quando non lo avesse letto e non avesse rilasciato il placet: Eulalia rifiutò.

Nel mese di maggio del 1915 Eulalia scrisse un articolo su Guglielmo II di Germania per lo Strand Magazine e il mese seguente pubblicò "Court Life from Within" (Londra, Cassell, 1915; New York, Dodd, Mead, 1915). Nel mese di agosto del 1925 pubblicò "Countries After The War" (Londra, Hutchinson, 1925; New York, Dodd, Mead, 1925), dove descriveva la situazione politica mondiale e, in special modo, la sua opinione sull'impossibilità di una pace fra Francia e Germania.

Nel 1935 pubblicò le sue memorie in francese "Mémoires de S.A.R. l'infante Eulalie, 1868-1931" (Parigi, Plon, 1935), tradotto l'anno seguente in inglese come "Memoirs of a Spanish Princess, H.R.H. the Infanta Eulalia" (Londra, Hutchinson, 1936; New York: W.W. Norton, 1937)

Il 9 febbraio 1958 Eulalia ebbe un infarto nella sua casa a Irun e venne sepolta nel Pantheon dei principi nell'Escorial.

Antenati[modifica | modifica sorgente]

Infanta Eulalia of Spain.jpg
Eulalia di Borbone-Spagna
Padre:
Don Francisco de Asís.jpg
Francesco d'Assisi di Borbone-Spagna
Nonno paterno:
Francesco di Paola di Borbone-Spagna
Bisnonno paterno:
Carlo IV di Spagna
Trisnonno paterno:
Carlo III di Spagna
Trisnonna paterna:
Maria Amalia di Sassonia
Bisnonna paterna:
Maria Luisa di Borbone-Parma
Trisnonno paterno:
Filippo I di Parma
Trisnonna paterna:
Elisabetta di Borbone-Francia
Nonna paterna:
Luisa Carlotta di Borbone-Due Sicilie
Bisnonno paterno:
Francesco I delle Due Sicilie
Trisnonno paterno:
Ferdinando I delle Due Sicilie
Trisnonna paterna:
Maria Carolina d'Asburgo-Lorena
Bisnonna paterna:
Maria Isabella di Borbone-Spagna
Trisnonno paterno:
Carlo IV di Spagna
Trisnonna paterna:
Maria Luisa di Borbone-Parma
Madre:
Queen Isabella II of Spain by Franz Xavier Winterhalter, 1852.jpg
Isabella II di Spagna
Nonno materno:
Ferdinando VII di Spagna
Bisnonno materno:
Carlo IV di Spagna
Trisnonno materno:
Carlo III di Spagna
Trisnonna materna:
Maria Amalia di Sassonia
Bisnonna materna:
Maria Luisa di Borbone-Parma
Trisnonno materno:
Filippo I di Parma
Trisnonna materna:
Elisabetta di Borbone-Francia
Nonna materna:
Maria Cristina di Borbone-Due Sicilie
Bisnonno materno:
Francesco I delle Due Sicilie
Trisnonno materno:
Ferdinando I delle Due Sicilie
Trisnonna materna:
Maria Carolina d'Asburgo-Lorena
Bisnonna materna:
Maria Isabella di Borbone-Spagna
Trisnonno materno:
Carlo IV di Spagna
Trisnonna materna:
Maria Luisa di Borbone-Parma

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Dama Nobile dell'Ordine della regina Maria Luisa (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Dama Nobile dell'Ordine della regina Maria Luisa (Spagna)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 95916333 LCCN: n93059456

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie