Eugenio Giuseppe Conti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Eugenio Giuseppe Conti (Crema, 16 settembre 1842Milano, 1º gennaio 1909) è stato un pittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio del medico Bernardino e di Angela Ogliari, studiò pittura presso l'Accademia Carrara di Bergamo ed ebbe per maestro Enrico Scuri; nel 1864 si trasferì a Firenze e studiò con Antonio Ciseri e dal 1866 fu a Roma alla bottega di Cesare Mariani. In gioventù fu legato ai patrioti garibaldini.

Tornò a Crema nel 1874 e sposò la cugina Zoe Fontana, da cui ebbe quattro figli.

Realizzò dipinti per le chiese di Vaiano Cremasco, Credera, San Giovanni Battista e Santa Maria della Croce a Crema, per palazzo Bonzi e villa Poma a Biella. Partecipò alla mostra industriale e artistica di Cremona, a un'analoga mostra di Torino e all'esposizione industriale milanese.

Nel 1901 venne nominato socio onorario dell'Accademia di Belle Arti di Brera.

È sepolto nel cimitero di Sergnano: sulla tomba è presente un medaglione di bronzo con il suo ritratto realizzato dallo scultore Alessandro Laforêt.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Carlo Mussi, Eugenio Giuseppe Conti, Leva Artigrafiche, Crema 1987.
arte Portale Arte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di arte