Eugenio Dugoni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
on. Eugenio Dugoni
Bandiera italiana
Assemblea costituente
Eugenio Dugoni
Luogo nascita San Benedetto Po
Data nascita 24 marzo 1907
Luogo morte Peschiera del Garda
Data morte 24 agosto 1960
Titolo di studio laurea in Giurisprudenza e in Scienze economiche e commerciali
Professione dirigente d'azienda
Partito Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria
Gruppo Partito Socialista Italiano
Collegio Mantova
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Camera dei deputati
Legislatura I, II
Gruppo Partito Socialista Italiano
Collegio Mantova
Incarichi parlamentari
  • Componente e Segretario della IV Commissione (Finanze e tesoro) - I e II legislatura
  • Componente della Giunta delle elezioni - I legislatura
  • Componente della Commissione speciale per l'esame del disegno di legge n. 20: "Ratifica degli accordi internazionali firmati a Parigi il 16 aprile 1948" - I legislatura
  • Componente della Commissione speciale per l'esame del disegno di legge n. 1762: "Delegazione al Governo di emanare norme sulle attività produttive e sui consumi" - I legislatura
  • Componente della Commissione speciale per l'esame del disegno di legge n. 2511: "Provvedimenti per lo sviluppo dell'economia e l'incremento dell'occupazione" - I legislatura
  • Componente della Commissione parlamentare consultiva per il Testo Unico delle disposizioni in materia di tasse sulle concessioni governative - I legislatura
  • Componente della Commissione parlamentare consultiva per il Testo Unico delle disposizioni sulle tasse di circolazione - I legislatura
  • Componente della Commissione d'indagine per riferire alla Camera circa la richiesta di votazione a scrutinio segreto sull'o.d.g. Caronia - I legislatura
  • Componente della Giunta per i trattati di commercio e la legislazione doganale - I e II legislatura

Segretario della Commissione speciale per l'esame del disegno di legge n. 1: "Autorizzazione all'esercizio provvisorio del bilancio per l'anno finanziario 1953-1954" - II legislatura

  • Vicepresidente della Commissione speciale per l'esame del disegno di legge n. 1481: "Costituzione del fondo di rotazione per iniziative economiche nel territorio di Trieste e nella provincia di Gorizia" - II legislatura
  • Componente della Commissione speciale per l'esame del disegno di legge n. 1703: "Conversione in legge del decreto legge 21 giugno 1955, n. 492, recante provvedimenti a favore degli agricoltori e degli allevatori sardi danneggiati dalla siccità" - II legislatura
  • Componente della Commissione speciale per l'esame del disegno di legge n. 1946: "Modificazioni ed aggiunte alle disposizioni sulla cinematografia" - II legislatura
  • Componente della Commissione speciale per l'esame del disegno di legge costituzionale n. 1942: "Facoltà di istituire, con legge ordinaria, giudici speciali in materia tributaria" e del disegno di legge n. 1944: "Riforma del contenzioso tributario" - II legislatura
  • Componente della Commissione parlamentare consultiva per il parere sulla modifica alle tasse sui contratti di borsa - II legislatura
  • Componente della Commissione per la vigilanza sulla Cassa depositi e prestiti e sugli istituti di previdenza - II legislatura
  • Componente della Commissione parlamentare per lo studio della procedura d'esame dei bilanci - II legislatura
Eugenio Dugoni

Sindaco di Mantova
Durata mandato 1956 –
1960
Predecessore Piero de Nicolai
Successore Luigi Grigato

Eugenio Dugoni (Mantova, 24 marzo 1907Peschiera del Garda, 24 agosto 1960) è stato un politico italiano. Iscritto al Partito Socialista Italiano dal 1921 fu costretto a riparare in Francia dove continuò l'opposizione al regime fascista. Alla Sorbona di Parigi conseguì la laurea in scienze politiche. Successivamente si laureò anche in giurisprudenza a Torino. Fu arrestato nel 1942. Caduto Mussolini partecipò alla Resistenza con i maquis in Savoia meritandosi il titolo di Ufficiale della Legion d'Onore. Proseguì la lotta partigiana in Italia, dove fu catturato dalla banda Koch, sfuggendo alla esecuzione della condanna a morte solo in seguito allo scambio di prigionieri.

È stato deputato all'Assemblea Costituente, e deputato alla Camera nella I e nella II legislatura. Fu eletto sindaco di Mantova nel 1956 e poiché tale carica era diventata incompatibile con ruoli parlamentari, non si ricandidò alle elezioni politiche del 1958. La massima carica cittadina la conservò fino alla morte avvenuta in seguito ad incidente stradale in località Fornaci di Peschiera del Garda.

Onorificenze e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Officier de la Legion d'Honneur - nastrino per uniforme ordinaria Officier de la Legion d'Honneur

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Predecessore Sindaco di Mantova Successore Mantova-Stemma.png
Piero de Nicolai 1956 - 1960 Luigi Grigato