Eugène Minkowski

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Eugéne Minkowski (San Pietroburgo, 17 aprile 1885Parigi, 17 novembre 1972) è stato uno psichiatra francese. Minkowski è considerato uno degli psichiatri francesi esponenti della psichiatria fenomenologica più importanti del secolo scorso. Egli ha introdotto i concetti di contatto vitale con la realtà e di tempo vissuto. Egli ha sostenuto che la psicopatologia può essere sempre spiegata se viene tenuto conto della personale esperienza del tempo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Proveniente da un ambiente di ebrei ortodossi lituani, Eugéne Minkowski nasce a San Pietroburgo, dove vive fino all'età di 7 anni, quando la sua famiglia si trasferisce a Varsavia. Lì iniziò i suoi studi medici, ma a causa della repressione politica del governo zarista, fu costretto a trasferirsi a Monaco di Baviera, dove li completò nel 1909. Egli fu sempre interessato alla filosofia. A Monaco conobbe la sua futura moglie.

Allo scoppio della prima guerra mondiale si rifugiò in Svizzera, dove lavorò presso la clinica di Burghölzli insieme a Eugen Bleuler. Successivamente di trasferì in Francia, dove nel 1915 si uní all'esercito quale medico.

Sposato a Françoise Minkowska-Brokman, anch'ella psichiatra, ebbero un figlio, Alexandre.

Il suo lavoro[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1914 completò il suo studio Les éléments essentiels du temps-qualité, che fu pubblicato postumo.

Nel 1925, insieme con la moglie Françoise Minkowska-Brokman e Paul Schiff, fu uno dei fondatori del gruppo L'Évolution psychiatrique. Influenzato dal pensiero filosofico di Edmund Husserl, di Henri Bergson e dall'analisi fenomenologica di Ludwig Binswanger, riuscì a fare una sintesi originale per il pensiero psicologico, che fortemente ha influenzato il pensiero della generazione successiva, tra cui Jacques Lacan e Henri Ey.

Nel 1926 discusse la tesi dal titolo La notion de perte de contact avec la réalité et ses applications en psychopathologie.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • La schizophrénie: psychopathologie des schizoides et des schizophrènes, Paris: Payot, 1927; Bruges: Desclée de Brouwer, 1953; trad. it. di Giuliana Ferri, La schizofrenia, introduzione di Stefano Mistura, Verona: Bertani, 1980; trad. rivista da Anna Maria Farcito, Torino: Einaudi, 1998; Milano: Fabbri, 2008
  • Le temps vécu: études phénoménologiques et phychopathologiques, Paris: Collection de l'évolution psychiatrique, 1933; Neuchâtel: Delachaux et Niestlé, 1968; trad. it. di Giuliana Terzian, Il tempo vissuto: fenomenologia e psicopatologia, prefazione di Enzo Paci, Torino: Einaudi, 1968; con introduzione di Federico Leoni, 2004 ISBN 88-06-30767-3 ISBN 88-06-16574-7; con prefazione di Vittorino Andreoli, Milano: Corriere della Sera, 2011
  • Vers une cosmologie: fragments philosophique, Paris: Aubier-Montaigne, 1936; con prefazione di Jacques Chazaud, Paris: Payot & Rivages, 1999; trad. it. di Davide Tarizzo, Cosmologia e follia: saggi e discorsi, a cura di Federico Leoni, prefazione di Eugenio Borgna e Carlo Sini, Napoli: Guida, 2000; Torino: Einaudi, 2005 ISBN 88-06-15660-8; Milano: Fabbri, 2009
  • prefazione a Frederik Jacobus Johannes Buytendijk, Attitudes et mouvements: études fonctionnelle du mouvement humain, Bruges: Desclée de Brouwer, 1957
  • prefazione a Louis Gayral, La psichiatria contemporanea: principi, metodi, applicazioni, Roma: Paoline, 1958
  • La porté vitale de l'expression, in Atti del II Colloquio internazionale sull'espressione plastica, Bologna 3-5 maggio 1963, Imola: Galeati, 1966, pp. 516-22
  • Traité de psychopatologie, Paris: PUF, 1966; trad. it. di Laura Schwarz, Trattato di psicopatologia, introduzione di Mario Francioni, Milano: Feltrinelli, 1973
  • Étude psychologique et analyse phénoménologique d'un cas de mélancolie schizophrénique, in Antropologia e psicopatologia, a cura di Danilo Cargnello, Milano: Bompiani, 1967
  • Filosofia, semantica, psicopatologia, a cura di Mario Francioni, Milano: Mursia, 1968

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 98060036 LCCN: nr94016098