Eufemiano Fuentes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eufemiano Fuentes

Eufemiano Fuentes (Las Palmas de Gran Canaria, 20 febbraio 1955[1]) è un medico spagnolo, specializzato in ginecologia e medicina dello sport, noto per la sua implicazione nel caso di doping Operación Puerto.

Durante i suoi studi in medicina presso l'Università di Navarra[2] è stato anche atleta nella disciplina dei 400 metri ostacoli. Poi diventò il medico delle squadre ONCE (divenuta poi Liberty Seguros, Würth, e infine l'attuale Astana), Amaya e Kelme (poi Comunidad Valenciana). Era dottore della Kelme da 16 mesi quando l'ex ciclista Jesús Manzano lo accusò di utilizzare la pratica del doping.[3] Fuentes si dimise dalla sua posizione di medico di squadra e annunciò il suo ritiro dal ciclismo professionale, indicando anche motivi di salute e familiari oltre al desiderio di studiare il retinoblastoma all'Istituto Tumori delle Canarie.

Fuentes fu arrestato dalla polizia spagnola il 23 maggio 2006[4] insieme ad altri quattro: il direttore sportivo della Liberty Seguros Manolo Saiz, José Luis Merino, ematologo presso un laboratori analisi di Madrid, Alberto León, ciclista professionista e José Ignacio Labarta, al tempo assistente del direttore sportivo del team Comunidad Valenciana. Nella clinica di Fuentes a Madrid, furono ritrovate 100 sacche di sangue(oltre a steroidi anabolizzanti e macchinari per eseguire trasfusioni), sospettate di appartenere ad atleti che usavano la pratica dell'emotrasfusione. Lo scandalo scoppiato dagli arresti coinvolse famosi ciclisti su strada tra cui gli ex-favoriti del Tour de France Jan Ullrich, Ivan Basso, Francisco Mancebo, Michele Scarponi, José Enrique Gutiérrez, Roberto Heras, Alejandro Valverde, e buona parte delle squadre Comunidad Valenciana ed ex Liberty Seguros. Anche Alberto Contador fu sospettato di essere coinvolto nella vicenda. Fuentes negò sempre di aver compiuto operazioni illecite e disse anche di non aver lavorato esclusivamente con i ciclisti ma di aver avuto come clienti anche calciatori.[5]

Fuentes è sposato con la ex atleta velocista Cristina Pérez Díaz che nel 2008 ha rilasciato dichiarazioni molto pesanti relative ai Giochi olimpici di Barcellona del 1992 alle quali lei stessa prese parte. La Perez ha affermato di conoscere fatti che «farebbero crollare lo sport spagnolo».[6]

L'8 marzo 2011 torna a lavorare nel calcio, diventando il medico dell'Universidad Las Palmas club di terza divisione spagnola della sua città natale[7].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Verdad.es
  2. ^ Il ciclismo e la morsa del doping «Lsdi.it», 2007/2008
  3. ^ Così ci si dopava da Fuentes «Gazzetta.it», 4 luglio 2006
  4. ^ Fuentes, notte in carcere «Gazzetta.it», 26 maggio 2006
  5. ^ Il canto di Fuentes «Sport.it», 7 luglio 2006
  6. ^ Le minacce della signora Fuentes «Corriere della sera.it», 20 novembre 2008
  7. ^ Fuentes cambia sport: sarà calcio sportmediaset.it 8-3-2011

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

ciclismo Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo