Etna (mitologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Etna è una dea della mitologia greca.

Era considerata figlia di Urano e Gea. Il drago Tifone, si supponeva, viveva nelle viscere dell'omonimo vulcano e ne causava le distruttive eruzioni[1].

La Sicilia, terra di vulcani e frumento, era causa di dispute tra Efesto e Demetra, dei rispettivamente del fuoco e delle messi. Etna fece da arbitro.

Viene a volte ritenuta madre dei Palici.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Tifeo il gigante in Sito ufficiale della famiglia Grifeo di Partanna. URL consultato il 13 aprile 2010.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • AA.VV. -Etna, mito d'Europa. Giuseppe Maimone editore, Catania 2000.
  • AA.VV. - Etna, il vulcano e l'uomo. Giuseppe Maimone editore, Catania 1994.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Mitologia greca