Etinodiolo diacetato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Etinodiolo diacetato
Ethynodiol diacetate.svg
Nome IUPAC
(3β,17β)-17-etinilestr-4-ene-3,17-didiacetato
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C24H32O4
Massa molecolare (u) 384,509
Numero CAS [297-76-7]
Codice ATC G03DC06
PubChem 92709270
DrugBank DB00823
Dati farmacologici
Modalità di
somministrazione
Orale
Dati farmacocinetici
Biodisponibilità ~90%
Indicazioni di sicurezza

L'etinodiolo diacetato è un farmaco progestinico (agonista progestinico di prima generazione) in precedenza usato nella contraccezione e/o nei disordini ormonali femminili.[1][2] Possiede uno scarso effetto androgenizzante[3][4] e un peculiare effetto estrogeno-simile.[5][3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ F.. Macdonald, Dictionary of Pharmacological Agents, CRC Press, 1997, p. 1454, ISBN 978-0-412-46630-4. URL consultato il 12 maggio 2012.
  2. ^ Index Nominum 2000: International Drug Directory, Taylor & Francis US, 2000, p. 422, ISBN 978-3-88763-075-1. URL consultato il 30 maggio 2012.
  3. ^ a b Kenneth L. Becker, Principles and Practice of Endocrinology and Metabolism, Lippincott Williams & Wilkins, 24 aprile 2001, p. 1004, ISBN 978-0-7817-1750-2. URL consultato il 30 maggio 2012.
  4. ^ Chaudhuri, Practice Of Fertility Control: A Comprehensive Manual (7Th Edition), Elsevier India, 1 gennaio 2007, p. 122, ISBN 978-81-312-1150-2. URL consultato il 30 maggio 2012.
  5. ^ Allan H. Goroll e Albert G. Mulley, Primary Care Medicine: Office Evaluation and Management of the Adult Patient, Lippincott Williams & Wilkins, 27 gennaio 2009, p. 876, ISBN 978-0-7817-7513-7. URL consultato il 30 maggio 2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]