Etil-t-butil etere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Etil-t-butil etere
formula di struttura
Nome IUPAC
t-butil-etiletere
Nomi alternativi
etil-t-butiletere
ETBE
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C6H14O
Massa molecolare (u) 102,18
Aspetto liquido incolore
Numero CAS [637-92-3]
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 0,75
Solubilità in acqua 12 g/l a 25 °C
Temperatura di fusione −97 °C (176 K)
Temperatura di ebollizione 71 °C (344 K)
Indicazioni di sicurezza
Flash point −19 °C (254 K) (c.c.)
Limiti di esplosione 1,23 - 7,7 Vol%
Simboli di rischio chimico
facilmente infiammabile tossicità acuta

pericolo

Frasi H 225 - 315 - 319 - 331
Consigli P 210 - 261 - 305+351+338 - 311 [1]

L'etil-t-butil-etere (leggi etil-terziar-butil etere), o ETBE, è un etere.

È un composto organico derivante dagli alcoli etilico e isobutilico, con caratteristiche molto simili all'MTBE. Può essere utilizzato per aumentare il numero di ottano in alcune benzine.

L'ETBE può essere addizionato alla benzina in proporzione attorno al 10%. In tal modo la benzina risulta arricchita dell'1,4% di ossigeno, questo comporta in sede di combustione una riduzione di monossido di carbonio e idrocarburi incombusti stimabile attorno al 10-15%.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 13.01.2012

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia