Eterofonia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'eterofonia è una particolare forma di polifonia nella quale più musicisti eseguono contemporaneamente la stessa melodia, uno di loro rispettandone la forma originale e gli altri introducendovi piccole variazioni e ornamentazioni. Tali variazioni possono essere codificate o improvvisate.

Si tratta di un procedimento tipico delle civiltà musicali extraeuropee, per esempio quelle est-asiatiche o del mondo arabo, ma già in uso nell'antica Grecia. Il gamelan giavanese e il gagaku giapponese ne sono esempi paradigmatici attuali.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Giuriati Giovanni, Le orchestre del Sud-est asiatico: eterofonia o polifonia?, in Maurizio Agamennone (a cura di), Polifonie. Procedimenti, tassonomie e forme: una riflessione “a più voci”, Venezia, Il Cardo, 1996, pp. 181-203
musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica