Estoppel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'estoppel è un istituto di common law secondo il quale a una parte in causa è vietato prendere vantaggio da dichiarazioni contraddittorie che abbiano creato aspettative verso altri soggetti. Un esempio solitamente fatto per spiegare questo istituto è il caso di un creditore che comunica a un suo debitore l'estinzione di un debito, salvo poi esigerlo successivamente. In base a questo istituto, il debitore può negare il pagamento del debito in base alle aspettative create dalla prima dichiarazione del creditore.

Questo istituto è presente nei sistemi legislativi britannico, australiano e statunitense, è di diverse tipologie secondo la prova portata come evidenza della dichiarazione contraddittoria precedente, ed è essenzialmente un istituto di diritto privato (in quanto il diritto pubblico e il diritto amministrativo dispongono già, almeno nel diritto inglese, di principi analoghi, quali il legittimo affidamento e l'abuso di potere)[1].

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.parliament.the-stationery-office.co.uk/pa/ld200102/ldjudgmt/jd020228/esusse-1.htm punti 33 e ss.