Esther Freud

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Esther Freud nel 2008

Esther Freud (Londra, 2 maggio 1963) è una scrittrice britannica, pronipote di Sigmund Freud e figlia di Lucian Freud.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nata a Londra da Lucian Freud e da Bernadine Coverley, è la pronipote di Sigmund Freud, in quanto Lucian Freud era figlio del figlio di Sigmund Freud, Ernst Freud, architetto. Ha vissuto nella campagna inglese, viaggiando spesso con sua madre. Torna a Londra a 16 anni per frequentare una scuola di recitazione, The Drama Centre, e inizialmente fa l'attrice. In questo periodo inizia a frequentare suo padre, spesso posando per lui. Dal rapporto con il padre sono nati i suoi romanzi. Freud non è particolarmente interessata alla psicoanalisi, essendo più interessata alla dimensione storico genealogica della sua famiglia.

Ha esordito con il romanzo autobiografico Marrakech (Hideous Kinky), pubblicato nel 1992; da esso, nel 1998, è stato tratto il film Ideus Kinky - Un treno per Marrakech. Nel 1993 la rivista Granta l'ha inserita nella lista dei venti migliori giovani romanzieri inglesi.

Ha una sorella fashion designer, Bella Freud, ed è sposata con l'attore David Morrissey, col quale ha tre figli. Vive fra Londra e Southwold.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 85380084 LCCN: n91129459