Espressione (informatica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In un linguaggio di programmazione un'espressione è un costrutto che combina uno o più valori (ad esempio costanti o variabili), utilizzando operatori e funzioni. Le operazioni e le funzioni sono interpretate (valutate) secondo particolari regole di precedenza e di associazione per un particolare linguaggio di programmazione, producendo un valore. L'ordine di precedenza tra operatori stabilito dal linguaggio può normalmente essere alterato mediante parentesi.

Si dice che l'espressione ritorna un valore, o che valuta questo valore.

Se il linguaggio utilizzato è tipizzato, le espressioni sono sottoposte alle regole sui tipi di dato.

Come in matematica, l'espressione è (o si può dire ha) il suo valore valutato, ma la valutazione di una stessa espressione può dare valori diversi in diversi momenti dell'esecuzione del programma.

Le espressioni possono o non possono avere effetti collaterali; se ne hanno perdono la trasparenza referenziale.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Expression in The Free On-line Dictionary of Computing, Editor Denis Howe.
informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]