Esperanza (Santa Fe)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Esperanza
città
Esperanza – Veduta
Localizzazione
Stato Argentina Argentina
Provincia Bandera de la Provincia de Santa Fe.svg Santa Fe
Dipartimento Las Colonias
Territorio
Coordinate 31°26′S 60°55′W / 31.433333°S 60.916667°W-31.433333; -60.916667 (Esperanza)Coordinate: 31°26′S 60°55′W / 31.433333°S 60.916667°W-31.433333; -60.916667 (Esperanza)
Altitudine 38 m s.l.m.
Superficie 289 km²
Abitanti 75 885 (2001)
Densità 262,58 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale S3080
Prefisso 03496
Fuso orario UTC-3
Nome abitanti Esperancinos
Cartografia
Mappa di localizzazione: Argentina
Esperanza
Sito istituzionale
Collocazione di Esperanza nel dipartimento

Esperanza è una città nella provincia argentina di Santa Fe, capitale del Dipartimento di Las Colonias della suddetta provincia. Si trova a 30 km a ovest di Santa Fe, la capitale della provincia.

La città nel 2008, con circa 75.000 abitanti. La sua attività è varia. Esso mette in evidenza il cuoio, legno e metallo. Ha un importante allevamento e la produzione lattiero-casearia. Dispone di 2 facoltà della Università Nazional del Litorale, Scienze Veterinarie e Scienze Agrarie.

Fondata nel 1856, nel 2006 ha celebrato i suoi 150 anni, come la colonia "madre" di la agricoltura argentina. La Colonia di la Speranza è stato progettato da un documento legale il 15 giugno 1853, una soluzione contrattuale, firmato da Thomas Schnell con il governatore di Santa Fe, Julian Theler. Il suo primi coloni erano dei cantoni di Vallese, Berna, Zurigo, Argovia e Vaud, francese (Savoia), Belgio, Lussemburgo e in seguito italiane piemontesi nel 1858, i membri di una novantina di thousand cinquecento famiglie di coloni (102 svizzeri, 54 Tedesco, 28 francesi e 6 Belgio-Lussemburgo) che è venuto a Santa Fe, a fine gennaio e primi di giugno 1856.

Nel 1869, la zona urbana aveva 344 abitanti nel 1881 rispetto al 2000 e nel 1903, 6.585 abitanti nel 1939 aveva 18.000 abitanti.

Nel 1885 la ferrovia arrivò, facilitando il latte in crescita agricola e industriale. Dal 1890 fino a otto mulini. La città è stata istituita come un importante centro di istruzione in provincia, Sarmiento ha visitato nel 1870 aveva "Männer Gesang Verein" (Società di Canto) fondata nel 1870, e altre attività centri culturali e ricreativi.

Il poeta José Pedroni (1899-1968) che, sebbene nato nella città di Galvez (Santa Fe), ha raggiunto la città ei suoi abitanti (e scherzato "I loro nomi sono stati rari. Gauchos sono stati in grado di pronunciare la loro morte".) come il loro immortalato nelle sue poesie:

Con la vostra terra di nascita gioito.

Era il giorno della Vergine.

E 'stato solo un altro giorno.

Joy campane

in tutta l'America.

E 'stato l'otto settembre.

Lode''

(Oda a Esperanza)

Nel 1944 il governo nazionale ha decretato che l'8 settembre la festa della nascita della Vergine Maria (patrono di Esperanza), doveva essere la Giornata Nazionale del lavoratore agricolo, e nel 1979 Esperanza è stata dichiarata sede permanente del Festival Nazionale di Agricoltura.

È la casa a personalità diverse attività come fotografo argentino Fernando Paillet (1880-1967) che ha visto la storia del gringa della "pampa" ed Ernesto Schlie, gli scrittori Eduardo Gudiño Kieffer (1935-2002), Ana Maria Pedroni (1930 -), Liliana Heer (1943 -), Gaston Gori (autore di Colonizzazione svizzera in Argentina (1947), La Pampa, senza gaucho (1952), Famiglie colonizzazione (1954)), Alvaro Alsogaray (1913-2005), attore Eduardo Rudy (1920-1989), i pittori Hector Borla (1937-2002), Sebastian Spreng (1956-), Poupée Tessio, calciatore Matias Donnet (1980 -) e altri. Vivevano lì imprenditore, giornalista e tedesco colono William Lehmann (1840-1886) - fondatore della città di Rafaela e di altri luoghi vicini, oltre al quotidiano il colono occidentale nel 1878, viveva in una villa detta "Il palazzo Lehmann" costruito da Joseph Forte.

Curiosita[modifica | modifica sorgente]

  • 1867

Gli agricoltori hanno dovuto far fronte con le nuvole di locuste distrutto i raccolti digerito nei campi, le ali producono un stridenti e di sinistra, una volta morto, un cattivo odore. Uomini, donne e bambini sventolavano bandiere tipo di alta al termine di lunghe lance e battendo i tamburi per spaventare via.

  • 1899

"Nella piazza centrale è stato il primo matrimonio civile di Argentina, due immigrati provenienti da due diverse denominazioni, che il rifiuto del matrimonio, dando la loro religione ha deciso di farlo di fronte ad un'assemblea di vicini di casa di prendere una chiara volontà di matrimonio, una riflessione su come la democrazia è stato fatto in cantoni svizzeri. Questo atto è un antecedente alla creazione del Registro Civile, che si trova nella provincia di Santa Fe nel 1899. "[1]

  1. ^ Bienvenidos a la página de historia de Esperanza. Primeros casamientos civiles en la Argentina

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]