Esercito Popolare di Liberazione (Colombia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando le forze armate della Repubblica Popolare Cinese, vedi Esercito Popolare di Liberazione.
Bandera del EPL.

L'Esercito Popolare di Liberazione (Ejército Popular de Liberación in spagnolo), spesso abbreviato con EPL, è un movimento guerrigliero della Colombia di ispirazione maoista, fondato nel 1965 e attivo dal 1968. Nel 1975 abbandonò la linea maoista e si legò a quella hoxhaista del Partito del lavoro d'Albania, (poi organizzata nella Conferenza internazionale dei partiti e delle organizzazioni marxisti-leninisti. Partecipò a trattative con il presidente Belisario Betancur ed entrò a far parte della Coordinadora Guerrillera Simòn Bolìvar (CGSB) assieme a FARC, ELN, M-19, Comando Ricardo Franco Frente-Sur, Movimento Armado Quintìn Lame, Ejército Revolucionario del Pueblo (ERP).

Nel 1991 ha accettato un processo di smobilitazione e di rinuncia alla lotta armata; attualmente rimangono sono piccole frazioni sotto la guida del comandante Juan Montes.