Esercito popolare di liberazione (Colombia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bandera del EPL.

L'Esercito popolare di liberazione (Ejército Popular de Liberación in spagnolo), spesso abbreviato con EPL, è un movimento guerrigliero della Colombia di ispirazione maoista, fondato nel 1965 e attivo dal 1968. Nel 1975 abbandonò la linea maoista e si legò a quella hoxhaista del Partito del lavoro d'Albania, (poi organizzata nella Conferenza internazionale dei partiti e delle organizzazioni marxisti-leninisti. Partecipò a trattative con il presidente Belisario Betancur ed entrò a far parte della Coordinadora Guerrillera Simòn Bolìvar (CGSB) assieme a FARC, ELN, M-19, Comando Ricardo Franco Frente-Sur, Movimento Armado Quintìn Lame, Ejército Revolucionario del Pueblo| (ERP).

Nel 1991 ha accettato un processo di smobilitazione e di rinuncia alla lotta armata; attualmente rimangono sono piccole frazioni sotto la guida del comandante Juan Montes.