Esdra greco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Con la dicitura Esdra greco si intende un apocrifo dell'Antico Testamento. È conosciuto con altre diciture a seconda del periodo storico e delle confessioni religiose:

  • 1 Esdra nella Settanta e nella tradizione protestante;
  • 2 Esdra nella tradizione cattolica pre-Trento;
  • 3 Esdra nella attuale tradizione cattolica post-Trento

Lo scritto è di paternità anonima. È stato redatto in greco in un periodo variamente datato tra gli studiosi tra il I secolo a.C. e il I secolo d.C.

Gli eventi storici narrati, con diversi errori storici, sono paralleli ai libri di Esdra, Neemia, 2 Cronache. Dopo una riassuntiva parentesi circa la storia di Gerusalemme tra 609-538 a.C. descrive il ritorno a Gerusalemme dei Giudei deportati a Babilonia (538 a.C.) e la ricostruzione del cosiddetto secondo tempio (attorno al 515 a.C.).

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Traduzione inglese nella versione della King James Version dal sito earlyjewishwritings.com
  • (EN) Voce su earlyjewishwritings.com
apocrifi Portale Apocrifi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di apocrifi