Esaedrite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Linee di Neumann visibili all'interno di un cristallo di kamacite in un campione di Sikhote-Alin, una ottaedrite molto grezza punto di passaggio tra le ottaedriti e le esaedriti.

Le esaedriti sono un tipo di classificazione strutturale delle meteoriti ferrose caratterizzato da un contenuto nickel sempre inferiore al 5.8% e solo raramente inferiore al 5,3%.[1]

Struttura[modifica | modifica sorgente]

Il nome deriva dall'esaedro, un solido geometrico caratterizzato da 6 facce. La struttura dei cristalli di kamacite è infatti cubica.

Trattando con acido la superficie lucidata di una esaedrite non appaiono le bande di Widmanstätten come nelle ottaedriti, mentre spesso diventano visibili le linee di Neumann.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ John T. Wasson, Meteorites: Their Record of Early Solar-System History. W. H. Freeman, 1985.