Eruzione Coca-Cola Light e Mentos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'eruzione della schiuma dopo immediato inserimento di mentos

L'eruzione Coca-Cola Light e Mentos (nota anche come eruzione Mentos o Soda Geyser) è un fenomeno scatenato dall'immersione di caramelle Mentos in certi tipi di Coca Cola ipocalorica come la Coca-Cola Light, che produce una rapidissima formazione di bollicine di anidride carbonica espulse dalla bocca della bottiglia sotto forma di un violento getto di schiuma.

Tale fenomeno è divenuto inizialmente celebre attraverso la diffusione sul Web di un video dell'esperimento, a opera dell'anchorman statunitense Steve Spangler. Il video è diventato rapidamente un fenomeno di Internet, ed è stato riprodotto, discusso e citato da numerose fonti anche al di fuori del Web, incluse le trasmissioni televisive Numb3rs, Due uomini e mezzo, Miti da sfatare, David Letterman Show e I Simpson.
Nel Guinness dei primati è stata incluso nel 2008 il primato del massimo numero di "Eruzioni Mentos" provocate simultaneamente, ottenuto dagli studenti di una scuola lettone (1.911 bottiglie "esplose" simultaneamente). Successivamente tale record è stato ritoccato, prima nel giugno 2009 in Cina con 2.175 bottiglie esplose contemporaneamente, poi nell'agosto 2010 con 2.433 partecipanti.[1]

Spiegazione del fenomeno[modifica | modifica wikitesto]

Geyser creati con cinque caramelle Mentos. Da sinistra: acqua gassata (Perrier), Coca Cola Classic, Sprite e Coca Cola Light. I segni verdi sono alla distanza di mezzo metro l'uno dall'altro.

I fattori principali che favoriscono la formazione veloce delle bolle di anidride carbonica sono:

  • tensione superficiale, abbassata da aspartame e gomma arabica;
  • alto rapporto superficie di contatto e volume, favorito dalla rugosità delle caramelle;
  • densità delle caramelle (che le fa affondare e interagire col liquido con più efficienza).

I dettagli di tale fenomeno sono stati divulgati fra l'altro in una puntata della trasmissione Miti da sfatare: benzoato di potassio, aspartame, Acesulfame K e anidride carbonica contenuti nella Coca-Cola Light e la gelatina e la gomma arabica (cera di carnauba) contenute nelle Mentos sono gli ingredienti necessari alla rapida formazione di schiuma. Il rivestimento delle Mentos è composto da microvuoti d'aria che consentono all'anidride carbonica di penetrarle e di reagire con la gomma arabica.[2][3].

Le dinamiche di tale fenomeno sono state spiegate in dettaglio da un articolo dell'American Journal of Physics[4], nato da uno studio di Tonya Coffey, ricercatrice dell'Appalachian State University. Insieme ad alcuni studenti ha realizzato una serie di esperimenti in cui le fontane venivano create a partire da differenti tipi di caramelle e con procedimenti diversi. Il risultato è stato che le "esplosioni" migliori si ottengono proprio con le Mentos, mentre il contenuto di caffeina della bevanda non influisce sul risultato. Il pH della soluzione inoltre non varia prima e dopo il processo.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Record da guinness con 'geyser di gassosa', Ansa.it.
  2. ^ Paolo Attivissimo, Frontiere della scienza: come funziona la fontana di Mentos e Coca in Il disinformatico, 17-06-2008. URL consultato il 04-06-2011.
  3. ^ Esperi-mentos, focus.it. URL consultato il 21 febbraio 2013.
  4. ^ Diet Coke and Mentos: What is really behind this physical reaction? American Journal of Physics - June 2008 - Volume 76, Issue 6, pp. 551
  5. ^ (EN) Tonya Coffey, Diet Coke and Mentos: What is really behind this physical reaction?. URL consultato il 12-02-2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]