Ernesto Farías

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ernesto Farías
Ernesto-Farías-Estudiantes-2002.JPG
Dati biografici
Nome Ernesto Antonio Farías
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 182 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Cruzeiro Cruzeiro
Carriera
Squadre di club1
1997-2004 Estudiantes Estudiantes 213 (110)
2004-2005 Palermo Palermo 13 (0)
2005-2007 River Plate River Plate 67 (35)
2007-2010 Porto Porto 54 (23)
2010-2012 Cruzeiro Cruzeiro 25 (5)[1]
2012-2013 Independiente Independiente 42 (12)
2013- Cruzeiro Cruzeiro 0 (0)
Nazionale
1997
1999
2005
Argentina Argentina U-17
Argentina Argentina U-20
Argentina Argentina
2 (0)
3 (0)
1 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 gennaio 2014

Ernesto Antonio Farías (Trenque Lauquen, 29 maggio 1980) è un calciatore argentino, attaccante del Cruzeiro.

È soprannominato El Tecla ("tasto" in spagnolo), poiché i suoi denti somigliano ai tasti di un pianoforte.[2][3]

Biografia[modifica | modifica sorgente]

È sposato con una donna di nome Araceli e ha due figli, Juan Bautista e Delfina.[4]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Ha iniziato la carriera nell'Estudiantes de La Plata, giocandovi per sette stagioni. Nella stagione d'esordio colleziona 5 reti ed arriva anche la prima marcatura; la stagione successiva migliora il suo bottino di reti. Col passare del tempo si va affermando andando sempre a doppia cifra in ogni campionato successivo. Con i biancorossi ha collezionato 213 presenze in campionato con 110 reti all'attivo dal 1997 al 2004, conquistando anche il titolo di capocannoniere del Torneo di Apertura 2003 con 12 gol.

Nel 2004 viene acquistato dal Palermo, che deposita il contratto quadriennale il 9 luglio.[5] La sua esperienza in rosanero si rivela infelice:[6] segna solo 2 reti in Coppa Italia nella partita vinta per 2-0 contro la Salernitana, gara di ritorno del primo turno della competizione disputata il 28 settembre 2004.[7] In campionato ottiene 13 presenze, esordendo nella massima serie italiana il 12 settembre 2004, alla prima giornata di campionato contro il Siena (vittoria per 1-0) subentrando all'83' al posto di Luca Toni.[8] Gioca la sua prima partita da titolare il 25 settembre nel pareggio per 1-1 contro la Juventus, partita in cui Toni è assente, venendo poi sostituito al 79' da Franco Brienza.[9]

Ernesto Farías all'Independiente

Nel mercato di gennaio del 2005 viene ceduto agli argentini del River Plate. Nella sua seconda esperienza in Argentina il suo rendimento muta in positivo, segnando 35 reti in 67 partite di campionato ed ottenendo il titolo di capocannoniere della Coppa Libertadores 2006, segnando 5 reti a pari merito con altri 13 giocatori. Qui resta fino al 2007, fin quando si trasferisce ai portoghesi del Porto. Nella stagione 2007-2008 colleziona 16 presenze e 6 reti, in quella successiva scende in campo 20 volte marcando 10 gol e nella stagione 2009-2010, che lo vede giocare anche 3 partite in Champions League, gioca 18 partite di campionato segnando 7 reti.

Il 2 agosto 2010 viene ufficializzato il suo passaggio alla squadra brasiliana del Cruzeiro; come contropartita tecnica è stata ceduta al Porto l'altra metà di Maicon Pereira Roque.[2]

Esordisce nel campionato brasiliano il 5 settembre 2010 nella partita vinta per 3-2 in trasferta contro il Palmeiras valida per la 19ª giornata giornata di Série A; subentrato nell'intervallo a Wellington Paulista, è suo il gol che sancisce la vittoria finale.[10]

Il 17 gennaio 2012 viene prelevato in prestito dall'Independiente.[11] Nell'estate 2013 ritorna al Cruzeiro.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver fatto parte della Nazionale argentina Under-17, nel 1999 ha partecipato prima al campionato sudamericano di calcio Under-20 con la Nazionale Under-20, vincendolo, e poi ha preso parte al Mondiale Under-20.

Conta una presenza in Nazionale maggiore, ottenuta il 3 settembre 2005: si tratta di Paraguay-Argentina (1-0), valida per la qualificazione al campionato del mondo 2006.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Porto: 2007-2008, 2008-2009
Porto: 2009

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

1999

Individuale[modifica | modifica sorgente]

Apertura 2003 (12 gol)
2006 (5 gol)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ 32 (7) se si comprendono le presenze nel Campionato Mineiro.
  2. ^ a b (PT) Farías chegará a Belo Horizonte na quinta cruzeiro.com.br
  3. ^ Ernesto Farias e l'ultimo tango palermitano. La melodia incompiuta del "Tecla" argentino Siciliainformazioni.com
  4. ^ Il lungo e il corto gemelli del gol Repubblica.it
  5. ^ È ufficiale, Farias in rosanero Ilpalermocalcio.it
  6. ^ Palermo, il caso dell'ex Farias Tuttopalermo.net
  7. ^ Palermo-Salernitana 2-0 Ilpalermocalcio.it
  8. ^ Palermo-Siena 1-0 Ilpalermocalcio.it
  9. ^ Juventus-Palermo 1-1 Ilpalermocalcio.it
  10. ^ Palmeiras-Cruzeiro 2-3 Transfermarkt.it
  11. ^ Ufficiale: Indipendiente, preso l'ex rosanero Farias Tuttopalermo.net

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]