Ernesto (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ernesto
Titolo originale Ernesto
Paese di produzione Germania, Spagna
Anno 1978
Durata 95 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Salvatore Samperi
Soggetto Umberto Saba (romanzo autobiografico)
Sceneggiatura Barbara Alberti, Amadeo Pagani
Distribuzione (Italia) Titanus
Fotografia Camillo Bazzoni
Montaggio Sergio Montanari
Musiche Carmelo Bernaola
Scenografia Ezio Altieri
Costumi Ezio Altieri
Interpreti e personaggi
Premi

Ernesto è un film del 1978 diretto da Salvatore Samperi, tratto dall'omonimo romanzo di Umberto Saba. Tra i suoi interpreti Martin Halm e Virna Lisi.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Agli inizi del Novecento un ragazzo triestino di famiglia borghese scopre il sesso e in particolare prova attrazione per un facchino.

Critica[modifica | modifica sorgente]

Il Mereghetti. Dizionario dei film (1993):

« il film [...] riesce a ricreare abbastanza bene l'atmosfera della Trieste mitteleuropea.»

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]