Ernest Hilgard

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Quando dunque i più convinti fautori della percezione extrasensoriale sono persuasi anche della veridicità di fenomeni già confutati, la loro testimonianza ha un peso minore di quanto non ne avrebbe se avessero un atteggiamento più critico. […] Può essere sorprendente che una stima approssimativa faccia ammontare a circa 25 000 i rabdomanti negli Stati Uniti, un numero maggiore di quello di tutti gli iscritti alla American Psychological Association. […] Da ciò non si arguisce che qualche scienziato diabolico usasse dei poteri psicocinetici per prendersi gioco della macchina [una roulette elettronica sperimentata dalla Rand Corporation nel 1955], ma semplicemente che questa tendeva a deteriorarsi con l'uso continuato. »
(Ernest R. Hilgard[1])

Ernest Ropiequet "Jack" Hilgard (Belleville, 25 luglio 190422 ottobre 2001) è stato uno psicologo statunitense. Divenne famoso negli anni 1950 per le sue ricerche sull'ipnosi. È noto, in particolare, per il suo lavoro[2] tendente ad individuare un cosiddetto "osservatore nascosto"[3] durante lo svolgimento dell'ipnosi. Con ciò, presumibilmente, tentava di sostenere la sua teoria della dissociazione, secondo la quale una persona sotto ipnosi può ancora comprendere la propria sofferenza. Va notato che il fenomeno dell'"osservatore nascosto" non era solo controverso, ma anche facilmente distorto da suggerimenti, il che fa ipotizzare che non fosse nulla più che un riflesso illusorio delle istruzioni impartite ai partecipanti al test.[4][5]

In Italia è conosciuto soprattutto per la diffusione del suo manuale istituzionale, Psicologia. Corso introduttivo, su cui molti studenti di psicologia hanno costruito le basi del proprio apprendimento e sviluppo professionale.

Formazione e carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nativo dell'Illinois, conseguì il Bachelor's Degree presso la University of Illinois at Urbana-Champaign, e poi perfezionò i suoi studi alla Yale University, dove conobbe la donna che avrebbe successivamente sposato, Josephine Rohrs, anch'ella valente psicologa e ricercatrice.[6] Dopo il matrimonio, si trasferì in California, dove iniziò la sua opera presso la Stanford University.

Principali pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Introduction to Psychology, by Rita L. Atkinson, Ernest R. Hilgard, Daryl J. Bem - Psychology - 1990 - 874 pages
  • Divided Consciousness: Multiple Controls in Human Thought and Action, by Ernest R. Hilgard - Philosophy - 331 pages
  • American Psychology in Historical Perspective: Addresses of the Presidents of the American Psychological Association, 1892-1977, by Ernest Ropiequet Hilgard - Psychology - 1978 - 558 pages
  • Fifty Years of Psychology: Essays in Honor of Floyd Ruch, by Floyd Leon Ruch, Ernest Ropiequet Hilgard - Psychology - 1988 - 204 pages
  • Teorías del aprendizaje, by Ernest Hilgard, Gordon Bower - 1978
  • Conditioning and Learning, by Ernest R. Hilgard, Donald George MARQUIS, Gregory A. Kimble - Conditioned response - 1961 - 590 pages
  • Hypnosis in the Relief of Pain: Expanding the Goals of Psychotherapy, by Ernest Ropiequet Hilgard, Josephine Rohrs Hilgard - Psychology - 1994 - 294 pages
  • Theories of Learning, by Ernest R. Hilgard, Gordon H. Bower - Psychology - 1975 - 698 pages
  • The experience of hypnosis: A shorter version of Hypnotic susceptibility, by Ernest R. Hilgard - 1966
  • States of Consciousness, by American Psychological Association Staff, Gabelko, American Psychological Association, Ernest Hilgard, Donald O. Hebb - Psychology - 1981
  • Psychoanalysis as Science: The Hixon Lectures on the Scientific Status of Psychoanalysis, by Eugene Pumpian-Mindlin, Ernest Ropiequet Hilgard, Lawrence Schlesinger Kubie, California Institute of Technology Hixon Fund - Psychoanalysis - 1956 - 174 pages
  • Instructor's Manual for Hilgard, Atkinson, and Atkinson's Introduction to Psychology, By Ernest R Hilgard, Published by Harcourt Brace & World, 1962
Traduzioni italiane
  • Psicologia. Corso introduttivo, by Ernest R. Hilgard, Ernest R. Hilgard, Richard C. Atkinson, Richard C. Atkinson - 1989 - 720 pages
  • Introduzione alla psicologia, by William W. Atkinson, Ernest R. Hilgard - 2006 - 806 pages
  • Le teorie dell'apprendimento, by Ernest R. Hilgard, H. Bower Gordon - 1987 - 856 pages

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Psicologia — Corso introduttivo, Giunti Editore, Firenze 1971, pagg. 251-252
  2. ^ Introduction to Psychology, By Rita L. Atkinson, Ernest R. Hilgard, Daryl J. Bem, Contributor Rita L. Atkinson, Daryl J. Bem, Published by Harcourt Brace Jovanovich, 1990, ISBN 0155436880, 9780155436886
  3. ^ Hypnosis in Therapy, By H. B. Gibson, Michael Heap, Contributor Michael Heap, Published by Psychology Press, 1991, ISBN 0863771556, 9780863771552
  4. ^ The Illusion of Conscious Will, By Daniel M. Wegner, Published by MIT Press, 2003, ISBN 0262731622, 9780262731621
  5. ^ The Borderlands of Science: Where Sense Meets Nonsense, By Michael Shermer, Published by Oxford University Press US, 2001, ISBN 0195143264, 9780195143263
  6. ^ Biographical Dictionary of Psychology By Noel Sheehy, Antony J. Chapman, Wendy A. Conroy, Contributor Noel Sheehy, Antony J. Chapman, Wendy A. Conroy, Published by Taylor & Francis, 1997, ISBN 0415099978, 9780415099974

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 97550572 LCCN: n50034856