Eric Nord

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eric Nord con Julie Meredith a Venice Beach nel 1959

Eric Nord, meglio conosciuto come Eric "Big Daddy" Nord, nato Harry Helmuth Pastor (Krefeld, 1920Los Gatos, California, 1989), è stato un attore e poeta statunitense, possessore di night club e appassionato di jazz nell'epoca della Beat Generation. Il giornalista Herb Caen lo definì "Il re della Beat Generation".

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato in Germania col nome di Harry Helmuth Pastor da padre tedesco e madre americana, visitò spesso gli Stati Uniti, dove suo padre si recava per ragioni di lavoro.

Dopo il divorzio dei suoi genitori, apparentemente influenzato dal Mein Kampf di Adolf Hitler, fu arruolato nella Gioventù hitleriana[senza fonte], ma lasciò la Germania durante la Seconda guerra mondiale per trasferirsi a San Francisco. Per non essere catturato perché tedesco, cambiò il suo vero nome in Eric Nord, sostenendo di essere scandinavo.

Corpulento e molto alto (da cui il soprannome di "Big Daddy"), grande appassionato di jazz moderno (hipster), Nord fu il volto della Beat Generation nei quotidiani di San Francisco e Los Angeles alla fine degli anni cinquanta.

A San Francisco conobbe quella che divenne sua moglie, Mary Hollister, dalla quale ebbe due figli, Carl ed Eve. Ben presto, tuttavia, divorziarono. Nel 1975 si trasferì a Los Gatos, dove rimase fino alla sua morte, avvenuta nel 1989.

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • As He Sees It (Lost Gatos: Free Press, 1968)

Film[modifica | modifica sorgente]

  • The Flower Thief (1960)
  • The Hypnotic Eye (1960)
  • Once Upon a Knight (1961)
  • Hungry Eye (1971)
  • Steel Arena (1973)

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]