Eric Bostrom

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eric Bostrom
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera in Superbike
Esordio 1999 in SBK
Stagioni 4 (dal 1999 al 2003)
Miglior risultato finale 2° nel 2001 e 2002 in AMA
17° nel 2002 in SBK
GP disputati 14 in SBK
AMA: Campionato americano superbike
SBK: Campionato mondiale Superbike
 

Eric Bostrom (San Francisco, 19 novembre 1976) è un pilota motociclistico statunitense.

Ha due fratelli, entrambi motociclisti, Ben e Tory (Torsten). Tory (che deve il nome al campione del mondo di motocross Torsten Hallman) è il più vecchio, mentre Eric è il più giovane, inoltre suo cugino Jeff Bostrom ha partecipato ad alcune gare in America.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

È conosciuto soprattutto per essere stato pilota dei team Austin Ducati e Parts Unlimited Ducati nelle stagioni 2004 e 2005, nonché per aver guidato le Kawasaki ufficiali dal 1999 al 2003. Bostrom ha corso con la Erion Honda nel 1998 e per il team Zero Gravity Racing nel 1997.

Guardando le statistiche la miglior stagione di Bostrom risulta essere quella del 2001, quando in sella alla Kawasaki finisce secondo, dietro Mat Mladin, nel campionato AMA Superbike e vince il campionato AMA Supersport.

Bostrom vince il campionato Progressive Insurance Harley-Davidson Supertwins nel 1997, vincendo 10 delle 11 gare disputate.

La carriera di Bostrom nel campionato AMA Superbike inizia nel 1998 quando rimpiazza l'infortunato Miguel Duhamel alla Erion Honda, vincendo la seconda e la terza gara disputata. Bostrom vince anche l'AMA Formula Xtreme nel 1998, sempre guidando una moto del team Erion Honda.

Nel 2001 arriva secondo nel campionato AMA Superbike, e vince il campionato AMA Supersport in sella a una ZX-6R. Nel 2002 arriva di nuovo secondo nel campionato AMA Superbike, questa volta dietro al futuro campione della MotoGP, Nicky Hayden.

Bostrom passa al team Austin Ducati nel campionato AMA Superbike 2004, ed al team Parts Unlimited Ducati nel 2005. Nel 2004 è l'unico portacolori della Ducati nel campionato AMA Superbike. Suo fratello Ben prese il suo posto in Ducati, quando Eric passa alla Yamaha al termine della stagione 2005. Dopo il 2006, la Ducati esce da tutte le competizioni negli Stati Uniti.

Bostrom corre col team ufficiale Yamaha già prima del 2006, per correre il campionato AMA Supersport e l'AMA Formula Xtreme Championship. Il suo primo compagno di squadra alla Yamaha è stato Jason Di Salvo. Nel 2007 Yamaha è tornata a competere nel campionato AMA Superbike dopo una lunga assenza, affidando le proprie Yamaha YZF-R1 da Superbike a Bostrom e Di Salvo.

Bostrom ha corso per la Kawasaki dal 1999 al 2003 guidando la ZX-7R nel campionato mondiale Superbike, solitamente come wildcard al gran premio degli Stati Uniti a Laguna Seca. Nel 1999 arrivò 10° e 7°, e nel 2001 due volte 5°. Nel 2002 Bostrom ha corso 4 gare come terzo pilota del team Kawasaki, ed ha ottenuto un 6° e un 4º posto come migliori risultati, nel gran premio degli Stati Uniti. Partecipa anche alla gara di Laguna Seca del 2003, ma un incidente causato da Aaron Yates nella seconda curva del primo giro lo costrinse a ritirarsi dalla gara.

Risultati in gara[modifica | modifica wikitesto]

Campionato mondiale Superbike[modifica | modifica wikitesto]

1999 Moto Flag of South Africa.svg Flag of Australia.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Spain.svg Flag of Italy.svg Flag of Germany.svg Flag of San Marino.svg Flag of the United States.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Germany.svg Flag of Japan.svg Punti Pos.
Honda 10 7 15 32º
2001 Moto Flag of Spain.svg Flag of South Africa.svg Flag of Australia.svg Flag of Japan.svg Flag of Italy.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of San Marino.svg Flag of the United States.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Punti Pos.
Kawasaki 5 5 22 21º
2002 Moto Flag of Spain.svg Flag of Australia.svg Flag of South Africa.svg Flag of Japan.svg Flag of Italy.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of San Marino.svg Flag of the United States.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Punti Pos.
Kawasaki 13 14 9 7 11 16 6 4 49 17º
2003 Moto Flag of Spain.svg Flag of Australia.svg Flag of Japan.svg Flag of Italy.svg Flag of Germany.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of San Marino.svg Flag of the United States.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Punti Pos.
Kawasaki NP NP
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Non disputata/Non valida Non qual./Non part. Squalificato Ritirato

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

  • 2008 - 4° nell'AMA Superbike Championship
  • 2007 - 7° nell'AMA Superbike Championship
  • 2006 - 2° nell'AMA Formula Xtreme Championship
  • 2005 - 3° nell'AMA Superbike Championship
  • 2004 - 4° nell'AMA Superbike Championship
  • 2003 - 7° nell'AMA Superbike Championship
  • 2002 - 2° nell'AMA Superbike Championship
  • 2001 - 1° nell'AMA Supersport Championship
  • 2001 - 2° nell'AMA Superbike Championship
  • 2000 - 2° nell'AMA Supersport Championship
  • 2000 - 4° nell'AMA Superbike Championship
  • 1999 - 7° nell'AMA Superbike Championship
  • 1999 - 9° nell'AMA Supersport Championship
  • 1998 - 1° nell'AMA Formula Xtreme Championship
  • 1998 - 3° nell'AMA Supersport Championship
  • 1997 - 1° nell'AMA Super twins Series
  • 1996 - 1° nell'AMA Harley Davidson 883 Dirt Track

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]