Erennio Modestino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "Modestino" rimanda qui. Se stai cercando il nome proprio di persona, vedi Modesto (nome).

Elio Floriano Erennio Modestino (latino: Elius Florianus Herennius Modestinus; floruit metà III secolo; ... – ...) è stato un giureconsulto romano.

Nacque nella parte di lingua greca dell'impero romano, probabilmente in Dalmazia, e fu studente di Ulpiano, attivo durante la prima metà del III secolo d.C. Tra il 226 e il 244 fu praefectus vigilum di Roma, mentre dal 227 al 228 fu precettore di Massimino il giovane, figlio dell'imperatore Massimino Trace.

Nella legge delle citazioni è uno dei cinque giuristi, assieme a Ulpiano, Papiniano, Gaio e Paolo, le cui opere erano automaticamente fonti utilizzabili in processi legali. Nel Digesto di Giustiniano I almeno 345 passi sono tratti da scritti di Modestino.

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Responsorum, in 19 libri
  • Pandectarum, 12 libri
  • Regularum, 10 libri
  • Differentiarum, 9 libri
  • Excusationum, 6 libri
  • De praescriptionibus, 4 libri
  • Ad Quintum Mucium
  • De ritu nuptiarum
  • De manumissionibus
  • De legatis et fideicommissis
  • De heurematicis
  • De inofficioso testamento
  • De differentia dotis
  • De testamentis

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 13105767 LCCN: n88029494