Equus africanus somalicus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Asino selvatico della Somalia
Somali Wild Ass.JPG
Un esemplare allo Zoo di Saint Louis
Stato di conservazione
Status iucn3.1 CR it.svg
Critico
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Perissodactyla
Famiglia Equidae
Genere Equus
Specie E. africanus
Sottospecie E. a. somalicus
Nomenclatura trinomiale
Equus africanus somalicus
P. L. Sclater, 1885
Sinonimi

Equus africanus aethiopicus
Equus africanus somaliensis
Equus africanus taeniopus

L'asino selvatico della Somalia (Equus africanus somalicus) è una sottospecie dell'asino selvatico africano. Vive nella Regione del Mar Rosso Meridionale, in Eritrea, nella Regione di Afar, in Etiopia, e in Somalia. Le zampe di questo animale sono marcate da strisce orizzontali nere che ricordano quelle della zebra.

Esemplari in cattività[modifica | modifica sorgente]

Negli zoo di tutto il mondo vivono circa 150 esemplari di asino selvatico della Somalia. Uno tra i più importanti centri di allevamento di questa rara sottospecie è lo Zoo di Basilea, in Svizzera. A partire dal 1970 in questa struttura ne sono nati ben 35 esemplari e a tutt'oggi (settembre 2009) vi sono ospitati uno stallone e tre femmine adulte con i piccoli[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ NACHWUCHS BEI DEN SELTENEN SOMALI-WILDESELN (rare Somali offspring) in Zoo Basel.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Equid Specialist Group 1996. Equus africanus ssp. somalicus. In: IUCN 2006. 2006 IUCN Red List of Threatened Species. www.iucnredlist.org
  • Equid Specialist Group 1996. In IUCN 2008. 2008 IUCN Red List of Threatened Species. IUCNRedList.org.
  • Moehlman, P.D. (ed). 2002. Equids: Zebras, Asses, and Horses: Status Survey and Conservation Action Plan. IUCN/SCC Equid Specialist Group, IUCN (The World Conservation Union), Gland Switzerland and Cambridge.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi