Equazione dell'Anti-vita

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Equazione dell'Anti-vita (Anti-Life Equation), tradotta anche come "Equazione Anti-vita"[1] è un'equazione fittizia che sta cercando il personaggio dei fumetti DC Comics Darkseid, nominata per la prima volta su Forever People n. 5 (novembre 1971). È per questa ragione che invia le sue forze sulla Terra, dato che crede che parte dell'equazione esista nel subconscio umano. Vari fumetti hanno definito l'equazione in modi differenti, ma un'interpretazione comune sembra essere che l'equazione sia una prova matematica della futilità dell'esistenza.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Darkseid venne a conoscenza dell'esistenza dell'Equazione all'incirca 300 anni fa quando venne a contatto con la popolazione di Marte[2].

Le storie originali di Jack Kirby stabiliscono che l'Equazione dell'Anti-vita conferisce a chi la impara il potere di dominare la volontà di tutte le razze senzienti. È chiamata "Equazione dell'Anti-vita"perché «se sei sotto il completo controllo di qualcuno, non sei veramente vivo!»[3].

Interpretazioni dell'Equazione[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso degli anni l'Equazione dell'Anti-vita ha avuto tante versioni quanti i suoi autori. La versione più recente è quella presentata nella miniserie del 2005 Sette Soldati della Vittoria: Mister Miracle da Grant Morrison:

(EN)
« loneliness + alienation + fear + despair + self-worth ÷ mockery ÷ condemnation ÷ misunderstanding x guilt x shame x failure x judgment n=y where y=hope and n=folly, love=lies, life=death, self=dark side »
(IT)
« solitudine + alienazione + paura + disperazione + autostima ÷ derisione ÷ condanna ÷ incomprensione x senso di colpa x vergogna x insuccesso x giudizio n=y dove y=speranza e n=follia, amore=bugie, vita=morte, io=lato oscuro »

Questa versione è simile all'equazione aristocratica di Nietzsche:

« buono = aristocratico = potente = bello = felice = caro agli dèi »

Nella miniserie Cosmic Odyssey di Jim Starlin, l'Equazione dell'Anti-vita si rivela essere una divinità oscura che corrompe e distrugge qualunque cosa tocchi. Questa rivelazione sciocca persino Darkseid, che si unisce ai Nuovi Dei e a un gruppo di supereroi terrestri per fermare l'entità e distruggerla.

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

  • Nella serie animata Justice League Unlimited Darkseid e Lex Luthor imparano l'Equazione dell'Anti-vita nell'episodio Destroyer.
  • Nel telefilm Smallville, durante l'episodio Legion dell'ottava stagione, Brainiac cerca di acquisire la conoscenza dell'umanità attraverso un virus informatico, e la voce del computer recita "Hate plus fear plus loneliness..." (lett. "Odio più paura più solitudine..."), chiaro riferimento all'Equazione. Nell'ultimo episodio della serie, Clark definsice la forza gravitazionale che attira Apokopolis verso la Terra generata dai simboli omega che Granny Goodness, Dessad e Godfrey hanno impresso sulla gente come una "forza anti-vita", e Lois poi aggiunge "Peccato che le equazioni anti-vita non facciano parte del nostro programma di fisica."[4]

Impatto culturale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Requiem per il quarto mondo
  2. ^ Martian Manhunter vol. 2 n. 33
  3. ^ Forever People n. 5, pubblicato du The Forever People, ed. Play Press, novembre 2000
  4. ^ Nell'edizione italiana è stato modificato in "Peccato che la forza oscura non si studia a scuola

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics