Episodi di West Wing - Tutti gli uomini del Presidente (prima stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Questa voce contiene riassunti, dettagli e crediti dei registi e degli sceneggiatori della prima stagione della serie televisiva West Wing - Tutti gli uomini del Presidente.

Negli Stati Uniti è stata trasmessa per la prima volta dal 22 settembre 1999 al 17 maggio 2000 sul canale NBC. In Italia è stata trasmessa dall'11 luglio 2002 al 10 gennaio 2003 su Rete 4.

La narrazione della serie non è in ordine cronologico: infatti, la prima stagione non inizia con il racconto della corsa di Josiah Bartlet verso la nomina presidenziale, ma si apre con il nuovo Governo già insediato, e alle prese con i primi problemi, tra i quali uno dei più rilevanti è capire il funzionamento del colossale apparato burocratico. Il Presidente si trova di fronte a varie crisi, internazionali, come quella che sta per portare al conflitto tra India e Pakistan per il controllo del Kashmir, o quella generata da un aereo militare che precipita in Iraq, e interne, soprattutto quella derivante da un articolo che sospetta la presenza di persone che fanno uso di sostanze stupefacenti all'interno dello staff presidenziale.

Bartlet deve anche affrontare un caso di coscienza, quando si trova di fronte al caso di un condannato a morte da graziare, e far fronte alla difficile conferma di un nuovo giudice della Corte Suprema. L'irrequieta figlia minore del Presidente, Zoey, è al centro di una rissa che scoppia in un bar, e poi l'involontaria causa dei drammatici eventi che concludono la prima serie.

Il Presidente ha infatti nominato da poco come suo assistente personale il giovane di colore Charlie Young, brillante studente universitario. Il ragazzo mostra un debole per Zoey, ricambiato dalla ragazza. Ma la storia tra i due non piace a un gruppo di fanatici razzisti, che organizzano un attentato al corteo presidenziale all'uscita di un incontro con degli studenti. Con un autentico cliffhanger, finale mozzafiato tipico di molte serie televisive, la prima stagione termina con il suono dei proiettili che risuonano nella notte.

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 Pilot Sbarco imminente 22 settembre 1999 11 luglio 2002
2 Post Hoc, Ergo Propter Hoc Il capitano Tolliver 29 settembre 1999 11 luglio 2002
3 A Proportional Response Scandalo in vista 6 ottobre 1999 19 luglio 2002
4 Five Votes Down Cinque voti in meno 13 ottobre 1999 2 agosto 2002
5 The Crackpots and These Women Attacco nucleare 20 ottobre 1999 9 agosto 2002
6 Mr. Willis of Ohio Una persona speciale 3 novembre 1999 16 agosto 2002
7 The State Dinner La cena di stato 10 novembre 1999 23 agosto 2002
8 Enemies Nemici 17 novembre 1999 30 agosto 2002
9 The Short List Il candidato 24 novembre 1999 6 settembre 2002
10 In Excelsis Deo Buon Natale, Presidente! 15 dicembre 1999 13 settembre 2002
11 Lord John Marbury L'ambasciatore in Pakistan 5 gennaio 2000 20 settembre 2002
12 He Shall, From Time to Time Solidarietà 12 gennaio 2000 27 settembre 2002
13 Take Out the Trash Day Il giorno delle pulizie 26 gennaio 2000 4 ottobre 2002
14 Take This Sabbath Day La coscienza del Presidente 9 febbraio 2000 18 ottobre 2002
15 Celestial Navigation Questioni razziali 16 febbraio 2000 25 ottobre 2002
16 20 Hours in L.A. Nessun ricatto 23 febbraio 2000 1º novembre 2002
17 The White House Pro-Am L'emendamento 22 marzo 2000 8 novembre 2002
18 Six Meetings Before Lunch Sei riunioni prima di pranzo 5 aprile 2000 14 dicembre 2002
19 Let Bartlet Be Bartlet Un documento compromettente 26 aprile 2000 20 dicembre 2002
20 Mandatory Minimus Il minimo della pena 3 maggio 2000 28 dicembre 2002
21 Lies, Damn Lies and Statistics Foto pericolosa 10 maggio 2000 3 gennaio 2003
22 What Kind of Day Has It Been? L'attentato 17 maggio 2000 10 gennaio 2003

Sbarco imminente[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Durante un dibattito televisivo Josh Lyman non riesce a trattenersi dal replicare con sarcasmo alla detestata interlocutrice, Mary Marsh, una delle più agguerrite rappresentanti della Destra cristiana. La soluzione più semplice per impedire che l'accaduto comprometta i delicati rapporti intrattenuti dal governo con queste organizzazioni religiose attraverso la mediazione del loro più autorevole esponente, il Reverendo Al Caldwell, sembra essere il licenziamento di Josh. Toby Ziegler tenta di salvargli il posto e soprattutto di ricomporre la situazione in modo indolore, organizzando un incontro tra le parti alla Casa Bianca, che si rivela però un fallimento, perché Mary Marsh accoglie di malagrazia le scuse di Josh, con un accenno agli "ebrei newyorkesi" che punge sul vivo Toby, e chiede un imprevisto "risarcimento". La crisi è risolta dalla provvidenziale apparizione dello zoppicante Presidente Bartlet, reduce da un piccolo incidente di bicicletta, il quale non solo non è disposto ad accogliere alcuna richiesta, ma intima al Reverendo Caldwell di condannare pubblicamente una delle organizzazioni più estremiste, gli Agnelli di Dio, che in seguito ad un'intervista della sua nipotina dodicenne Annie ad una rivista per teenager le hanno recapitato una bambola con un coltello piantato in gola.

Sam Seaborn trascorre una notte con Laurie, conosciuta casualmente in un bar, che l'indomani, a causa di un involontario scambio di cercapersone, scopre essere una ragazza squillo. Ma la sua giornata è destinata perfino a peggiorare quando, costretto a fare da guida ad un classe elementare in una visita alla Casa Bianca, fa una pessima figura per la sua impreparazione con la maestra accompagnatrice, Mallory O'Brien, che scopre essere la figlia del suo capo, Leo McGarry.

Oltre un migliaio di cubani tenta di raggiungere Miami su imbarcazioni improvvisate, ponendo la difficile scelta sull'approccio da adottare, tra respingimento e accoglienza, con la prospettiva di alienarsi parte dell'elettorato della Florida. La situazione precipita quando una tempesta colpisce la flottiglia, disperdendola: circa duecento esuli raggiungono le coste americane e chiedono asilo politico.

Il capitano Tolliver[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: Post Hoc, Ergo Propter Hoc
  • Diretto da: Thomas Schlamme
  • Scritto da: Aaron Sorkin

Trama[modifica | modifica sorgente]

Scandalo in vista[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: A Proportional Response
  • Diretto da: Marc Buckland
  • Scritto da: Aaron Sorkin

Trama[modifica | modifica sorgente]

  • Altri interpreti:

Cinque voti in meno[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Attacco nucleare[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: The Crackpots and These Women
  • Diretto da: Anthony Drazan
  • Scritto da: Aaron Sorkin

Trama[modifica | modifica sorgente]

Una persona speciale[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: Mr. Willis of Ohio
  • Diretto da: Christopher Misiano
  • Scritto da: Aaron Sorkin

Trama[modifica | modifica sorgente]

La cena di stato[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: The State Dinner
  • Diretto da: Thomas Schlamme
  • Scritto da: Aaron Sorkin e Paul Redford

Trama[modifica | modifica sorgente]

  • Altri interpreti:

Nemici[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

  • Altri interpreti:

Il candidato[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: The Short List
  • Diretto da: Bill D'Elia
  • Scritto da: Aaron Sorkin e Dee Dee Myers (soggetto), Aaron Sorkin e Patrick Caddell (sceneggiatura)

Trama[modifica | modifica sorgente]

  • Altri interpreti:

Buon Natale, Presidente![modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: In Excelsis Deo
  • Diretto da: Alex Graves
  • Scritto da: Aaron Sorkin e Rick Cleveland

Trama[modifica | modifica sorgente]

  • Altri interpreti:

L'ambasciatore in Pakistan[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: Lord John Marbury
  • Diretto da: Kevin Rodney Sullivan
  • Scritto da: Patrick Caddell e Lawrence O'Donnell Jr. (soggetto), Aaron Sorkin e Patrick Caddell (sceneggiatura)

Trama[modifica | modifica sorgente]

  • Altri interpreti:

Solidarietà[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: He Shall, From Time to Time
  • Diretto da: Arlene Sanford
  • Scritto da: Aaron Sorkin

Trama[modifica | modifica sorgente]

  • Altri interpreti:

Il giorno delle pulizie[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: Take Out the Trash Day
  • Diretto da: Ken Olin
  • Scritto da: Aaron Sorkin

Trama[modifica | modifica sorgente]

  • Altri interpreti:

La coscienza del Presidente[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: Take This Sabbath Day
  • Diretto da: Thomas Schlamme
  • Scritto da: Lawrence O'Donnell Jr., Paul Redford e Aaron Sorkin (soggetto), Aaron Sorkin (sceneggiatura)

Trama[modifica | modifica sorgente]

  • Altri interpreti:

Questioni razziali[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: Celestial Navigation
  • Diretto da: Christopher Misiano
  • Scritto da: Dee Dee Myers e Lawrence O'Donnell Jr. (soggetto), Aaron Sorkin (sceneggiatura)

Trama[modifica | modifica sorgente]

  • Altri interpreti:

Nessun ricatto[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: 20 Hours in L.A.
  • Diretto da: Alan Taylor
  • Scritto da: Aaron Sorkin

Trama[modifica | modifica sorgente]

  • Altri interpreti:

L'emendamento[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: The White House Pro-Am
  • Diretto da: Ken Olin
  • Scritto da: Lawrence O'Donnell Jr., Paul Redford e Aaron Sorkin

Trama[modifica | modifica sorgente]

  • Altri interpreti:

Sei riunioni prima di pranzo[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: Six Meetings Before Lunch
  • Diretto da: Clark Johnson
  • Scritto da: Aaron Sorkin

Trama[modifica | modifica sorgente]

  • Altri interpreti:

Un documento compromettente[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: Let Bartlet Be Bartlet
  • Diretto da: Laura Innes
  • Scritto da: Peter Parnell e Patrick Caddell (soggetto), Aaron Sorkin (sceneggiatura)

Trama[modifica | modifica sorgente]

  • Altri interpreti:

Il minimo della pena[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: Mandatory Minimus
  • Diretto da: Robert Berlinger
  • Scritto da: Aaron Sorkin

Trama[modifica | modifica sorgente]

  • Altri interpreti:

Foto pericolosa[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: Lies, Damn Lies and Statistics
  • Diretto da: Don Scardino
  • Scritto da: Aaron Sorkin

Trama[modifica | modifica sorgente]

  • Altri interpreti:

L'attentato[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: What Kind of Day Has It Been?
  • Diretto da: Thomas Schlamme
  • Scritto da: Aaron Sorkin

Trama[modifica | modifica sorgente]

  • Altri interpreti:
West Wing - Tutti gli uomini del Presidente
Stagioni Prima stagione · Seconda stagione · Terza stagione · Quarta stagione · Quinta stagione · Sesta stagione · Settima stagione
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione