Episodi di Supernatural (sesta stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La sesta stagione della serie televisiva Supernatural, composta da 22 episodi, è stata trasmessa in prima visione negli Stati Uniti d'America da The CW dal 24 settembre 2010 al 20 maggio 2011. Gli antagonisti della stagione sono Crowley, Eve, Raffaele e in fine per ultimo Castiel.

In Italia la stagione è stata trasmessa da Rai 2 dal 28 maggio al 4 settembre 2012.[1]

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 Exile on Main Street Una vita normale 24 settembre 2010 28 maggio 2012
2 Two and a Half Men Due uomini e mezzo 1º ottobre 2010 29 maggio 2012
3 The Third Man Il terzo uomo 8 ottobre 2010 30 maggio 2012
4 Weekend at Bobby's Weekend da Bobby 15 ottobre 2010 5 giugno 2012
5 Live Free or Twi-Hard Tutti pazzi per Twilight 22 ottobre 2010 12 giugno 2012
6 You Can't Handle the Truth Il gioco della verità 29 ottobre 2010 19 giugno 2012
7 Family Matters Questioni di famiglia 5 novembre 2010 26 giugno 2012
8 All Dogs Go to Heaven Anche i cani vanno in Paradiso 12 novembre 2010 2 luglio 2012
9 Clap Your Hands If You Believe... Se ci credi, batti le mani! 19 novembre 2010 3 luglio 2012
10 Caged Heat Alla ricerca dell'anima perduta 3 dicembre 2010 9 luglio 2012
11 Appointment in Samarra Appuntamento a Samarra 10 dicembre 2010 10 luglio 2012
12 Like a Virgin La madre di tutte le cose 4 febbraio 2011 17 luglio 2012
13 Unforgiven Senza perdono 11 febbraio 2011 24 luglio 2012
14 Mannequin 3: The Reckoning Mannequin 3: La resa dei conti 18 febbraio 2011 25 luglio 2012
15 The French Mistake Attori per forza 25 febbraio 2011 13 agosto 2012
16 ...And Then There Were None ...E poi non rimase nessuno 4 marzo 2011 15 agosto 2012
17 My Heart Will Go On Il mito del Titanic 15 aprile 2011 20 agosto 2012
18 Frontierland Terra di frontiera 22 aprile 2011 22 agosto 2012
19 Mommy Dearest Mammina cara  29 aprile 2011 27 agosto 2012
20 The Man Who Would Be King L'uomo che volle essere re 6 maggio 2011 29 agosto 2012
21 Let It Bleed Voltare pagina 20 maggio 2011 3 settembre 2012
22 The Man Who Knew Too Much L'uomo che sapeva troppo 20 maggio 2011 4 settembre 2012

Una vita normale[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la promessa fatta al fratello, Dean è tornato da Lisa e prova a condurre una vita normale, avendo anche degli ottimi risultati. Le giornate scorrono tranquille tra casa, lavoro e "padre" di Ben nonostante gli innumerevoli ricordi legati a Sam e alla sua vita precedente. Una sera come tutte le altre, dopo aver salutato un amico al bar, Dean sta tornando a casa quando sente una ragazza urlare in un palazzo vicino. Il suo istinto da cacciatore prevale ed entrando trova dei graffi sulle pareti, con macchie di sangue. Tornato a casa, chiede notizie di eventuali denunce di scomparsa in quel giorno. L'indomani, Dean nota gli stessi graffi anche su un palo. Scende e, seguendoli, arriva in un garage dove però trova solo un yorkshire. Ossessionato ormai dagli indizi, Dean va nel suo garage dove parcheggiata c'è la sua vecchia Impala e comincia a prendere delle armi quando però arriva Lisa. La donna preoccupata viene rassicurata da Dean che le chiede di andare al cinema con Ben così che lui possa controllare che tutto sia ok. Rimasto da solo, ha un incontro quasi fatale con Azazel che lo rende incosciente. Ripresosi, di fronte a sé vede Sam: dopo aver appurato che quello è suo fratello, i due si abbracciano ma Dean è sconvolto perché Sam gli ha tenuto nascosto che è tornato da quasi un anno. Dopo i loro litigi, Sam fa incontrare Dean con i suoi nuovi compagni di caccia: sono loro tre cugini (uno di secondo, due di terzo grado) da parte della madre che sono stati riuniti dal nonno, Samuel. Alla vista del nonno, morto anni prima, Dean rimane sconvolto. I cugini escono, e Sam e Samuel confessano a Dean di non sapere chi li abbia resuscitati. I due mettono al corrente Dean che ci sono diversi Djinn sulle sue tracce. L'indomani, per proteggere Lisa e Ben, Dean decide di portarli da Bobby, dove scopre che lui sapeva del ritorno di Sam. A casa di Bobby, Dean è deciso ad unirsi al fratello e lasciare Lisa. Tornati a casa per trarre in inganno i Djinn, Samuel confessa al nipote che qualcosa ha sconvolto l'equilibrio poiché i demoni si comportano in modo strano e che creature mai viste vagano per il mondo. Più tardi, Sam e Dean rimangono a casa soli e mentre stanno parlando, Dean vede i suoi vicini morire a causa dei Djinn. D'impulso, Dean corre fuori e va da loro dove però viene attaccato da due Djinn. Sam riesce a combatterne altri due, quando intervengono i cugini e Samuel. Più tardi, Sam confessa al fratello che gli è mancato e vorrebbe tornare a cacciare insieme ma Dean ha capito che il suo posto è lì, con Lisa e Ben. Comprendendo la decisione, Sam se ne va rifiutandosi di prendere con sé l'Impala. Dean rimane a guardare il fratello uscire apparentemente dalla sua vita.

Due uomini e mezzo[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Michigan: una famiglia viene attaccata in casa e il loro bambino viene rapito. Del caso se ne occupa Sam che, insieme a Samuel, ha notato che ci sono stati altri sei casi uguali. Quando se ne sta andando, Sam nota il nome di un'azienda di antifurti domestici, in comune tra tutte le vittime. Intanto Dean, dopo l'accaduto, ha deciso di trasferirsi, ma l'aria in casa è pesante in quanto Dean è sempre più preoccupato per l'incolumità della sua famiglia. La sera, Sam è in missione ma quando fa irruzione in casa, i genitori sono già morti e dallo stanzino, esce il responsabile delle morti che si scoprirà essere un demone. Sam cerca di seguirlo ma davanti a sé trova una cosa che lo sconvolge talmente tanto da dover chiamare Dean e obbligarlo a raggiungerlo. Dean, convinto dal fratello, lascia Lisa e Ben e raggiunge Sam. La 'cosa' che ha tanto sconvolto Sam è un neonato, il figlio della famiglia uccisa poco prima. I fratelli Winchester, ora alle prese con un demone sconosciuto e con il bambino, vanno a fare compere. Il bambino inizia a piangere e non riescono a farlo smettere così interviene una signora. Dean però guardando gli schermi della sorveglianza vede che la donna è in realtà un mutaforma. Sam e Dean si recano in un motel dove Sam scopre che la prima vittima era separata e decide di andare a parlare con il marito lasciando Dean con il bambino. Sam scopre così che il bambino era figlio di un tradimento. Allo stesso tempo, Dean si rende conto che il bambino è in realtà un mutaforma. Appena avuta questa rivelazione, un mutaforma irrompe nella stanza e dice che il bambino dovrebbe crescere con loro padre. Attacca e sopraffà Dean, che si salva solo grazie all'intervento di Sam, che spara al mutaforma. Incapaci di risolvere la situazione, Sam e Dean capiscono che tutti quei bambini rapiti sono in realtà mutaforma e così, nonostante il disappunto di Dean, Sam decide di portare il bambino da Samuel. Qui, dopo le prime discussioni, si raggiunge un accordo: crescere il bambino per poi lasciare a lui la decisione riguardante il suo futuro. Poco dopo, ecco che irrompe nel rifugio un mutaforma con le sembianze di Samuel. Sam e Dean portano Bobby John (questo il nome dato al bambino) disotto nella Panic Room, mentre al piano di sopra rimangono gli altri cacciatori. Tutti provano a combatterlo, invano. Durante la lotta, Mark perde la vita e, quando Sam vuole salire per dare una mano, si trova di fronte un altro sé stesso dal quale viene sconfitto. Il mutaforma, ignorando tutti i sigilli e, assumendo le sembianze di Dean, prende il bambino e se ne va. Dopo l'accaduto, Dean parla con Sam e Samuel dai quali scopre che hanno combattuto un Alpha, cioè il mutaforma originario dal quale si formarono tutti gli altri. Dean accusa Sam di aver sentito il mutaforma del motel dire che il bambino doveva stare con loro padre, e di aver quindi usato il bambino come esca, avendo capito che per padre intendeva dire Alpha. Sam invece afferma si aver pensato solamente alla sicurezza del bambino, e di averlo portato nel posto più sicuro possibile. Sconvolti dalla cosa, Dean torna da Lisa. Al rifugio, Samuel fa una strana telefonata. Dean parla con Lisa che, capendo il compagno, gli dice di andare e tornare di tanto in tanto, tutto intero. Dean, a malincuore da un lato, ma felice dall'altro, riprende la sua Impala.

Il terzo uomo[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dean, dopo aver salutato Lisa, raggiunge Sam che sta seguendo un caso in Pennsylvania. Di nuovo insieme, i fratelli Winchester, fingendosi agenti dell'FBI, indagano sulla morte di un uomo che si è liquefatto e sulla morte di un altro che, riempitosi di pustole, ne è morto soffocato. Poco dopo, scoprendo che entrambe le vittime erano poliziotti, Sam e Dean si recano a casa del collega della prima vittima. Giunti qui, scoprono che l'uomo è come impazzito e, mentre lo stanno interrogando, riescono a capire solo un nome e poco dopo l'uomo muore. Sam si avvicina al corpo e scopre che dalla testa dell'uomo escono delle locuste. Tornati in hotel, i due cominciano a discutere sul fatto che le tre morti non sono altro che le tre più grandi piaghe d'Egitto. Non sapendo che fare, Dean cerca di contattare Castiel che appare poco dopo confessando a Sam che neanche su in Paradiso si spiegano come sia stato possibile il suo ritorno e, poco dopo, informa i ragazzi che dietro le morti c'è "il bastone di Mosè" perso nel caos che regna adesso in Paradiso. Ora riuniti, i tre si recano a casa dei parenti della vittima uccisa dai tre poliziotti anni prima e qui scoprono che ad avere un pezzo del bastone è il fratello del ragazzo ucciso. Il bambino, impaurito, confessa a Dean che quella porzione di bastone l'ha ricevuta da un angelo in cambio della sua anima. Perplessi da ciò, portano il ragazzo con loro nella stanza d'albergo dove Castiel accerta le parole dal ragazzo scoprendo che dietro tutto si cela Balthazar. Poco dopo, nella stanza irrompe una guardia a seguito dell'arcangelo Raffaele e dopo uno scontro tra i due angeli, Castiel confessa ai fratelli Winchester che in Paradiso una fazione maggiore non vuole il ritorno di Raffaele mentre quest'ultimo sta facendo di tutto pur di tornare a regnare. Ora scoperto il nascondiglio di Balthazar, i tre vi si recano e Castiel scopre così che l'angelo ha rubato tutte le armi per protezione. Poco dopo, arriva anche Raffaele che sta per uccidere Castiel quando però a salvarlo interviene lo stesso Balthazar. Ora intervengono Sam e Dean che intrappolano Balthazar al quale fanno liberare dal patto il ragazzo e subito dopo, Castiel lo libera per sparire subito dopo insieme a quest'ultimo. Ora il caso è risolto e Sam e Dean si ritrovano a parlare e Dean confessa a Sam che in lui qualcosa è cambiato e, Sam, d'accordo con lui, lo informa però del fatto che, essendo diversi tra loro, il "soggiorno" all'Inferno non ha avuto su di lui gli stessi effetti.

Weekend da Bobby[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Flashback di un anno fa: Bobby richiama Crowley da lui per riscattare la sua anima dopo aver mandato Lucifero nella gabbia ma il demone non sembra propenso a restituirgliela: Crowley mostra infatti delle clausole del patto secondo le quali l'anima di Bobby è legata a lui per altri dieci anni prima di morire.

Presente: Bobby sta vivendo una delle sue solite giornate tra telefonate fatte dai cacciatori che fingono di essere agenti dell'FBI o qualsiasi altra cosa e tra le sue solite ricerche. Squilla il telefono di casa ed è Dean che, con Sam, sta seguendo uno strano caso e chiede l'aiuto di Bobby. L'amico si reca in biblioteca e dopo una nottata di ricerche, risale al mostro cacciato dai fratelli: si tratta di un Lamia. Intanto a casa, Bobby, dopo aver catturato un demone, lo tortura bruciando qualcosa, per ottenere il nome umano di Crowley. La tortura viene interrotta dalla vicina di Bobby, Marcy, che porta a Bobby un dolce fatto da lei e lo invita poi a casa sua. Tornato dalla demone, Bobby ottiene il nome di Crowley: Fergus MacLeod, e poi la uccide. L'indomani, tra una telefonata e l'altra, Bobby aiuta Rufus con un okami. Il pomeriggio, lo sceriffo Mills con un suo collega, va a indagare da Bobby proprio per Rufus e, mentre sono in cortile, Bobby nota che la buca fatta per l'okami è vuota. La sera, preoccupato corre a casa da Marcy dove riesce a trovare e a uccidere l'okami. In tutto ciò, al telefono con Dean riesce ad aiutarlo a uccidere la Lamia. Nonostante i suoi ritmi frenetici, grazie anche all'aiuto di Rufus, Bobby riesce a scoprire diverse cose sul passato di Crowley, come per esempio l'esistenza di un erede. Rubato da Rufus, Bobby ottiene l'anello di Gavin, figlio di Crowley ed evoca il suo spirito. Intanto Dean chiama Bobby per confidarsi con lui scatenando però una brutta reazione nell'uomo che, messo in vivavoce, si sfoga duramente con i Winchester. L'indomani, Bobby evoca nuovamente Crowley e gli mostra suo figlio. Il demone ride di fronte alla cosa confessando che odiava suo figlio. Bobby sicuro di sé, confessa che sapeva questa cosa e che, visto l'odio reciproco, Gavin gli ha spiegato come mai aveva venduto l'anima, e dove trovare le sue ossa umane che secondo la leggenda, se bruciate uccidono il demone. In contemporanea, Crowley risponde al telefono: è Dean che con Sam si trova in Scozia, sulla sua tomba. Crowley tenta di convincerlo che bruciare le sue ossa non servirebbe e che è solo una leggenda, ma Bobby sa che mente, perché è che così che ha ucciso il demone a inizio episodio.Bobby riesce così a costringere Crowley a ridargli la sua anima, lasciando però intatta la parte relativa alle sue gambe cosicché possa continuare a camminare. Giunto in Scozia, Crowley oltrepassa i Winchester e recupera le sue ossa. La giornata è finita e, dopo una chiacchierata con Sam e Dean, Bobby cerca finalmente di riposarsi quando però squilla nuovamente il telefono: le giornate di Bobby sono infinite e il suo lavoro è indispensabile per tutti i cacciatori.

Tutti pazzi per Twilight[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In un locale, una ragazza, Kristen, sta bevendo qualcosa con un amico, Robert, che dopo aver avuto uno strano comportamento, le mostra dei denti da vampiro e la ragazza, attirata ancora di più da lui, gli confessa di voler entrare nel suo mondo. Poco dopo, i due escono e Robert attira la ragazza in un vicolo dove, insieme a un amico vampiro, riesce a prendere la ragazza con sé. L'indomani, Sam e Dean notano il fatto sul giornale e si recano sul posto dove scoprono che sette ragazze sono sparite nella stessa maniera. I fratelli Winchester, si recano allora a casa di Kristen dove scoprono una sorta di altare per vampiri e, dopo essere entrati nel loro computer, scoprono delle poesie e il nome del locale. Intanto, anche il nonno Samuel si è attivato e conferma ai ragazzi che si tratta di vampiri. Sam e Dean vanno allora al locale dove si dividono e, mentre Sam riesce a uccidere un vampiro, Dean ne segue un altro che si scoprità poi essere un ragazzo normale ma, mentre sta tornando nel locale viene preso dal vampiro amico di Robert e, dopo una lotta tra i due, Dean ha la peggio e, sotto gli occhi di Sam, Dean viene trasformato. Convinto della sua imminente morte, Dean va da Lisa per darle l'ultimo saluto ma le cose non vanno come dovrebbero. Tornato al motel, Dean trova sia Sam sia Samuel il quale gli confessa che sa come salvarlo. Mentre Dean esce per andare a prendere il sangue del vampiro che l'ha trasformato, Samuel confessa a Sam che pensa che, probabilmente, ha consapevolmente lasciato che Dean fosse trasformato per poter entrare nel covo e arrivare all'Alfa. Intanto Dean è arrivato nel covo e, dopo un'iniziale messa in scena, i suoi piani non vanno come previsto e viene scoperto: inizia così una lotta tra Dean e gli altri vampiri, che viene però interrotta da uno strano collegamento psichico che fa svenire tutti, Dean compreso. Durante il momento di trance, Dean ha delle visioni e alla fine riesce a riconoscere l'Alfa. Ripresa conoscenza, Dean si trova a dover combattere contro tutti i vampiri e, dopo averli uccisi tutti, si trova faccia a faccia con il vampiro da lui cercato. Intanto, anche Sam e Samuel entrano nel covo per cercare di aiutare Dean ma quando lo trovano ha già ucciso tutti. Ora Samuel riesce a fare la pozione e, dopo averla ingerita, Dean entra in una sorta di coma durante il quale rivive al contrario la sua esperienza. L'ultima visione che gli appare è Sam che assiste alla trasformazione con un'espressione compiaciuta. L'indomani Dean è tornato umano e, prima di entrare in macchina, parla con Sam ironizzando sul fatto che sa che il fratello ci sarà sempre a coprirgli le spalle. Sam, non capendo affatto il tono sarcastico, afferma che sì, ci sarà sempre.

Il gioco della verità[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: You Can't Handle the Truth
  • Diretto da: Rod Hardy
  • Scritto da: David Reed, Eric Charmelo e Nicole Snyder (soggetto), Eric Charmelo e Nicole Snyder (sceneggiatura)

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Illinois: una ragazza sta lavorando quando, improvvisamente, viene insultata da tutti i suoi colleghi. Esasperata dalla cosa, chiama la sorella in cerca di conforto ma la telefonata non si rivela affatto confortante e così, in preda alla disperazione, la ragazza si suicida. Sam e Dean decidono allora di recarsi sul luogo per indagare riguardo quello ed altri quattro suicidi avvenuti nell'arco di qualche settimana. I fratelli Winchester si dividono per proseguire le ricerche e Dean ne approfitta per chiamare Bobby e confessargli i suoi sospetti e le sue paure riguardo alla vera identità del fratello, chiedendogli di fare delle ricerche. Intanto, in uno studio dentistico, il dottore sta per curare un suo amico quando, improvvisamente, l'uomo comincia a fargli delle rivelazioni che sconvolgono il dottore. In preda alla rabbia e offuscato dalla follia, il dottore uccide il suo amico sotto gli occhi inermi dell'assistente. Sam e Dean decidono allora di dividersi nuovamente e, mentre Sam si reca in obitorio dove scopre che tutti i cadaveri si sono volatilizzati, Dean scopre una papabile pista: il corno di Gabriele. Tornato in stanza, scopre che il corno di Gabriele costringe, qualora richiesta, a dire la verità incondizionatamente a chiunque ti sia accanto. Preoccupato, invoca Castiel che questa volta appare. Infuriato, Dean chiede spiegazioni riguardo Sam e gli confessa le sue preoccupazioni riguardo, oltre che il fratello, anche il corno. Castiel, dopo essere sparito un istante, torna e comunica che non si tratta del corno e che, suo malgrado, non sa come Sam sia tornato e tantomeno se sia realmente lui ma che, nonostante ciò, farà di tutto per aiutarli. Dean, si reca allora in un bar dove scopre di essere stato colpito dal "maleficio della verità". Decide allora di sfruttare la cosa con Sam. Mentre lo sta per raggiungere a casa della prima vittima, Dean riceve la chiamata da Lisa che, costretta a dire la verità, gli confessa di non poter continuare a vivere così. Sconvolto, Dean raggiunge Sam che intanto ha trovato una pista in casa della ragazza e, mentre i due stanno uscendo, Dean gli confessa del maleficio su di lui e gli fa delle domande, convinto della verità delle parole del fratello. Giunti al motel, scoprono che dietro tutto non c'è un demone, bensì una dea, la dea Veritas che, una volta richiesta la verità ad alta voce, costringe tutti ad ascoltarla fino ad impazzire. Ragionando su tutti i dati, Dean sospetta di una famosa conduttrice televisiva e dopo aver riscontrato la verità dei loro dubbi, i fratelli Winchester si recano a casa della donna. Qui, la donna/dea li sorprende e riesce a legarli approfittandone: la donna si avvicina a Dean che, costretto alla verità, fa delle rivelazioni indiscrete riguardo Sam. A sua volta, è il turno di Sam che però sconvolge la dea: nonostante il suo potere riesce a mentirle e, allora, la donna gli urla contro che non è umano scioccando Dean. Intanto, i due si liberano e uccidono la dea ma Dean, ancora sconvolto, minaccia di uccidere Sam il quale confessa tutto: ha lasciato che venisse vampirizzato per entrare nel covo, si sente un cacciatore migliore ma sta male, non capendo cosa gli succede e gli chiede aiuto. Dean allora, capendo le ragioni del fratello, abbassa l'arma ma lo pesta a sangue, facendolo svenire.

Questioni di famiglia[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Family Matters
  • Diretto da: Jan Eliasberg
  • Scritto da: David Reed, Eric Charmelo e Nicole Snyder (soggetto), Eric Charmelo e Nicole Snyder (sceneggiatura)

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sam si risveglia dopo essere stato pestato dal fratello e si ritrova legato dinanzi Dean e Castiel. I tre provano a parlare per capire cosa succeda a Sam ma, non raggiungendo nessuna fine, Castiel ricorre alla "perquisizione" angelica. Dopo aver finito, dispiaciuto, Castiel confessa che Sam non ha più l'anima e che, purtroppo, non sa come rimediarvi. Sconvolti dalla cosa, i tre provano a trovare qualche appiglio risalente al ritorno del ragazzo e si recano allora dall'unico punto trovato: Samuel. Qui, il nonno racconta nuovamente tutto ciò che ricorda, e sa, della loro resurrezione e, a sua volta, viene perquisito da Castiel che conferma la presenza dell'anima nell'uomo. Sparendo, Castiel lascia i tre da soli che, ancora sconvolti non riescono a capacitarsi dell'accaduto. Prima di andarsene, Sam e Dean notano che Samuel sta preparando una caccia e Sam capisce che si tratta dell'Alpha. Samuel conferma che l'hanno trovato e, dopo le "preghiere" e le promesse di Dean, accetta che i nipoti entrino nel suo team. Riunitisi con gli altri Campbell, Dean si separa dagli altri per andare a frugare nell'ufficio del nonno quando però viene scoperto da Christian e, tra i due, scoppia l'ennesimo diverbio. Arriva il momento della caccia e Dean viene lasciato in disparte con Gwen mentre tutti gli altri partecipano attivamente alla caccia. Sentendo degli spari, Dean va nella casa che riconoscere essere la stessa delle sue visioni vampiresche e, seguendo le voci, vede Samuel, Sam e gli altri che, incappucciato, portano via l'Alpha. In macchina, Sam non racconta nulla al fratello che gli rivela di aver visto tutto e, alla reazione del fratello su tutte le furie ferma la macchina e mette Sam di fronte ad una scelta: o lui o Samuel. Sam entra allora nell'ufficio di Samuel comunicandogli che si è separato da Dean e che vuole prendere parte all'interrogatorio dell'Alpha. Dopo il rifiuto, Sam va nella macchina del nonno e attiva il GPS e, rientrato in macchina di Dean, lo informa del piano B e, insieme, si recano sul luogo. Qui, entrati di soppiatto, osservano il nonno interrogare l'Alpha quando, rimasto solo, invita i ragazzi ad entrare. I tre cominciano a parlare e l'Alpha, propenso a parlare con loro, confessa che Samuel sta cercando il Purgatorio e che lavora per qualcun altro. In quel momento, Sam e Dean vengono scoperti da Samuel e dai cugini e, portati fuori, vengono disarmati quando però l'Alpha riesce a fuggire. Inizia allora la ricerca nell'edificio che porta diverse morti. Quando l'Alpha viene trovato, Christian ed altri due Campbell gli si avvicinano per poi sparire con lui. Sconvolti dalla cosa, non riescono a capacitarsene quando, improvvisamente, appare Crowley. Il demone confessa allora a Samuel che Christian e tutti gli altri nipoti, eccetto Gwen, erano suoi demoni in quanto lui "si guarda bene a controllare i suoi investimenti". Sospettosi, Sam e Dean chiedono spiegazioni e allora, a quel punto, in un'alternanza di battute tra Samuel e Crowley, esce la verità: Samuel lavora per Crowley il quale, diventato ora il Re dell'Inferno ha ottenuto talmente tanto potere che è stato in grado di tirare fuori Sam dalla gabbia e far resuscitare Samuel. Dalla confessione esce anche che Crowley ha lasciato l'anima di Sam consapevolmente nella gabbia e che Samuel sapeva tutto. Sconvolti, Dean riesce a chiedere come potevano sapere che avrebbero collaborato e Crowley carica il fatto del loro incondizionato attaccamento alla famiglia e conclude dicendo che vuole ottenere il Purgatorio e che, quindi, tutti e tre devono lavorare per lui per ottenere poi in cambio l'anima di Sam. Crowley sparisce e Sam vorrebbe uccidere Samuel per averli venduti ma Dean, nonostante non abbia ricevuto risposte alla domanda posta al nonno di cosa Crowley gli abbia promesso, lo lascia andare. Ora Sam e Dean, di nuovo uniti, decidono di sottostare al piano di Crowley fino a che non trovino un'altra soluzione.

Anche i cani vanno in Paradiso[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un ricco imprenditore sta tornando a casa quando, entrando nella sua auto, viene attaccato da un animale che lo uccide. L'indomani, mentre Dean e Sam sono in contatto con Bobby per trovare un modo per ovviare al piano di Crowley, appare ai fratelli Winchester proprio quest'ultimo che, dopo ripetute opposizioni di Dean, riesce a convincerli a collaborare con lui. I fratelli si recano allora sul luogo del delitto dove, intanto, ne è avvenuto un altro, con identiche modalità: un uomo è stato sbranato da un animale che gli ha preso il cuore, cosa che fa pensare ad un lupo mannaro. Le ricerche sembrano brancolare nel buio quando Sam, non riuscendo a dormire, passa la notte a fare ricerche che lo portano a Cal Carrigan. All'interrogatorio dei Winchester, finti federali, l'uomo risulta strano tanto da portare i due a seguirlo: i festeggiamenti con gli amici si prolungano fino a mattina e così, vista la normalità dei fatti, Sam e Dean se ne vanno. Proprio in quel momento però, Cal viene attaccato da Lucky, il suo cane che, subito dopo, si mostra essere in realtà un uomo. Ora, visto l'omicidio di Cal, avvenuto in pieno giorno, i sospetti del lupo mannaro diventano labili mentre, le accuse ora ricadono sulla compagna di Cal, Janet. I due finti agenti federali tornano ad interrogarla ma Dean, al contrario di Sam, non è convinto che sia lei la colpevole così convince il fratello a dividersi durante la notte per controllare meglio. Sam piantona casa Carrigan quando, improvvisamente vede Lucky trasformarsi in un uomo per poi uscire, come se niente fosse, e andare a parlare con un altro uomo. Lucky uomo sta tornando a casa quando vede Sam: comincia così l'inseguimento che finisce però con Lucky, di nuovo trasformato in cane, investito da un'auto. Sam informa Dean dell'accaduto e lo informa della vera essenza di Lucky: non è un lupo mannaro, bensì uno skinwalker. I due portano l'uomo nella loro stanza e, nonostante le resistenze di Sam, riescono a farlo collaborare per arrivare al suo capo e per scoprire il loro piano. È il momento dell'incontro e Sam e Dean, mentre parlano tra loro, sono appostati pronti a far fuoco. Arrivano gli "amici" di Lucky ma, all'insaputa di quest'ultimo, portano con sé Janet e Aiden e, non riuscendo Dean a sparargli, entrano all'interno di un capannone. Ora Sam e Dean ricorrono al "piano B" e, mentre all'interno tutti gli altri skinwalker vogliono obbligare Lucky a trasformare Janet e Aiden, arrivano i fratelli Winchester che cominciano a fare fuoco e ad uccidere tutti. Le cose sembrano complicarsi e così Lucky uomo porta in un luogo sicuro la sua famiglia e, mentre li sta proteggendo, viene ferito da un altro skinwalker che sta per ucciderlo quando però, prontamente, dall'alto Dean riesce ad ucciderlo permettendo a Lucky di fuggire. Le cose sono andate per il meglio e Janet e Aiden sono tornati a casa, chiudendo per sempre il capitolo Lucky (quest'ultimo era andato per parlare a Janet un'ultima volta per dirle quanto avesse apprezzato la loro gentilezza ma lei lo caccia via con disprezzo, dandogli dello psicopatico, e minacciando che se ne sarebbe pentito amaramente se si fosse ancora avvicinato a loro, per poi sbattergli la porta in faccia lasciandolo vagare da solo nella sua forma canina). Ora Sam e Dean si ritrovano a parlare e Sam confessa di voler tornare a essere il fratello di Dean, quello che era una volta.

Se ci credi, batti le mani![modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Una coppia è in intimità quando il ragazzo, Patrick, viene attratto da una strana luce proveniente dal campo dinanzi loro che lo porta ad avvicinarsi per poi sparire, sotto gli occhi increduli della ragazza. L'indomani, i fratelli Winchester, fingendosi giornalisti, si recano sul posto dove tutti, eccetto una donna, sostengono che le sparizioni (che sono ora salite a quattro), dipendano dagli UFO. Restii all'idea dell'esistenza degli extraterrestri vista la loro esperienza, cominciano comunque ad indagare riguardo al caso e si recano dal padre di Patrick, un vecchio orologiaio, che stanco di parlare li caccia malamente per poi chiedere conferma del suo comportamento a qualcuno nel suo negozio, invisibile ai nostri occhi. Sam e Dean decidono così di dividersi e mentre Sam segue l'uomo in un bar dove non fa altro che bere, Dean si reca sul luogo delle sparizioni dove, mentre è al telefono con Sam, vede la luce che lo rincorre per poi rapirlo. Sam, si reca così sul posto dove trova il cellulare di Dean e, forzatamente preoccupato, comincia a cercare finendo in una sorta di accampamento per le ricerche UFO dove parla con il capo che gli confessa però di non avere materiale concreto e qui, conosce una ragazza, con la quale finisce per fare l'amore. Improvvisamente, in mezzo al campo, appare nuovamente Dean con in mano il coltello e la pistola a fuoco aperto. Sconvolto, torna nella stanza dove trova Sam con la ragazza, cosa che lo lascia di stucco. Dopo aver fatto una ramanzina al fratello ricordandogli che, se avesse avuto un'anima, avrebbe sofferto per il suo rapimento, prova a raccontargli quanto accaduto ma, proprio mentre stanno parlando seduti in un locale, Dean fuori dalla finestra vede uno strano uomo che lo fissa, uomo che però Sam non riesce a vedere. I due si dividono nuovamente e Dean rimane solo nella stanza a fare ricerche riguardo agli UFO quando dalla finestra della stanza vede di nuovo la luce del campo e, terrorizzato, prova a nascondersi ma la luce, ora piccola, entra nella stanza: Dean prova a lottarci e riesce a chiuderla nel forno a microonde, uccidendola. Rientrato Sam, Dean racconta dell'accaduto e gli mostra il forno che, agli occhi di Sam appare pulito. Sam chiede allora cosa abbia visto e Dean confessa di aver visto una piccola donna, bella, nuda. Sam, con un lampo di genio capisce che quelli non sono UFO, bensì fate. I due si recano così da quella donna che alla prima intervista aveva ipotizzato si trattasse di fate e da lei scoprono cose molto interessanti. I due vanno così nuovamente dal padre di Patrick e, entrati nel negozio, Dean vede dei folletti lavorare nel negozio, capendo così che l'uomo ha fatto un patto con loro. I fratelli Winchester si dividono di nuovo: Sam segue ancora l'uomo, il quale sfinito dalle domande del ragazzo, confessa tutto e i due, ora pronti a collaborare per salvare anche Dean, vanno alla ricerca di quest'ultimo ma il piano viene meno quando Dean, vedendo nuovamente lo stesso uomo del locale, comincia a scappare per poi nascondersi per preparargli un agguato, sbagliando persona e finendo in prigione. Ora è tutto nelle mani di Sam che, giunto nel negozio dell'uomo, dopo un iniziale rito per far rompere il patto, incontra il capo delle fate: il leprecauno, lo stesso che era a capo delle ricerche UFO. Il leprecauno propone a Sam un patto per fargli avere indietro l'anima ma Sam riesce a resistere e tra i due comincia la lotta. In contemporanea, nella prigione Dean lotta con l'uomo delle sue visioni. Le cose per lui si stanno mettendo male ma Sam, con un inganno riesce a sconfiggere il leprecauno e così anche l'uomo nella cella sparisce. L'indomani, i due si ritrovano insieme dopo che Dean è stato scagionato e, dopo le solite chiacchiere, Dean chiede al fratello se sta ripensando al fatto di rivolere indietro la sua anima.

Alla ricerca dell'anima perduta[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Crowley sta parlando con il mutaforma Alpha che ha preso le sue sembianze per scoprire dove si trovi il Purgatorio ma nonostante le varie minacce non raggiunge l'obiettivo e si trova costretto ad ucciderlo. Intanto, Sam e Dean continuano a lavorare per lui ma dopo aver portato un rugaru a due dei suoi scagnozzi e vedendo come vengono trattati, decidono di riconsiderare la loro posizione riguardo ai lavori per Crowley. Mentre i due ne stanno discutendo, vengono colti di sorpresa e legati da una vecchia conoscenza: Meg. Dopo un inizio di conversazione non molto amichevole, i tre riescono ad arrivare a un patto che prevede il coinvolgimento del demone nella ricerca di Crowley con conseguente estrapolazione di informazioni riguardo l'anima di Sam. Contrariato all'idea di lavorare con Meg, Dean si convince solo quando Sam mostra al fratello che dalla loro parte hanno un'arma segreta: Castiel. I tre tentano, invano di cercare Crowley e così si vedono costretti a tornare nel covo del nonno dove, scoperti da Samuel stesso, scoprono che cosa lo lega a Crowley: il demone gli ha promesso di far tornare indietro Mary. Dopo una brutta litigata con Dean che non condivide i suoi pensieri, i fratelli Winchester vengono cacciati dal nonno e, riunitisi a Castiel nella stanza del motel, cercano come arrivare a Crowley. Poco dopo, vengono raggiunti da Samuel che a quanto pare ha deciso di aiutarli e dice loro dove Crowley porta le loro vittime. Sam, Dean e Castiel assieme a Meg e alla sua banda si recano sul posto dove tutto sembra fin troppo facile. Mentre vagano per i corridoi del palazzo si presentano loro i segugi infernali che costringono il gruppo a separarsi: Meg dopo aver rubato il pugnale di Castiel li affronta da sola mentre Sam, Dean e Castiel vanno alla ricerca di Crowley. Meg riesce a battere i cani ma proprio mentre sta cercando di raggiungere gli altri, viene presa da un altro demone che per farla parlare è pronto a tutto mentre Sam e Dean scoprono che il nonno li ha traditi e, dopo aver fatto scomparire Castiel, Crowley fa imprigionare i Winchester per ucciderli. Mentre Dean viene messo in una stanza con due demoni, Sam riesce a imprigionare quelli che sono venuti per ucciderlo e riesce poi a salvare suo fratello. I due ora si recano da Meg e, dopo averla salvata, architettano un piano per sconfiggere Crowley. Le cose sembrano andare per il meglio fino a quando il demone non confessa a Sam di non poter riprendere la sua anima e, proprio mentre Meg sta per ucciderlo, il demone riesce a liberarsi. Ora libero e infuriato, Crowley attacca i fratelli Winchester e li vorrebbe uccidere ma ecco che Castiel riesce a tornare. L'angelo, dopo aver mostrato la sua carta vincente a Crowley, le sue ossa, gli chiede nuovamente se può riprendere l'anima di Sam e, dopo aver ricevuto una risposta negativa, lo uccide lasciando poi fuggire Meg. I tre ora si ritrovano a parlare come ai vecchi tempi e Castiel, dopo aver confessato che in Paradiso le cose per lui non stanno andando bene, se ne va lasciando i due fratelli con una promessa: troveranno un altro modo per recuperare l'anima di Sam. Ora anche Dean ribadisce il concetto al fratello che però gli confessa di non voler più tentare e, durante la litigata, confessa ulteriormente di non essere sicuro di rivolerla indietro e se ne va per la sua strada, lasciando lì Dean.

Appuntamento a Samarra[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dean si reca dal dr. Robert il quale, assieme alla sua assistente, riesce ad esaurdire la sua richiesta facendolo morire. Durante i suoi minuti da anima vagante, Dean invoca la mietitrice Tessa alla quale chiede di chiamare a sua volta Morte. Nonostante la ragazza neghi di poter invocare il suo capo, Morte appare alle spalle di Dean e, dopo che quest'ultimo gli ha chiesto di riportare indietro l'anima di Sam e suo fratello Adam in cambio dell'anello, è la stessa Morte a fare le sue richieste: pone infatti Dean di fronte alla scelta di una sola delle due resurrezioni in cambio di una giornata di Dean al suo posto. Dopo aver chiesto di riportare indietro l'anima di Sam, Dean accetta il patto e in quell'istante viene fatto resuscitare. Subito Dean si reca a casa di Bobby dove lo aspetta anche Sam il quale però non sembra molto felice della scelta del fratello ma, dopo qualche discussione, accetta di fidarsi di lui. Ora le loro strade si dividono e Dean si ritrova con Tessa ad uccidere secondo una lista a lui sconosciuta. Le prime due morti risultano facili ma, quando Dean viene posto di fronte ad una bambina di 12 anni, le cose cambiano: si rifiuta, infatti, di ucciderla. Nel mentre, Bobby controlla Sam che però riesce, di nascosto, ad invocare Balthazar al quale chiede di fare una sorta di incantesimo per impedire che la sua anima torni al suo posto e l'angelo lo informa riguardo agli "ingredienti" della pozione: il più importante è il parricidio ma, essendo John morto da tempo, a sostituirlo sarà qualcuno che non sia consaguineo. Dean intanto, fiero di aver salvato la ragazzina, si trova ora di fronte alle conseguenze: l'infermiera che avrebbe dovuto assistere all'operazione della bambina ha potuto staccare prima ma, uscendo, è rimasta coinvolta in un incidente che le è costato la vita. Distrutto da ciò e avendo capito quando la sua azione abbia creato una reazione a catena, torna assieme a Tessa dalla ragazzina ma dalla finestra della sua stanza vede il marito dell'infermiera mettersi alla guida con una bottiglia di alcolici. Decide così di recarsi da lui ma, non potendo essere né visto né sentito, per aiutarlo si sfila l'anello, perdendo così la sfida. A casa di Bobby intanto, Sam escogita un piano per ucciderlo ma Bobby capisce che qualcosa non va. I due cominciano una sorta di inseguimento fino a quando Sam non riesce ad avere la meglio. Bobby si trova ora legato su una sedia con Sam pronto ad ucciderlo se non fosse per l'arrivo repentino di Dean a bloccarlo. Dean e Bobby ormai rassegnati, rinchiudono nuovamente Sam nella Panic Room quando Dean, salendo al piano di sopra, trova Morte ad aspettarlo. I due cominciano a parlare e, durante la conversazione, Morte informa Dean che nonostante il fallimento, ha imparato molto da quella lezione. Sorprendendo Dean, nell'alzarsi Morte lo informa che sta andando a recuperare l'anima di Sam in quanto il loro compito sulla Terra è importante per lui. Dean incredulo, corre da Bobby e gli urla di aprire la Panic Room: i due assistono al delirio di Sam che urla contro Morte e contro Dean di non volere la sua anima mentre Morte, ignorandolo, apre la sua valigia per rimettere l'anima al suo posto nonostante le urla di Sam.

La madre di tutte le cose[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Una ragazza è con il fidanzato a bordo di un aereo, nonostante la presenza di un brutto temporale. La ragazza vede una cosa muoversi velocemente fuori dal finestrino, e improvvisamente l'aereo precipita. Dean intanto, aspetta impaziente che Sam si risvegli nonostante Castiel non sia molto fiducioso. Mentre sta discutendo riguardo ad un caso con Bobby, dietro loro arriva Sam che, lasciando attoniti i due, è tornato ad essere se stesso. I tre cominciano a parlare e Sam confessa loro di non ricordare niente dopo il salto nella gabbia e Dean decide di non raccontargli del suo periodo "senz'anima". Ora, i fratelli Winchester si rimettono in marcia insieme ed indagano sulla sparizione di una ragazza a cui sono precedute altre due misteriose scomparse. Fingendosi agenti dell'FBI, i due indagano in casa della ragazza e, tornati nella stanza del motel, Dean ipotizza una pista: tutte le ragazze rapite sono vergini. L'indomani, i due si recano in ospedale dove una ragazza è stata aggredita da "un grosso pipistrello" che le ha solo rubato l'anello della purezza cosa che, a causa delle pressanti domande di Dean, la porta a confessare di non essere poi così pura. Le ricerche continuano così su quella direzione e Sam scopre che cosa potrebbe celarsi dietro: i draghi. Ora i fratelli Winchester si separano e Dean si reca a casa di un'amica di Bobby, la dottoressa Visyak, molto esperta riguardo ai draghi che, dopo varie peripezie, gli consegna l'unica arma per uccidere un drago: una spada forgiata proprio con il sangue di drago. In stanza invece, Sam continua le sue ricerche che, grazie anche all'aiuto di Bobby, lo porta ad indagare nelle fogne. Sam però, sentendo Bobby strano, chiama Castiel che, apparsogli, gli racconta del suo periodo buio. Riunitisi, Sam e Dean si recano nelle fogne dove trovano una strana agenda e, poco più in là, trovano le ragazze e, dopo una lotta con due draghi durante la quale uno viene ucciso, riescono a salvarle. L'indomani, i due si recano da Bobby che sta cercando di decifrare l'agenda e Sam confessa a Dean di sapere tutto e di voler rimediare. Poco dopo, i due si riuniscono a Bobby che mostra loro quanto è riuscito a decifrare: le pagine parlano di come aprire la porta del Purgatorio. In parallelo, i draghi rimanenti, portano una vergine lungo un dirupo e, dopo aver pronunciato una formula, la lanciano da quest'ultimo. Bobby intanto, dice ai ragazzi che nelle pagine spesso si parla di un unico soggetto: la Madre di tutte le cose. Proprio in quell'istante, la ragazza precedentemente sacrificata, risale dal dirupo, posseduta dalla Madre di cui parlava Bobby.

Senza perdono[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un flashback ci riporta indietro di un anno quando Sam, insieme al nonno, si trovava a Bristol (Rhode Island) e, dopo aver ucciso una serie di persone e aver quasi fatto fuori un agente, abbandona la città.
Nel presente, Sam riceve uno strano messaggio con delle coordinate che portano proprio a Bristol e, nonostante un iniziale ritrosia di Dean, i due, non avendo nuove tracce della Madre, si recano sul posto. Appena visto il cartello della città, Sam ha un flashback che lo porta indietro nel tempo. I fratelli Winchester cominciano le ricerche riguardo alla scomparsa delle tre donne e, mentre sono in un bar, Sam incontra una donna che lo riconosce e in quel momento un nuovo flashback lo assale. Ora, Sam e Dean si dividono ma, mentre Sam sta facendo le sue ricerche, l'agente che aveva quasi ucciso lo riconosce e lo arresta. In prigione, una donna, Brenna, va a trovare Sam e, grazie a nuovi flashback, Sam capisce di conoscerla e la donna, credendo alla verità del ragazzo, lo lascia fuggire per fargli scoprire cosa sia successo a suo marito Roy. L'indomani, Dean continua le ricerche e capisce che le sparizioni sono tutte legate a relazioni di passaggio che ebbe Sam durante il suo trascorso in città ma, nel mentre, Sam è di nuovo a casa di Brenna per prendere il fascicolo stilato dal marito l'anno prima e, mentre è in casa della donna, nuovi flashback lo assalgono. Tornato in stanza, Sam racconta delle sue visioni al fratello che, preoccupato, vorrebbe andarsene ma Sam glielo impedisce e, con l'appoggio di Dean, ricostruisce gli avvenimenti: altri flashback lo riportano indietro con la mente per fargli scoprire una brutta verità. In quel momento Sam riceve la chiamata di Brenna che intanto a casa, con sua sorpresa, ha ricevuto la visita di Roy e Sam, nonostante le parole della donna, capisce che qualcosa non va. Giunti sul posto, Sam e Dean vengono sorpresi da Roy che, dopo averli imprigionati, rivela a Sam che l'arachne che l'anno prima l'aveva preso non voleva ucciderlo, bensì voleva procreare e così, quando Sam lo uccise, in realtà non lo ammazzò in quanto già era stato trasformato. Dopo essersi liberato, Dean comincia a lottare e solo grazie l'intervento di Sam, i due riescono ad uccidere Roy. Dopo essersi scusato con Brenna, Sam deve riconoscere a Dean che aveva ragione e che non sarebbero dovuti tornare in quel posto. Mentre i due stanno parlando però, Sam cade a terra in preda alle convulsioni e Dean, preoccupato, gli va accanto per cercare di farlo riprendere, ma Sam è in una sorta di trance durante la quale ricorda i momenti trascorsi dentro la gabbia di Lucifero.

Mannequin 3: La resa dei conti[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essersi ripreso dai minuti di svenimento, Sam confessa a Dean che quei pochi minuti gli sono sembrati una settimana in cui ha rivissuto momenti dell'Inferno. Cercando di tirarlo su, Dean mostra al fratello un nuovo caso al quale Sam acconsente di dedicarsi. I due, si recano così in un college nel New Jersey dove, in un contesto misterioso un bidello è morto. Qui, i fratelli Winchester rilevano presenze di fantasmi ma non trovano niente a conferma della loro ipotesi. L'indomani, un'altra vittima in uno stesso contesto muore in una fabbrica portando Sam e Dean a tre città lontane dal primo caso. Qui, altre presenze di fantasmi incuriosiscono i due tanto da far formulare a Sam un'ipotesi: in entrambe le scene del crimine, erano presenti dei manichini accanto ai quali le presenze sovrannaturali sembrano accumularsi. Sam e Dean così, cercano dei collegamenti tra le vittime senza però trovare niente in comune. In quel momento però, Dean riceve la chiamata di Ben che richiede il suo aiuto in quanto Lisa sembra stia molto male. Nonostante la sua retrosia, Dean viene spinto da Sam ad andare e così, i due si dividono.
Sam continua le sue ricerche che lo portano a una morte in circostanze misteriose di Rose, un'impiegata della fabbrica. Sam comincia così le ricerche interrogando tutti i lavoratori della fabbrica e, poco dopo, si reca a casa di Rose dove parla con la sorella, Isabel, che le mostra un album di foto dove riconosce le vittime e un ragazzo interrogato la mattina. La sera, Sam segue uno degli interrogati che, arrivato in fabbrica per chiuderla, sta per essere ucciso da un manichino ma, grazie al repentino intervento di Sam, riesce a salvarsi. Ora il ragazzo, racconta la verità a Sam dicendogli che Rose morì a causa di un incidente causato proprio da lui e i suoi amici. Sam così, riesce a trovare il corpo della ragazza e a bruciarne le ossa.
Intanto, Dean è arrivato a casa da Lisa dove trova la donna in perfetta forma e, anzi, pronta a uscire con un altro uomo. Dean capisce così che Ben voleva farlo tornare ma capisce che lui non può vivere con loro e continuare a ferirli ma il ragazzo, parlandogli, gli fa capire che per lui, lui è la sua famiglia.
L'indomani, Sam trova il corpo del ragazzo salvato la notte prima morto e così, dopo aver avvertito Dean, riapre il caso tornando da Isabel. La ragazza, dopo un fitto interrogatorio, confessa di aver ricevuto, da bambina, un rene dalla sorella. La sera, i fratelli Winchester si riuniscono e optano per usare la magia ma, proprio in quel momento, l'auto di Dean viene posseduta dallo spirito di Rose e, dopo una fuga, riesce a "sconfiggerla" causando però, la morte di Isabel e così la fine della vendetta di Rose. L'indomani, Dean e Sam si ritrovano a parlare di quanto successo, tristi per la morte di Isabel e per tutto il contesto in cui vivono ma forti della consapevolezza di poter contare, sempre, l'uno sull'altro.

Attori per forza[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sam e Dean stanno parlando riguardo ad un caso quando, improvvisamente, piomba nella loro stanza Balthazar. L'angelo, in fretta e furia fa un incantesimo per proteggere i fratelli da Virgilio, un angelo al seguito di Raffaele, che vuole ucciderli e, per evitarne la morte, li manda in un universo parallelo lasciando loro in custodia una chiave. Catapultati nel nuovo mondo, i fratelli Winchester scoprono che qui si chiamano Jensen Ackles e Jared Padalecki e rispettivamente interpretano Dean e Sam Winchester, le star di una serie televisiva, Supernatural. Allibiti, i due provano a chiamare Castiel ma, davanti a loro, appare Misha Collins, l'attore che nella serie interpreta Castiel. Finita la giornata di riprese, i due, con sorpresa di tutti, si recano a casa di Sam-Jared, dove scoprono che è sposato con Genevieve, l'attrice che interpreta Ruby. Ancora più sconvolti, provano a fare delle ricerche e scoprono che lì non esistono mostri, angeli, poteri, magia e quindi né l'inferno tantomeno il Paradiso ma, comunque, tentano un incantesimo per andarsene, senza riuscita aprendo però un portale, attraverso il quale vengono raggiunti da Virgilio. Intanto, sul set, il regista Bob Singer è preoccupato perché i suoi attori hanno perso il loro carisma e chiama Sera Gamble e lo stesso Eric Kripke a sostegno. Sam e Dean si trovano ora a combattere con Virgilio, ad armi pari, il quale però riesce a sottrarre loro la chiave e, servendosi di Misha, lo uccide per convocare Raffaele. I fratelli Winchester, saputa la cosa, capiscono che trovare Virgilio è l'unica maniera per tornare a casa e l'indomani, sul set, i tre cominciano una lotta cruenta durante la quale, Sam e Dean recuperano la chiave per riuscire poi a tornare nel loro mondo. Ad aspettarli però, trovano Raffaele che sta per ucciderli se non fosse per l'arrivo di Balthazar e Castiel che, riportati i due nella loro stanza, confessa loro di essere sempre stato a conoscenza del piano dell'amico e che, a tempo debito, gli racconterà tutto.

...E poi non rimase nessuno[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un uomo sta facendo benzina quando viene avvicinato da una ragazza, Eva, che dopo aver provato a baciarlo si avvicina a lui per confidargli qualcosa. Arrivato a casa, l'uomo fa una strage uccidendo tutta la sua famiglia, cosa della quale il giorno dopo non ha un minimo ricordo. Studiando i vari percorsi dei "mostri", Sam, Dean e Bobby arrivano proprio alla strage dell'uomo dove, durante le indagini, individuano Eva come la Madre. Continuano così le loro ricerche che li porta ad un'altra strage dove Bobby trova Rufus. È sera e ora i quattro si recano al conservificio dove è avvenuta la seconda strage. Mentre girano all'interno dell'edificio, i quattro si trovano di fronte Gwen e Samuel Campbell il quale rischia di essere ucciso da Dean. Allontanato dal posto, Dean si ritrova ad un faccia a faccia con Gwen la quale viene uccisa dal cugino. Nel mentre, Samuel racconta a Bobby tutto ciò che sa riguardo alla Madre. Sentito lo sparo, Samuel, Bobby, Rufus e Sam raggiungono il luogo dove trovano la ragazza morta e cominciano a cercare Dean che, trovato, è sotto shock in quanto, oltre a non ricordare nulla, afferma che un verme è uscito dal suo orecchio. Ora, i cinque si ritrovano uniti a cercare questo verme del quale però non sanno niente se non che si impossessa delle persone. Tenendosi tutti d'occhio, Sam e Dean capiscono che ora ad essere posseduto è proprio il nonno e cercano così di fermarlo, invano. Riuniti a Rufus e Bobby, Sam e Dean cercano il nonno che, trovatosi faccia a faccia con Sam, finisce per essere ucciso proprio da quest'ultimo. Ora, Bobby e Rufus cercano di fare una sorta di autopsia sul corpo di Samuel per capire cosa sia questo nuovo mostro ma, mentre stanno per aprirgli il cranio, Samuel si sveglia e lotta con i due. Quando anche Sam e Dean se ne accorgono però, Bobby riesce a ucciderlo definitivamente mandandolo contro una spina che ha fatto corto circuito. Ora, il verme è nuovamente uscito e tutti potrebbero essere posseduti così, capendo che l'elettricità lo uccide, tutti si sottopongono ad una prova eccetto Bobby che, ormai scoperto, uccide Rufus per poi essere bloccato dai fratelli Winchester. Ora, Sam e Dean si trovano costretti a torturare il corpo di Bobby posseduto dal verme il quale confessa di essere stato creato proprio da Eva e che lei, la Madre di tutte le cose, ucciderà tutti dopo averli fatti soffrire per costruire un mondo fatto di creature e non di umani. Giunti al loro obiettivo, Sam e Dean finiscono per ucciderlo riuscendo però a salvare Bobby. I tre si trovano così sulla tomba di Rufus e, durante la commemorazione dell'amico, Dean confessa loro che, quando starà per morire, tutto sarà perdonato, anche le cose peggiori.

Il mito del Titanic[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la morte di Rufus, Bobby è sempre più scontroso così da portare i ragazzi ad allontanarsi da lui e a lasciarlo alle cure di sua moglie: Ellen.

I ragazzi, che guidano una Mustang, seguono le tracce di strane morti avvenute in diversi luoghi che sembrano non avere nessun collegamento tra di loro. Le ricerche proseguono e viene rivelato che tutte le vittime discendono da una famiglia di immigrati arrivate in America nel 1912 sulla stessa nave: il Titanic. Facendo una ricerca sulla nave, Sam e Dean scoprono che venne salvata dallo scontro con un iceberg grazie al pronto intervento del primo ufficiale. Dalle foto dell'epoca, scoprono che l'uomo era in realtà l'angelo Balthazar: questi confessa di essere tornato indietro nel tempo e di aver cambiato la linea temporale per il solo capriccio di non voler vedere realizzato il futuro film e la relativa colonna sonora. Grazie alle azioni di Castiel e alla guerra civile in Paradiso, infatti, è ora possibile cambiare il destino e non rispettare le regole che erano valse fino ad allora. Sam e Dean vengono inoltre a sapere che, se la nave fosse affondata, gli eventi avrebbero tra le altre cose portato alla morte di Jo ed Ellen; Bobby e i Winchester decidono quindi di sistemare la situazione non tornando indietro nel tempo, ma tentando di fermare la causa delle morti: scoprono dunque di trovarsi di fronte al Fato che, ora che è possibile cambiare il Destino, si è trovato senza un lavoro da svolgere e sta agendo di testa sua.

Nel tentativo di salvare la vita all'unica possibile vittima che conoscono (l'uomo tuttavia muore investito da un autobus), Sam e Dean riescono a mettersi in contatto con il Fato, che tenta a sua volta di ucciderli. I due sono messi in salvo da Castiel, che spiega loro che il Fato è fuori controllo e deve essere ucciso. Sam e Dean si offrono come esche, sfidando il loro destino e incorrendo una serie di situazioni pericolose per avvicinare a loro il Fato. Quest'ultimo, parlando con Castiel, lo convince ad ordinare a Balthazar di tornare indietro nel tempo e lasciare affondare il Titanic, così come era destino che accadesse.

Sam e Dean si risvegliano nell'Impala e parlando scoprono di aver fatto lo strano stesso sogno. Proprio in quel momento appare Castiel che informa i due che ciò che credevano di aver visto in sogno era veramente accaduto, e che lui aveva fatto in modo che se ne ricordassero. I fratelli rientrano in casa, dove trovano Bobby addormentato.

Terra di frontiera[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sunrise (Wyoming), 5 marzo 1861: in un villaggio del Far West, sta per avvenire uno scontro a fuoco tra due uomini: uno dei due è Dean.
48 ore prima, nel 2011: i fratelli Winchester insieme a Bobby, trovano la libreria di loro nonno grazie alla quale, riescono a scoprire che, per uccidere la Madre di tutte le cose, sono necessarie le ceneri di una fenice. Continuando le ricerche, Dean trova il diario di Samuel Colt nel quale l'uomo annotò che, il 5 marzo 1861, uccise una fenice proprio a Sunrise. Letto il fatto, Dean mette su un piano e, grazie all'aiuto di Castiel, viene teletrasportato al 4 marzo 1861 insieme a Sam. Avendo a disposizione solo 24 ore, i due si mettono alla ricerca di Samuel Colt imbattendosi nell'impiccagione del signor Finch. Le loro ricerche però, non li portano a Colt in quanto pare che l'uomo sia fuori città a costruire una ferrovia privata, quella che, anni dopo, sarà il Cancello del Diavolo. Mentre girano per i saloon del posto, i fratelli Winchester si imbattono nel fantasma del signor Finch il quale si sta facendo giustizia uccidendo chi lo ha giustiziato. Sam e Dean capiscono così che la fenice non è un uccello come dice la leggenda, bensì è lo stesso signor Finch e che, per ucciderlo, hanno bisogno della Colt. I due allora, si dividono e, mentre Dean cerca un nuovo piano per attirare la loro fenice, Sam si reca da Samuel Colt per convincerlo ad andare in città o, tutt'al più, a dargli la pistola.
Mentre mancano poco più di tre ore, Castiel si imbatte in Rachel, un suo luogotenente che, dopo aver parlato con Raffaele, si ribella al suo capo e tenta di ucciderlo venendo però, a sua volta uccisa da Castiel che, ferito, si reca a casa di Bobby al quale confessa, suo malagrado, di non avere le forze per salvare i ragazzi. Scioccato dalla notizia, Bobby chiede di un'eventuale soluzione e, dopo aver ascoltato le parole di Castiel, l'uomo accetta: Bobby dovrà far toccare la sua anima all'angelo per fargli recuperare un po' delle sue forze. Così, mentre mancano poco più di 2 minuti allo scoccare delle 24 ore a disposizione dei ragazzi, Dean si trova faccia a faccia con Finch e, solo grazie al repentino intervento di Sam con la Colt, riesce ad ucciderlo ma, prima di riuscire a prendere le ceneri, i due vengono catapultati nel presente da Castiel. Sconvolti dalla cosa, i due si rendono conto di aver fallito ma, quando tutto sembra perso, qualcuno suona alla porta di Bobby: Sam va ad aprire e si trova di fronte un fattorino con un pacco per lui da Samuel Colt. Aprendolo insieme agli altri, il ragazzo vi trova dentro proprio le ceneri della Fenice.

  • Citazioni: nella sigla la scritta "Supernatural" esce fuori da una mappa in fiamme, così come avveniva nella sequenza iniziale della serie western degli anni '60 Bonanza. L'episodio è inoltre ricco di riferimenti ai classici di Sergio Leone e al terzo film della trilogia di Ritorno al futuro.
  • Supernatural legend: fenice
  • Guest star: Jim Beaver (Bobby Singer), Sam Hennings (Samuel Colt), Matthew John Armstrong (Elias Finch).
  • Ascolti USA: telespettatori 1.904.000 – share 2%[19]

Mammina cara[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Eva passeggia tranquillamente per la città, attirando su di sé le attenzioni dei ragazzi e, fermatasi in un bar, decide di scatenare le ire dei presenti: con un semplice tocco infatti, trasforma tutti in demoni che, impossibilitati ad uscire, si uccidono a vicenda.
A casa di Bobby intanto, Dean riesce a fare soltanto cinque proiettili con le ceneri della fenice e, con l'aiuto di Castiel, riescono a rintracciare Lenore, una vampira di loro conoscenza, che li informa della posizione di Eve a patto che poi la uccidano.
Arrivati nell'Oregon dove sembra nascondersi Eve, Castiel si rende conto di non avere più i suoi poteri e, reso umano, si adatta a Dean, Sam e Bobby per arrivare alla ragazza. Le ricerche portano i ragazzi allo studio di un dottore che, dopo aver diagnosticato una strana malattia ad un ragazzo, è scomparso. Dean e Castiel decidono allora di andare allo studio del dottore dove, però, scoprono il corpo del ragazzo portato all'ospedale secondo quanto riportato dai giornali. Giunti a casa della vittima, Sam e Dean entrano in casa dove, con sorpresa, scoprono che ci sono diversi cloni di Ed Bright tutti morti, eccetto uno: dal ragazzo, Marshall, riescono a scoprire che, dopo aver incontrato una ragazza fuori ad un bar, Ed cominciò a stare male. I quattro, decidono così di andare al bar dove trovano in una pozza di sangue, numerosi morti. Analizzandoli, scoprono che sono dei demoni ibridi ai quali Dean dà il nome di Jefferson Starship. Mentre stanno facendo ipotesi sui corpi, Sam, Bobby e Castiel vengono arrestati e, arrivati alla stazione di polizia comincia una lotta tra loro: i poliziotti sono in realtà dei "starship". Grazie all'intervento di Dean, i ragazzi riescono ad ucciderli e a farne prigioniero uno per interrogarlo. Mentre Bobby e Castiel interrogano il demone, Dean e Sam trovano Joe e Ryan, i figli del dottore e, dopo essersi accertati che siano umani, li portano al sicuro a casa dello zio.
Scoperto dove si nasconde Eve, i quattro si recano da lei: solo Dean e Sam entrano nel suo covo e, circondati da demoni, hanno una lunga conversazione con la donna. Eve, dopo aver preso le sembianze di Mary Winchester spiega i motivi della sua guerra e propone un patto ai fratelli Winchester: trovare Crowley che, a quanto pare, è ancora vivo, portarlo da lei e permetterle di ucciderlo. Dean, sotto gli occhi di Sam e Bobby e Castiel, portati dentro dai demoni di Eve, rifiuta fermamente la proposta della donna la quale, a sua volta, confessa loro di aver finalmente creato l'ibrido perfetto, in grado di trasformare gli altri con grande rapidità: Ryan, il bambino portato in salvo proprio dai fratelli Winchester. Nonostante lo shock alla notizia, Dean continua a rifiutare il patto di Eve tanto da spingerla a trasformarlo: proprio in quel momento però, Dean le confessa di aver bevuto le ceneri della fenice uccidendo, momentaneamente, il demone.
Ripresi i suoi poteri, Castiel porta Bobby, Sam e Dean da Ryan che, però, è stato ucciso da un demone. Qui, Dean comunica a Castiel che Crowley è ancora vivo e l'angelo, sconvolto, sparisce per occuparsi della faccenda. In quel momento però, in Bobby e Sam sorge il dubbio, fermamente respinto da Dean, che sia stato proprio l'angelo a mantenere in vita il demone per procurarsi nuove anime per la sua battaglia.
In quel momento, Castiel torna al bar dell'incontro con Eve: con lui c'è proprio Crowley.

L'uomo che volle essere re[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Castiel, in un momento di tristezza, racconta la sua storia e che cosa l'ha condotto a quel punto: dopo aver visto la nascita del primo pesce, essere passato per la torre di Babele, Caino, Abele, Davide e Golia, Sodoma e Gomorra, fu solo grazie a Bobby e ai Winchester che poté evitare quella che doveva essere la fine: l'Apocalisse. Con una serie di flashback, Castiel rivive quei duri momenti che hanno portato a scelte difficili e a enormi conseguenze, come la sua morte che, a sorpresa ha avuto un esito diverso: qualcuno l'ha riportato indietro per un motivo più grande. Liberato Sam dalla Gabbia come prima "nuova azione buona" da compiere, non cogliendo però quei piccoli segnali che avrebbero dovuto fargli capire che qualcosa era andata storta, Castiel tornò in Paradiso dove, grazie a Dean, poté proclamare la libertà trovando però restii gli altri Angeli. In seguito però alla richiesta di Raffaele di riportare nuovamente l'Apocalisse, Castiel scese da Dean dove, però, evitò di turbarlo nuovamente.
Intanto, nel presente, Dean dopo aver incontrato Castiel, torna a casa dove Bobby e Sam stanno interrogando Redd, un demone, per scoprire dove fosse nascosto Crowley. Ignari del fatto che Castiel li stia spiando, Bobby e Sam confessano a Dean di avere ancora dei dubbi nonostante lui non riesce a credere che il loro amico possa tradirli e, nel momento in cui scoprono che c'è uno "Smistatore", Ellsworth, che lavora per Crowley, Castiel si reca proprio da quest'ultimo per ricordargli che i Winchester e Bobby non devono essere toccati. Con un nuovo flashback, il racconto di Castiel ci riporta a quando fu preso dall'orgoglio e fece il patto con il demone: proprio nel momento in cui scese in Terra a chiedere aiuto a Dean, intervenne Crowley che, portandolo nel suo nuovo Inferno, gli propose di raggiungere il Purgatorio per prendere le anime e battere Raffaele e, che per la loro causa, avrebbe richiamato Samuel Winchester dato che Dean era fuori dai giochi. Attratto dal piano, Castiel accettò per poi affrontare Raffaele e dichiarargli guerra.
Intanto, Sam, Dean e Bobby arrivano al nascondiglio di Ellsworth, precedentemente ripulito da Castiel e, trovandolo stranamente vuoto, stanno per andarsene quando decidono di convocare Castiel per chiedergli aiuto il quale però, avendoli spiati e osservati durante la loro mossa, per paura non li affronta fino a quando non si trova costretto a intervenire per salvarli dall'attacco di alcuni demoni di Crowley. Avendo visto l'intervento dell'angelo, Sam e Bobby si sentono in dovere di chiedergli scusa e di confessargli i loro dubbi su una sua alleanza con Crowley ma, durante la conversazione, Castiel si tradisce. Subito dopo aver lasciato la casa per andare a regolare i conti con Crowley, l'angelo viene nuovamente richiamato da Dean che, grazie all'aiuto di Sam e Bobby, riesce a imprigionarlo in un cerchio di fuoco: messo alle strette, Castiel confessa tutto ai ragazzi, compreso che fu lui a salvare Sam dalla Gabbia. Delusi dalle parole dall'amico, soprattutto Dean, bloccano l'angelo quando prova a spiegare dicendogli che loro ci sarebbero stati per lui. In quel momento, quando Castiel urla loro che è troppo tardi, un'orda di demoni si abbatte sulla casa e l'angelo, preoccupato per la sorte dei suoi unici veri amici, ordina loro di fuggire. In quel momento, entra in casa Crowley che, dopo aver liberato l'angelo dal cerchio di fuoco, subisce la sua ira. Ora, le strade dei Winchester e di Castiel sembrano separate ma l'angelo raggiunge per l'ennesima volta Dean: i due hanno un'intensa conversazione alla fine della quale sembra che ormai i loro rapporti siano totalmente compromessi.
Finito il racconto, e trovatosi solo, Castiel si rivolge a Dio, destinatario delle sue parole, per chiedergli un segno per capire se quello che sta facendo è giusto. Speranzoso, aspetta un segno che, però, non arriva.

Voltare pagina[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Providence, 15 marzo 1937: Howard Lovecraft è nel suo studio in casa quando, improvvisamente, qualcosa entra dalla finestra e lo uccide.

Nel presente, Sam, Dean e Bobby cercano un modo per fermare Castiel e scoprono che la sera in cui è andato da Dean per scusarsi, ha rubato anche i diari di Moishe Campbell, un loro antenato, che aveva scoperto che Lovecraft, oggi famoso scrittore horror, era riuscito a trovare un modo per aprire un varco con un mondo parallelo. In quel momento, Dean riceve la chiamata di Ben: il ragazzo è impaurito perché in casa è entrato qualcuno che, dopo aver ucciso Matt, ha preso Lisa. Su tutte le furie, Dean si mette alla ricerca dei due cercando di interrogare più demoni possibili mentre Sam, dopo aver pregato Castiel di aiutarli, non può fare niente se non mettersi in disparte.
Intanto, Bobby continua le ricerche su Lovecraft che lo conducono ad un grande fan dello scrittore che, dopo aver informato Bobby di un precedente uomo che ha fatto le stesse domande (identificato da Bobby in Castiel), lo porta ad un bambino, che assistette alla scena: oggi in manicomio, l'uomo informa Bobby che, durante la cena, Howard e i suoi amici riuscirono ad aprire il varco dal quale uscì un mostro che si impossessò di sua madre. Mostrandogli una foto, Bobby riconosce la donna in Ellie, su vecchia amica.
Mentre Dean continua a torturare demoni, Castiel minaccia Crowley per aver rapito Lisa e Ben e, dopo aver salvato Dean dall'attacco di un demone, prova a parlargli ma l'ormai ex-amico, non riesce più a fidarsi di lui. Arrivati ad un punto morto, Sam e Dean chiamano Balthazar il quale, informato del piano di Castiel, parla con l'amico e, scoprendo che le parole dei Winchester rispecchiavano la realtà, decide di aiutarli nelle ricerche di Lisa e Ben.
Intanto Bobby, è arrivato da Ellie la quale conferma di provenire dal Purgatorio ma che non vuole fare del male a nessuno poiché ama stare lì. Dopo aver congedato Bobby, la donna lo rassicura in quanto si nasconderà da Castiel andando in un posto più sicuro.
Finalmente, Sam e Dean vengono portati da Balthazar nel luogo in cui Crowley tiene prigionieri Lisa e Ben. Rimasti soli poiché il re dell'Inferno ha ben pensato di sigillare il posto contro gli angeli, i fratelli Winchester entrano e si dividono per cercare i due: Sam, dopo aver sconfitto qualche demone, viene colpito e chiuso a chiave in una stanza mentre Dean, dopo aver fatto fuori diversi demoni, arriva finalmente a Lisa e Ben. Dopo averli salvati però, scopre che Lisa è posseduta e, nonostante il demone in lei la colpisca, riesce nell'esorcismo e a uscire, grazie all'aiuto di Ben e al ritrovato Sam, a portarla in ospedale. Arrivati però, i dottori non riescono a salvarla e la donna sembra spacciata. In lacrime, Dean vede anche Ben voltargli le spalle ma, proprio in quel momento, arriva Castiel che riesce a salvarla e, nonostante non trovi il perdono di Dean, fa un ulteriore favore all'amico: poco dopo essersi risvegliata, Lisa e Ben parlano dell'incidente avuto e, vedendo Dean alla porta, non lo riconoscono. Dean esce allora dall'ospedale e, nonostante le dure parole di Sam riguardo alla sua idea di cancellare i ricordi a Lisa e Ben, è sicuro, ma addolorato, della sua scelta.
Intanto Ellie, scesa la notte, sta per andarsene quando però, alle sue spalle, appare Castiel che la porta via con sé.

  • Ascolti USA: telespettatori 2.020.000 – share 3%[22]

L'uomo che sapeva troppo[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sam scappa da una pattuglia di polizia che lo insegue e, nascosto in un bar, confessa ad una ragazza di non ricordare niente. La ragazza, preoccupata per lui, vorrebbe portarlo in ospedale ma, in un flash, Sam vede una stanza di hotel e, dopo essersi sincerato dell'esistenza di questo hotel, viene accompagnato dalla ragazza sul posto. Risalito alla stanza ed entrato, davanti a sé Sam trova miriadi di foto e cartine geografiche, numerosi documenti falsi che non gli fanno capire chi sia fino a quando, guardando una foto, ha un nuovo flash: insieme ad altri due uomini (Bobby e Dean), trova la stessa donna della foto, Ellie, moribonda che, dopo aver confessato loro di aver dovuto dire a Castiel e Crowley come si aprisse il Purgatorio, muore tra le braccia di Bobby. In quel momento, appare dietro di loro Castiel che, dopo un ultimatum dato ai tre, giura loro che, alla fine di tutto, Sam starà bene. Ripresosi dal flash, Sam capisce di chiamarsi "Sam" e di dover arrivare a Bobby Singer e, accompagnato dalla ragazza, monta sulla sua auto. Poco prima di salire però, i due riescono a salvarsi da una sparatoria e Sam riesce a vedere chi ci sia dietro gli spari: lui stesso.
In quel momento, a casa di Bobby, Dean veglia sul fratello, privo di sensi: Castiel l'ha addormentato rompendo il muro nella sua testa. Incapace di agire e pensare, Dean ordina a Bobby di trovare Castiel e fare qualcosa mentre Bobby lo persuade per cercare di fermare l'apertura del Purgatorio.
Nella sua mente intanto, Sam comincia il suo viaggio verso casa di Bobby ma, durante il viaggio è costretto a fermarsi a causa di una luce accecante (è Dean che cerca di vedere se le sue pupille reagiscono): fermo in mezzo alla strada, convince la ragazza a salire in macchina e, ricordandosi delle armi nel portabagagli, si arma per cercare di capire cosa lo stia seguendo. In mezzo agli alberi, si trova faccia a faccia con sé stesso: è la parte di lui senza anima che, parlando, gli spiega che solo uno dei due potrà andare avanti e, dopo essere stato ucciso da Sam, lo informa che lui è solo il primo. Ripresa la memoria del periodo senza anima, Sam riconosce la ragazza come una delle sue prime vittime e, dopo essersi scusato con lei, prosegue il suo viaggio.
Fuori intanto, Dean e Bobby, riescono a rintracciare Balthazar che, dopo avergli portato l'indirizzo del luogo dove verrà aperta la porta del Purgatorio, se ne va. Convocato da Castiel, l'angelo scopre che l'amico ha scoperto che c'è un Giuda tra loro e, dopo aver confessato la sua tristezza per come siano andate le cose, lo uccide. Subito dopo, Castiel decide di ritrattare con Crowley e di informarlo che a lui non spetterà niente. In quel momento, fuori dall'edificio, arrivano anche Bobby e Dean il quale, a malincuore, ha lasciato Sam da solo con accanto l'indirizzo del posto e una pistola.
Nella sua mente, Sam arriva all'ultima sua parte: la parte che ricorda tutto dell'Inferno. Nonostante le parole della parte distrutta di Sam, il ragazzo lo uccide facendo nuovamente suoi tutti i ricordi. Risvegliatosi dal lungo sonno, Sam impugna la pistola e cerca di raggiungere Dean.
Dean e Bobby intanto, vengono travolti da un'ondata di demoni e, all'interno dell'edificio, Castiel si trova di fronte Crowley e il suo nuovo alleato: Raffaele. Dopo alcune minacce, Castiel lascia il sangue necessario per il rituale ai due e sparisce lasciando anche Bobby e Dean soli, contro il demone e l'angelo. Il rituale arriva alla fine ma qualcosa va storto: la porta del Purgatorio infatti non si apre e, in quel momento, riappare Castiel: l'angelo infatti, aveva scambiato il vero sangue con quello di un cane e, nel mentre, ha fatto per sé il rituale riuscendo ad impossessarsi di tutte le anime del Purgatorio e del loro immenso potere. Lasciando fuggire Crowley, Castiel uccide finalmente Raffaele e si trova così, faccia a faccia con Dean il quale, capendo che tutto quel potere potrebbe uccidere tutti e dare alla testa l'amico, prova a farlo ragionare, invano. In quel momento, interviene Sam che prova a pugnalarlo ma non funziona: Castiel, pieno del suo nuovo potere, informa Sam, Dean e Bobby che ora punirà tutti i seguaci di Raffaele e che lui, non è più un angelo, ma il loro nuovo Dio al quale dovranno prostrarsi, o periranno per mano sua.

  • Ascolti USA: telespettatori 2.110.000 – share 3%[22]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Supernatural, la sesta stagione da stasera su Raidue in tvblog.it, 28 maggio 2012. URL consultato il 28 maggio 2012.
  2. ^ (EN) Bill Gorman, Friday Finals: Supernatural Up; Dateline Down, TV by the Numbers, 27 settembre 2010. URL consultato il 27 settembre 2010.
  3. ^ (EN) Robert Seidman, Friday Finals: No Changes With 18-49 Ratings for Originals, TV by the Numbers, 5 ottobre 2010. URL consultato il 10 ottobre 2010.
  4. ^ (EN) Bill Gorman, Friday Final Ratings: Dateline, Outlaw, Good Guys, Supernatural Adjusted Down, TV by the Numbers, 11 ottobre 2010. URL consultato il 12 ottobre 2010.
  5. ^ (EN) Robert Seidman, Friday Final Ratings: Medium Adjusted Down, Smallville, Supernatural Hold Preliminary Ratings, TV by the Numbers, 19 ottobre 2010. URL consultato il 18 ottobre 2010.
  6. ^ (EN) Gorman Bill, Friday Final Ratings: Smallville Adjusted Up; CSI:NY, Dateline Adjusted Down, TV by the Numbers, 25 ottobre 2010. URL consultato il 25 ottobre 2010.
  7. ^ (EN) Robert Seidman, Friday Final Ratings: The Great Pumpkin Rises, TV by the Numbers, 1 novembre 2010. URL consultato il 1 novembre 2010.
  8. ^ (EN) Bill Gorman, Friday Final Ratings: What Would You Do?, 20/20, Blue Bloods Adjusted Up, TV by the Numbers, 8 novembre 2010. URL consultato il 13 novembre 2010.
  9. ^ (EN) Robert Seidman, Friday Final Ratings: '20/20' Down a Tenth; 'Smallville' Still Rocked w/Teri Hatcher, 15 novembre 2010. URL consultato il 20 novembre 2010.
  10. ^ (EN) Robert Seidman, Friday Final Ratings: 'CSI: NY' Adjusted Down; 'School Pride' Adjusted Up, TV by the Numbers, 22 novembre 2010. URL consultato il 27 novembre 2010.
  11. ^ (EN) Bill Gorman, Friday Final Ratings: No Adjustments For 'Smallville,' 'Supernatural,' Or Any Other Shows, TV by the Numbers, 6 dicembre 2010. URL consultato l'8 dicembre 2010.
  12. ^ (EN) Robert Seidman, Friday Final Ratings: 'Supernanny,' 'Primetime,' Adjusted Up; '20/20' Adjusted Down; No Changes for 'Smallville,' 'Supernatural,' & Others, TV by the Numbers, 13 dicembre 2010. URL consultato il 14 dicembre 2010.
  13. ^ (EN) Robert Seidman, Friday Finals: No Adjustments for 'Fringe,' 'Supernatural,' 'Smallville' or Any Other Show's 18-49 Ratings, TV by the Numbers, 7 febbraio 2010. URL consultato l'8 febbraio 2010.
  14. ^ (EN) Bill Gorman, Friday Final Ratings: 'CSI:NY' Adjusted Up; No Adjustment For 'Fringe,' 'Smallville,' 'Supernatural', TV by the Numbers, 14 febbraio 2011. URL consultato il 20 febbraio 2011.
  15. ^ (EN) Robert Seidman, Friday Final Ratings: 'Blue Bloods' Falls; No Adjustments for 'Fringe,' 'Smallville' and 'Supernatural, TV by the Numbers, 22 febbraio 2011. URL consultato il 12 marzo 2011.
  16. ^ (EN) Bill Gorman, Friday Final Ratings: 'CSI:NY' Adjusted Up; No Adjustments For 'Fringe,' 'Supernatural,' 'Smallville', TV by the Numbers, 28 febbraio 2011. URL consultato il 12 marzo 2011.
  17. ^ (EN) Robert Seidman, Friday Final Ratings: 'Smallville' Adjusted Down, 20/20 Adjusted Up, TV by the Numbers, 7 marzo 2011. URL consultato il 12 marzo 2011.
  18. ^ (EN) Robert Seidman, Friday Final Ratings: 'Fringe,' 'Chaos' and 'Kitchen Nightmares' Adjusted Up, TV by the Numbers, 18 aprile 2011. URL consultato il 20 aprile 2011.
  19. ^ (EN) Robert Seidman, Friday Final Ratings: 'Smallville' Adjusted Up; 'Fringe' Stays at Series Low; 'Friday Night Lights' Adjusted Down, TV by the Numbers, 25 aprile 2011. URL consultato il 26 aprile 2011.
  20. ^ (EN) Bill Gorman, Friday Final Ratings: 'Friday Night Lights,' Wedding Shows Adjusted Up; No Adj. For 'Fringe,' 'Smallville,' 'Supernatural', TV by the Numbers, 2 maggio 2011. URL consultato il 7 maggio 2011.
  21. ^ (EN) Bill Gorman, Friday Final Ratings: 'Supernatural,' 'CSI:NY' Adjusted Up, No Adjustments To 'Fringe', TV by the Numbers, 9 maggio 2011. URL consultato il 13 maggio 2011.
  22. ^ a b (EN) Bill Gorman, Friday Final Ratings: 'Kitchen Nightmares' Adjusted Up, No Adjustments To 'Supernatural' Finale, TV by the Numbers, 23 maggio 2011. URL consultato il 24 maggio 2011.