Episodi di South Park (quattordicesima stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Episodi di South Park.

La quattordicesima stagione di South Park è stata trasmessa originariamente negli Stati Uniti su Comedy Central dal 17 marzo 2010. In Italia è stata trasmessa dalla stessa emittente a partire dal 26 ottobre 2010.

Una settimana dopo la trasmissione originale del duecentesimo episodio, il sito dell'organizzazione Rivoluzione islamica (Revolution Muslim) ha riportato che gli autori dello show Matt Stone e Trey Parker potrebbero finire come Theo van Gogh, regista olandese assassinato da Mohammed Bouyeri, esponente del Gruppo Hofstad, a causa del suo cortometraggio Submission[1][2]. Come risultato, Comedy Central ha pesantemente censurato parti dell'episodio sequel, 201, eliminando le immagini e i riferimenti a Maometto[3].

Gli episodi 200 e 201 sono stati trasmessi solo negli Stati Uniti.

Episodi[modifica | modifica sorgente]

Codice di produzione Titolo italiano Titolo originale Prima TV USA Stati Uniti Prima TV Italia Italia
1 1401 Dipendenza da sesso Sexual Healing 17 marzo 2010 26 ottobre 2010
2 1402 La storia di Scroto McPalledipus The Tale of Scrotie McBoogerballs 24 marzo 2010 2 novembre 2010
3 1403 Pollo terapeutico Medicinal Fried Chicken 31 marzo 2010 9 novembre 2010
4 1404 Hai zero amici You Have 0 Friends 7 aprile 2010 16 novembre 2010
5 1405 200 200 14 aprile 2010 inedito
6 1406 201 201 21 aprile 2010 inedito
7 1407 Un'estate diversa Crippled Summer 28 aprile 2010 23 novembre 2010
8 1408 Povero e stupido Poor and Stupid 6 ottobre 2010 26 ottobre 2010
9 1409 New Jersey It's a Jersey Thing 13 ottobre 2010 2 novembre 2010
10 1410 Insheeption Insheeption 20 ottobre 2010 9 novembre 2010
11 1411 Il Procione 2: il senno di poi Coon 2: Hindsight 27 ottobre 2010 16 novembre 2010
12 1412 L'avvento di Mysterion Mysterion Rises 3 novembre 2010 23 novembre 2010
13 1413 Il Procione contro Procione e amici Coon vs. Coon and Friends 10 novembre 2010 30 novembre 2010
14 1414 Crème Fraiche Crème Fraiche 17 novembre 2010 7 dicembre 2010

Dipendenza da sesso[modifica | modifica sorgente]

  • Sceneggiatura: Trey Parker
  • Regia: Trey Parker
  • Messa in onda originale: 17 marzo 2010
  • Messa in onda italiana: 26 ottobre 2010

I migliori scienziati del paese si riuniscono per mettere fine ad un fenomeno recente: ricchi uomini di successo all'improvviso vogliono avere rapporti sessuali con tante diverse donne. Dopo alcuni test, anche a qualche bambino della quarta elementare della scuola di South Park viene diagnosticata una nuova patologia: "dipendenza da sesso". Intanto il presidente degli Stati Uniti Barack Obama afferma che la dipendenza sia causata da un alieno stregone.

La storia di Scroto McPalledipus[modifica | modifica sorgente]

  • Sceneggiatura: Trey Parker
  • Regia: Trey Parker
  • Messa in onda originale: 24 marzo 2010
  • Messa in onda italiana: 2 novembre 2010

Alla classe viene assegnato come libro da leggere Il giovane Holden di J.D. Salinger. Inizialmente i bambini non sembrano entusiasti, ma quando il signor Garrison spiega loro che quest'opera è stata appena tolta dalla lista dei libri banditi a causa delle sue parti controverse e che è il libro che ha convinto Mark David Chapman a uccidere John Lennon, corrono a casa a leggerlo. Stan, Kyle, Cartman e Kenny però rimangono molto delusi perché il protagonista, oltre a dire ogni tanto qualche parolaccia, non fa nulla di così censurabile. Il libro sembra invece fare effetto a Butters, che appena lo finisce inizia a ripetere ossessivamente la frase "Uccidere John Lennon", brandendo un coltello. Quando scopre tramite suo padre che Lennon è già morto, deluso, ritorna in sé. I ragazzi, increduli che qualcuno abbia considerato quel romanzo controverso, decidono di scriverne uno loro: La storia di Scroto McPalledipus. La madre di Stan però lo trova nel cassetto della biancheria e lo legge. Il romanzo ideato dai ragazzi è talmente disgustoso e perverso che già dopo essere arrivata alle prime righe, vomita. Nonostante ciò riesce a leggerlo tutto riconoscendone l'efficace scrittura e il realistico spessore psicologico dei personaggi. Perciò lo consiglia anche a Randy, che ha la medesima reazione definendolo il più bel libro che abbia mai letto. Stan intanto realizza che il libro è stato letto dai genitori perché si accorge che è scomparso dal cassetto. Perciò, insieme agli amici, decide di dare tutta la colpa a Butters, convincendolo di averlo scritto durante una crisi di sonnambulismo. Butters si lascia plagiare perché in questo modo trova una spiegazione alle sue frequenti amnesie e al suo desiderio di uccidere hippies e fricchettoni.

Tutti i genitori si riuniscono per parlare con i ragazzi, ma prima che dicano qualcosa danno la colpa a Butters. Inaspettatamente i genitori si congratulano con Butters e gli comunicano di aver fatto un accordo con una casa editrice. Il romanzo ha un grandissimo successo: vende diversi milioni di copie e viene tradotto in 26 lingue. Inoltre nessuno dei lettori è riuscito a finire il capitolo senza vomitare. Butters presto diventa molto celebre attirando l'ira dei quattro protagonisti. La crescente notorietà e i meriti attribuiti a Butters non impediscono tuttavia ai suoi genitori di metterlo in punizione come sogliono fare. Intanto i veri autori del libro, consapevoli dei motivi che li hanno portati a scriverlo, per bandirlo accusano il romanzo di avere come unica finalità: essere il più volgare e osceno possibile, senza i significati nascosti che tutti i lettori vedono tra le righe. Cartman arriva alla conclusione che l'unica soluzione sia uccidere Sarah Jessica Parker per far pensare alla gente che l'ipotetico assassino sia stato istigato dal libro in modo tale che possa finalmente essere bandito. L'attrice viene travestita da alce così da attirare dei cacciatori.

Nel frattempo Butters, ancora rinchiuso in camera sua, si accinge a scrivere il secondo romanzo La pupù che fece la pipì (The Poop That Took a Pee). I primi capitoli del libro vengono letti in diretta TV da Morgan Freeman rivelando una storia incentrata semplicemente su atti scatologici. A questo punto i ragazzi credono che, essendo il libro scritto da un'altra persona, a nessuno piacerà, perciò abbandonano il progetto di morte di Sarah Jessica Parker. Inaspettatamente il romanzo viene apprezzato solo perché i lettori ci trovano altri significati nascosti che in realtà non esistono. La lettura del secondo romanzo desta gli impulsi omicidi di un lettore che spara in diretta TV al reality Al passo con i Kardashian, uccidendo tutti i protagonisti, beniamini di Butters. I libri di Butters vengono banditi. Butters si sente in colpa per aver scritto il libro che ha ucciso quella che considera la donna più bella del mondo, Kim Kardashian, e Kyle gli spiega che la colpa non è sua, ma della gente che, leggendo i libri, si ostina a cercare messaggi inesistenti. Cartman gli dice di essere responsabile della morte di Sarah Jessica Parker, precedentemente abbandonata nel bosco e uccisa da un cacciatore, ma Butters non se ne cura, affermando che era brutta.

Pollo terapeutico[modifica | modifica sorgente]

  • Sceneggiatura: Trey Parker
  • Regia: Trey Parker
  • Messa in onda originale: 31 marzo 2010
  • Messa in onda italiana: 9 novembre 2010

Delle nuove leggi statali stabiliscono la chiusura di tutti i fast food nei quartieri a basso reddito del Colorado. Con grande costernazione di Cartman, dipendente dal pollo fritto, anche il Kentucky Fried Chicken cessa l'attività. Al posto del ristorante viene aperta una farmacia che vende marijuana a scopo terapeutico. Randy Marsh, non avendo alcun certificato medico in cui gli viene prescritto l'utilizzo di questa sostanza stupefacente, prende appuntamento dal dottore. Qui viene a sapere, con delusione, di essere in perfetta salute. Il signor Marsh quindi tenta di provocarsi il cancro in tempo per il concerto di Ziggy Marley. Dapprima stando per molto tempo sotto il sole, poi mangiando cibi surgelati. Questi metodi però provocano tumori solo dopo molti anni, perciò sceglie di provocarsi il cancro ai testicoli esponendoli alle radiazioni prodotte dal forno a microonde. La mattina seguente si sveglia con le gonadi estremamente ingrossate e può finalmente avere la ricetta per comperare legalmente la marijuana.

Cartman, astinente dal cibo fritto e grasso, raggiunge prima una clinica di disintossicazione e poi trova degli spacciatori di pollo fritto. In cambio del cibo accetta di diventare un collaboratore di Billy Miller, trasportando le porzioni e trattando con i fornitori. Eric contratta anche con il colonnello Sanders in persona, ottenendo 10.000 confezioni di pollo, di cui Eric mangia il 36%. Successivamente Billy viene spodestato da Eric, che prende in mano le redini della società. Tramite Jamie Oliver, le autorità vengono informate del suo traffico clandestino e fanno un blitz nello scantinato di Billy durante il quale sua madre viene uccisa.

Gli amici di Randy, invidiosi del fatto che lui può fumare legalmente la marijuana, si provocano anche loro il cancro ai testicoli. La diffusione di questo tumore fa preoccupare il dottore, che crede erroneamente che fosse il fast food a tenere le persone in salute. Le illusioni del signor Marsh dimostrano la loro assurdità quando le sue gonadi diventano troppo grandi e gli ostacolano il passaggio attraverso la porta della farmacia impedendogli di comprare la sua dose quotidiana, essendo illegale venderla all'esterno del negozio. Gli uomini che si rifornivano lì protestano pubblicamente, attirando l'attenzione dei cittadini. Dato l'incremento del mercato nero, delle morti, delle sparatorie e della diffusione del cancro, la marijuana viene nuovamente resa illegale, mentre i fast food vengono fatti riaprire.

Hai zero amici[modifica | modifica sorgente]

  • Sceneggiatura: Trey Parker
  • Regia: Trey Parker
  • Messa in onda originale: 7 aprile 2010
  • Messa in onda italiana: 16 novembre 2010

Kyle, Cartman e Kenny creano un profilo su Facebook a Stan, che però non si dimostra per nulla entusiasta, dato che non vuole essere risucchiato dal social network. Kyle intanto diventa amico di Kip Drordy, un ragazzo emarginato che non aveva amici su Facebook. Kyle, a causa di questa amicizia con Kip, comincia a perdere amici di Facebook e chiede aiuto a Cartman, che lo indirizza su Chatroulette. Intanto Stan, a causa delle pressioni di amici e parenti, finisce col ritrovarsi migliaia di amici.

Stanco della situazione, Stan decide di cancellarsi l'account che però lo risucchia dentro il computer (parodia del film Tron)[4] perché il suo profilo è diventato troppo grande. Stan riesce a sconfiggere il suo account in una partita a Yahtzee e riesce a spostare tutti i suoi amici nell'account di Kip, che era appena stato cancellato da Kyle come amico.

200[modifica | modifica sorgente]

  • Sceneggiatura: Trey Parker e Matt Stone
  • Regia: Trey Parker
  • Messa in onda originale: 14 aprile 2010
  • Messa in onda italiana: inedito

Durante una gita scolastica alla fabbrica del fudge, Stan Marsh per sbaglio insulta Tom Cruise e lui reagisce in modo esagerato. Riunisce così oltre duecento celebrità che sono state ridicolizzate dalla cittadina in passato per fare causa a South Park, a patto che la cittadina consegni alle celebrità il profeta Maometto, da cui le celebrità vogliono estrarre un fluido grazie al quale non potranno mai più essere derise.

Però anche i pel di carota vogliono Maometto per la stessa ragione. Così la cittadina di South Park viene attaccata sia dalle celebrità, che per non incorrere in cause legali, mandano ad attaccare la città da Barbra Streisand sia dai pel di carota. Nel frattempo Cartman riprende le indagini per scoprire l'identità del padre.

201[modifica | modifica sorgente]

  • Sceneggiatura: Trey Parker
  • Regia: Trey Parker
  • Messa in onda originale: 21 aprile 2010
  • Messa in onda italiana: inedito

Celebrità arrabbiate, pel di carota pericolosi e Mecha-Streisand stanno per distruggere South Park. Nel frattempo Cartman si interroga su chi sia suo padre. Pip viene schiacciato da Mecha-Streisand 2.0 e muore nonostante l'aiuto della signorina Gollum, che nel frattempo non ha più il feto. Mister Cilindro conduce Eric Cartman a scoprire che suo padre non è altri che Jack Tenorman, il padre di Scott.

Un'estate diversa[modifica | modifica sorgente]

  • Sceneggiatura: Trey Parker
  • Regia: Trey Parker
  • Messa in onda originale: 28 aprile 2010
  • Messa in onda italiana: 23 novembre 2010

In una parodia della serie TV statunitense Intervention, Asciughino, ormai diventato un tossicodipendente che consuma crack e eroina, si convince alla vista di suo figlio Salvietta e persuaso da Stan, Kyle e soprattutto Butters a disintossicarsi.

Asciughino aveva precedentemente lavorato a Lake Tardicaca, un campo estivo per disabili, venendo licenziato dopo essere stato scoperto a fornire sesso orale a degli anziani in cambio di denaro.

All'interno della puntata si sviluppa inoltre una storia parallela a quella di Asciughino, ambientata nel campo estivo sopra citato, con protagonisti due membri della squadra rossa, Nathan e Mimsy, che per la stupidità di quest'ultimo non riescono a sabotare la squadra blu composta, tra gli altri ragazzi, da Jimmy e Timmy.

Povero e stupido[modifica | modifica sorgente]

  • Sceneggiatura: Trey Parker
  • Regia: Trey Parker
  • Messa in onda originale: 6 maggio 2010
  • Messa in onda italiana: 26 ottobre 2010

Eric Cartman vuole gareggiare con i professionisti della NASCAR; è pronto a rinunciare a tutto purché accada, però sa per quanto ci prova non riuscirà mai a raggiungere il livello degli altri piloti. Lavora con Butters per ottenere le due cose che gli mancano per competere: "essere povero e stupido".

New Jersey[modifica | modifica sorgente]

  • Sceneggiatura: Trey Parker
  • Regia: Trey Parker
  • Messa in onda originale: 13 ottobre 2010
  • Messa in onda italiana: 2 novembre 2010

L'episodio è una parodia dei reality show che si occupano degli abitanti del New Jersey, spesso di origini italiane (Jersey Shore, The Real Housewives of New Jersey, Jerseylicious)[5], che vengono dipinti come delle persone rozze, moleste, facilmente irascibili e senza peli sulla lingua, con una spiccata preoccupazione per il loro aspetto fisico. Oltretutto, ogni qual volta compiono un gesto o dicono qualcosa di apparentemente incomprensibile, si giustificano dicendo «È una cosa del Jersey!» (It's a Jersey Thing è il titolo originale dell'episodio).

Una nuova famiglia del New Jersey si è trasferita vicino casa di Stan. Sharon li invita a cena ma presto si rende conto di quanto siano sgradevoli: la moglie, una casalinga, prende subito confidenza facendo notare a Sharon quanto sia vestita male e quanto sia sporgente il suo mento. Quando la signora Marsh fa notare molto pacatamente alla donna il suo strabismo, quest'ultima da di matto e ricopre di pesanti insulti Sharon, fracassando il tavolo e le sedie. Solo il marito riesce poi a calmarla e alla fine la donna si scusa dicendo che loro del New Jersey sono fatti così. Alla tavola calda, Stan si lamenta con gli amici del fatto che questa nuova famiglia è rumorosa e molesta. Quando gli abitanti originari del New Jersey sentono questa parola, subito fanno gruppo e organizzano una festa proprio alla tavola calda, dimostrando la tesi di Stan. Dal parrucchiere nasce un'altra furiosa lite immotivata tra le donne del Jersey; a difendere Sharon, quando questa viene trascinata nel litigio, arriva Sheila Broflovski, che riesce facilmente a tenere testa alle altre. Nel frattempo Randy organizza una riunione per esporre le problematiche nate da quando gli abitanti del New Jersey si sono trasferiti anche negli altri stati, invadendo tutta la parte orientale delle Montagne Rocciose. Sheila sconvolge tutti confessando di essere nata e cresciuta nel New Jersey, ma di aver controllato questa parte della sua personalità da quando si è trasferita a South Park.

A causa delle origini della madre, Kyle viene discriminato da Eric Cartman. Lui lo considera ormai "fuori gioco" perché è rosso di capelli, ebreo e ora anche originario del New Jersey. Stan e Kenny invece rimangono indifferenti, consci del fatto che Kyle non è come gli altri del Jersey. Quando però Kyle torna a casa, quasi posseduto, si mette il gel nei capelli, si depila le sopracciglia e si strappa le maniche della maglietta. Anche la madre assume l'aspetto delle donne del New Jersey: si trucca molto vistosamente e si acconcia i capelli. Avendo una crisi d'identità, la madre confessa a Kyle che mentre era incinta di lui per i primi due mesi viveva nel New Jersey, quindi tecnicamente è di quello Stato. Tutti i cittadini di South Park bruciano i negozi dei nuovi cittadini disprezzati per mandarli via dalla città. Non riuscendoci, chiedono aiuto ad al-Qaida tramite un video messaggio in cui mostrano spezzoni di Jersey Shore, tentando di fare compassione a Osama Bin Laden. Poi trovano in un edificio abbandonato un mostro di nome Snooki (Nicole Polizzi), che però scappa. Nel frattempo Cartman tenta di eliminare Kyle, chiudendolo con l'inganno in un congelatore, dove però si è nascosta Snooki. Il mostro violenta Dog Poo Petuski e Cartman ma Kyle, come succede con i licantropi, si trasforma nello stereotipo italoamericano e riesce ad allontanare Snooki chiamandola "pelosa puzzona". Centinaia di cittadini del New Jersey muoiono in massa quando gli arei dei terroristi suicidi si schiantano su di loro (come accadde durante l'11 settembre). I cittadini del Jersey ritornano nel loro Stato d'origine e tutto ritorna alla normalità, compreso Kyle, che una volta tanto viene ringraziato da Cartman. Osama Bin Laden viene pubblicamente ringraziato con una medaglia al valore. Improvvisamente, durante la cerimonia compare un soldato americano che uccide il terrorista dicendo «Tango abbattuto».

Insheeption[modifica | modifica sorgente]

  • Sceneggiatura: Trey Parker
  • Regia: Trey Parker
  • Messa in onda originale: 13 ottobre 2010
  • Messa in onda italiana: 9 novembre 2010

Dopo aver visto l'armadietto di Stan pieno di cianfrusaglie, Wendy sospetta che Stan possa soffrire di sindrome dell'accumulo, e convince quest'ultimo a impegnarsi a guarire da esso con l'aiuto del dottor Chinstrap, uno specialista in sindrome dell'accumulo. I sospetti di Wendy si riveleranno giusti quando Stan, dopo che lo specialista butta alcuni dei disgustosi oggetti nel suo armadietto (tra cui un sandwich avariato) ha un forte attacco di panico. Stan viene quindi mandato dal Signor Mackey che, nonostante non se ne accorga, soffre di una forma di sindrome dell'accumulo più grave di quella di Stan: infatti, oltre ad avere tutto l'ufficio invaso dalla spazzatura, aggredisce verbalmente Stan dopo che questi ha osato prendere un cartone di latte vuoto. Stan e il signor Mackey, assieme ad un pecoraro (che credono erroneamente affetto da sindrome dell'accumulo), vengono collegati ad un macchinario dal dottor Chinstrap e il suo assistente, per analizzare il loro subconscio e capire l'origine della loro disposofobia. [continua]

Il Procione 2: il senno di poi[modifica | modifica sorgente]

  • Sceneggiatura: Trey Parker
  • Regia: Trey Parker
  • Messa in onda originale: 13 ottobre 2010
  • Messa in onda italiana: 16 novembre 2010

Cartman, alias Il Procione, è stato escluso dalla lega dei supereroi, che comprende anche Stan, Kyle, Token e Kenny (alias Mysterion). In quanto fondatore della stessa lega, Cartman vuole vendicarsi del torto subìto.

L'avvento di Mysterion[modifica | modifica sorgente]

  • Sceneggiatura: Trey Parker
  • Regia: Trey Parker
  • Messa in onda originale: 3 novembre 2010
  • Messa in onda italiana: 23 novembre 2010

Kenny rivela il suo potere: non può morire. Ogni volte che lo fa si risveglia nel letto della sua camera senza che i suoi amici si stupiscano o ricordino la morte.

Il Procione contro Procione e amici[modifica | modifica sorgente]

  • Sceneggiatura: Trey Parker
  • Regia: Trey Parker
  • Messa in onda originale: 10 novembre 2010
  • Messa in onda italiana: 30 novembre 2010

Il Procione decide di vendicarsi una volta per tutte allenadosi con il mostruoso semidio Cthulhu. Ma viene nuovamente sconfitto dai Il Procione e i suoi amici e rinchiuso in cella assieme al Professor Caos. Mysterion (ovvero Kenny) si spara e, verso la fine della puntata, Carol McCormick partorisce un altro Kenny, che viene messo nel tradizionale cappuccio e che, come consueto, verrà trovato la mattina dopo ricresciuto come le altre volte.

Crème Fraiche[modifica | modifica sorgente]

  • Sceneggiatura: Trey Parker
  • Regia: Trey Parker
  • Messa in onda originale: 17 novembre 2010
  • Messa in onda italiana: 30 novembre 2010

Randy diventa ossessionato dal canale televisivo Food Network tanto da sviluppare un feticismo sessuale: ogni notte resta sveglio a cucinare la colazione e a guardare i programmi di cucina. Quando la moglie Sharon se ne accorge blocca il canale con il parental control. Esasperato Randy chiama l'hotline di Food Network, in cui le presentatrici descrivono il procedimento con cui cucinano le pietanze. Sharon quindi tenta di riottenere le attenzioni del marito rimettendosi in forma con lo Shake Weight, un attrezzo ginnico dai chiari riferimenti sessuali. Ma Randy diventa il cuoco della mensa scolastica sebbene i bambini, soprattutto il figlio, ne siano contrariati. Per far ritornare in sé il padre e per far ritornare a casa la madre (che è andata in vacanza portandosi anche il suo attrezzo ginnico), Stan fa travestire Cartman da Gordon Ramsay per convincere Randy ad abbandonare il suo sogno. Inaspettatamente, però, nella mensa della scuola si riuniscono tutti i cuochi famosi della TV (Bobby Flay, Jamie Oliver, Mario Batali, Paola Deen, Giada De Laurentis) dando il via a una grande sfida di cucina. Alla fine Sharon, grazie ai continui "allenamenti" eseguiti con lo "Shake Weight" (ribattezzato come scrollatore), masturba Randy riuscendo finalmente a distoglierlo dall'ossessione della cucina.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ SOUTH PARK/ Revolution Muslim: “Finiranno come Theo Van Gogh”: e Tv Comedy Central censura la puntata su Maometto in ilsussidiario.net, 23 aprile 2010. URL consultato il 20-11-2010.
  2. ^ L'Islam minaccia South Park in Libero-news.it, 22 aprile 2010. URL consultato il 20-11-2010.
  3. ^ South Park si autocensura in Yahoo! ITALIA TV, 23 aprile 2010. URL consultato il 20-11-2010.
  4. ^ Collegamenti per "South Park" You Have 0 Friends (2010), Internet Movie Database. URL consultato il 12 dicembre 2011.
  5. ^ (EN) Movie connections for "South Park" It's a Jersey Thing (2010), Internet Movie Database.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]