Episodi di Scrubs - Medici ai primi ferri (terza stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Scrubs - Medici ai primi ferri.

La terza stagione di Scrubs - Medici ai primi ferri è andata in onda negli Stati Uniti sulla NBC tra il 2 ottobre 2003 e il 4 maggio 2004, mentre in Italia è stata trasmessa su MTV nel biennio 2004-2005.

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 My Own American Girl La mia ragazza americana 2 ottobre 2003 2 ottobre 2004
2 My Journey Il mio viaggio 9 ottobre 2003 2 ottobre 2004
3 My White Whale La mia balena bianca 23 ottobre 2003 9 ottobre 2004
4 My Lucky Night La mia serata fortunata 30 ottobre 2003 16 ottobre 2004
5 My Brother, Where Art Thou? Il mio "ingombrante" fratello 6 novembre 2003 16 ottobre 2004
6 My Advice to You Il mio consiglio per te 13 novembre 2003 23 ottobre 2004
7 My Fifteen Seconds I miei quindici secondi 20 novembre 2003 23 ottobre 2004
8 My Friend the Doctor La mia amica medico 4 dicembre 2003 30 ottobre 2004
9 My Dirty Secret Il mio sporco segreto 11 dicembre 2003 9 ottobre 2004
10 My Rule of Thumb Le mie regole 22 dicembre 2003 30 ottobre 2004
11 My Clean Break Il mio taglio netto 3 febbraio 2004 6 novembre 2004
12 My Catalyst Il mio superdottore 10 febbraio 2004 27 novembre 2004
13 My Porcelain God Il mio gabinetto sul tetto 17 febbraio 2004 4 dicembre 2004
14 My Screwup Il mio disastro 24 febbraio 2004 4 dicembre 2004
15 My Tormented Mentor Il mio mentore tormentato 2 marzo 2004 13 novembre 2004
16 My Butterfly La mia farfalla 16 marzo 2004 6 novembre 2004
17 My Moment of Un-Truth Il mio non-tradimento 30 marzo 2004 13 novembre 2004
18 His Story II [Turk] La sua storia II 6 aprile 2004 17 dicembre 2004
19 My Choosiest Choice of All La mia scelta delle scelte 20 aprile 2004 25 dicembre 2004
20 My Fault Il mio difetto 22 aprile 2004 25 dicembre 2004
21 My Self-Examination Il mio esame di coscienza 27 aprile 2004 1º gennaio 2005
22 My Best Friend's Wedding Il matrimonio del mio migliore amico 4 maggio 2004 1º gennaio 2005

La mia ragazza americana[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: My Own American Girl
  • Diretto da: Bill Lawrence
  • Scritto da: Bill Lawrence

Trama[modifica | modifica sorgente]

Inizia il terzo anno, e Elliot continua ad avere problemi di autostima, ma la vita in ospedale certo non la aiuta.

J.D. deve curare una paziente, la signora Farr, e chiede aiuto a Turk e Carla, ignorando Elliot. La ragazza riesce finalmente a reagire: cambia look e modo di fare, arrivando a imporsi con il radiologo, il quale non voleva collaborare con J.D., Turk e Carla. Finalmente l'autostima della ragazza sale, riuscendo a essere stata di aiuto agli amici.

Dopo il pugno in faccia ricevuto da Cox alla fine della seconda stagione, Kelso sibila quando respira: questo suono "avverte" il personale dell'ospedale del suo arrivo, il che permette loro di fingere di lavorare. Per ripicca, Kelso manda Cox a fare la visita annuale al penitenziario. Alla fine, Cox riaggiusterà il naso di Kelso.

Il mio viaggio[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Elliot ha ritrovato il suo ex, Sean, con cui vuole ricominciare una storia, ma purtroppo la ragazza deve dare ancora precedenza alla vita in ospedale. Lui accetterà di essere messo in secondo piano.

Carla trova un barattolo di urina senza etichetta e si farà aiutare dall'Inserviente per identificarlo.

Turk e Carla hanno deciso la data delle nozze, così J.D. vuole passare una serata con l'amico, ricordando i vecchi tempi, ma lui porta anche il Todd. J.D. Si offende, ma più avanti Turk, dopo aver parlato con un paziente omosessuale, spiegherà di avere sempre avuto problemi ad aprirsi con gli uomini, anche se con lui, a fine puntata, ci riuscirà.

La mia balena bianca[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

La mia serata fortunata[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il mio "ingombrante" fratello[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il mio consiglio per te[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

I miei quindici secondi[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

La mia amica medico[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il mio sporco segreto[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Le mie regole[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il mio taglio netto[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il mio superdottore[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Tutti al Sacro Cuore sono in ansia per l'arrivo del medico e chirurgo Kevin Casey. L'uomo, pur avendo due specializzazioni (medicina e chirurgia), è affetto da disturbi ossessivo-compulsivi. Il dottor Cox affida a J.D. un caso complicato che il giovane non sa curare e per questo Cox lo incoraggia parlandogli del suo punto debole: le malattie dismetaboliche. Negli stessi istanti, il dottor Kelso cerca di far scappare uno stormo di uccelli che si è appollaiato sulla sua macchina. Appena questi si gira, Ted per dispetto butta sull'auto del mangime per uccelli e gli animali ritornano. J.D. sta pensando seriamente di non considerare più il dottor Cox come suo mentore e di sostituirlo con il dottor Casey. Il "superdottore" sembra infatti un uomo tenace che non si fa fermare dalla sua malattia. Il dottor Kasey riesce a fare un'operazione chirurgica meglio di qualsiasi altro chirurgo dell'ospedale e anche Turk ne rimane affascinato. Il dottor Cox propone una sfida a Casey: gli specializzando dovranno sottoporre loro dei quesiti medici e il primo che non saprà rispondere perderà. J.D. approfitta della situazione per fare al dottor Cox una domanda sulle malattie dismetaboliche al quale il medico non sa rispondere. Cox è seccato per aver perso credibilità di fronte agli specializzandi. Casey si lascia scappare una frase su chi segue sempre il dottor Cox come un cane e J.D. ne rimane offeso. Anche Turk è rimasto deluso nel vedere la bravura e rapidità dell'intervento del medico e nel capire di non essere il miglior chirurgo. J.D., Cox e Turk sono arrabbiati con Casey ma, quando lo vanno a trovare per dirglielo in faccia, vedono che la sua patologia gli sta imponendo di lavarsi continuamente le mani dopo un intervento. Questo fa sì che i tre capiscano che i loro problemi di inadeguatezza sono minimi se confrontati con i problemi del "superdottore".

Il mio gabinetto sul tetto[modifica | modifica sorgente]

J.D. e il dottor Kevin Casey (Michael J. Fox) di fianco al gabinetto sul tetto

Trama[modifica | modifica sorgente]

Kelso non riesce a capire da dove provengano gli strani rumori che si sentono continuamente all'interno della struttura ospedaliera. J.D. scopre che l'Inserviente ha costruito un gabinetto sul tetto ed è convinto che l'utilizzo del wc permetta di avere straordinarie rivelazioni. Così l'uomo fa promettere a J.D. di non farne parola con nessuno. Intanto Cox e Carla sono arrabbiati perché Kelso ha chiuso un reparto dell'ospedale per risparmiare. Quando Kelso chiede di trovare un posto letto per il suo giardiniere Ector, i due decidono di trasformare il suo ufficio in una stanza per i degenti. Turk intanto chiede a J.D. di fargli da testimone per il suo matrimonio. Casey nel frattempo cerca con tutte le forze di sedersi sul gabinetto ma non ci riesce a causa dei suoi distrurbi ossessivo-compulsivi. Rientrando a casa, J.D. trova un messaggio sulla segreteria: il fratello di Turk conferma di poter partecipare al matrimonio e di poter fare da testimone allo sposo. Il ragazzo rimane quindi molto deluso. La mattina seguente J.D. non sa se chiedere a Turk delle spiegazioni; per chiarirsi le idee va a sedersi sul gabinetto sul tetto e lì capisce che deve parlare all'amico. L'Inserviente però non è felice perché ora tutto il Sacro Cuore conosce il suo gabinetto e tutti fanno la coda per sedercisi sopra. Elliot invece non riesce più a fare un'intubazione ad un paziente e cerca qualcuno che la possa aiutare. J.D. va a parlare con Turk e scopre che quest'ultimo aveva chiesto a suo fratello di fare da testimone solo perché sapeva che non sarebbe potuto venire. Kelso, sfinito dalla presenza di Ector nel suo ufficio, decide di riaprire l'ala dell'ospedale. Tutti sono stati aiutati dal gabinetto, tranne Elliot. Questa va nello spogliatoio e trova un foglio di carta igienica con sopra scritto "Seguimi". Elliot lo segue per tutto l'ospedale fino ad arrivare al gabinetto sul tetto dove trova una foto di Casey che ha fatto diventare realtà il suo sogno di sedersi sul gabinetto. Elliot decide a sua volta di sedersi e proprio in quegli istanti trova il coraggio che aveva perso. Va infatti da un paziente e riesce ad intubarlo. Purtroppo scopre anche che Casey è stato richiamato dal suo vecchio ospedale e che non lo rivedrà più.

Il mio disastro[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Jack, il figlio di Cox, sta per compiere un anno e, per celebrare il suo primo compleanno, Jordan invita tutta la sua famiglia, compreso Ben, suo fratello malato di leucemia e migliore amico di Cox. I due infatti stanno tutto il giorno a parlare. Turk intanto è arrabbiato con Carla perché quest'ultima non vuole prendere il suo cognome dopo il matrimonio. Elliot invece ha un problema al piede e vorrebbe sottoporsi ad un'operazione chirurgica. Carla per sbaglio dice a Turk di odiare il suo neo ed entrambi fanno un patto: se Turk si farà rimuovere il neo, Carla prenderà il cognome del marito. Turk comunque non vuole sottoporsi all'intervento ma alla fine cede alla volontà di Carla. Questa però si accorge di non voler togliere il neo del marito e quindi gli dice che non vuole che lui faccia l'intervento. Al loro posto si fa operare Elliot al piede. È pomeriggio e sembra che Cox stia andando al compleanno del figlio, quando J.D. lo fa ragionare e questo capisce di non essere al compleanno ma al funerale di Ben. Tutto il Sacro Cuore è presente al funerale.

Il mio mentore tormentato[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il dottor Cox non riesce a superare la morte di Ben, mentre Jordan sembra aver trovato il modo di accettare la situazione. Questa ha chiamato a casa sua 2 sue amiche che Cox odia profondamente. Kelso intanto, all'ospedale, ha deciso di far tenere a Carla un convegno contro le molestie sessuali. Ci dovrà andare solo chi riceverà più di 3 lamentele da qualcuno. Todd ne riceve 37 ed è il primo ad andare al convegno. Subito dopo arriva anche Kelso che ne ha ricevute 5. Così Carla, ogni pomeriggio, deve tenere lezioni a Kelso e Todd. J.D. intanto è andato dalle due amiche di Jordan per dir loro che se non se ne vanno Cox si sentirà sempre più male. Le due infatti se ne vanno ma offese e Cox ben presto lo scopre. Il mattino dopo incontra J.D. e dopo avergli fatto capire di non dover intromettersi nella sua vita, scopre di aver ricevuto anche lui 4 lamentele per molestie da J.D. per aver usato con lui nomignoli femminili. Così è anch'esso costretto ad andare alle lezioni di Carla. In una di queste capisce però che le amiche di Jordan non erano lì per nulla, ma aiutavano proprio la loro amica a superare il dolore della morte del fratello. Cox va quindi da sua moglie e la consola.

La mia farfalla[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

L'episodio mostra la stessa giornata ma vissuta in due modi differenti, ovvero se una farfalla si fosse posata su una donna o su un uomo. In ognuno dei due casi ci saranno una serie di reazioni a catena che porterà i due esiti della giornata in modo opposto. Nel primo caso Turk cerca freneticamente la sua bandana portafortuna per operare un paziente, ma non riesce a trovarla. Elliot non trova il cagnolino di pezza perso da una sua paziente (una bambina di 10 anni) in ospedale. J.D. fa per un giorno da padrone a Cox e riesce a guarire una paziente. Nel secondo caso Turk riesce a trovare la sua bandana. Elliot, grazie a Carla e all'Inserviente, riesce a trovare il cagnolino di pezza perso e Cox rimane il primario di J.D. Alla fine della giornata tutto è cambiato, ma il paziente di J.D. muore in entrambi i casi. Alla fine J.D. capisce che non occorrono oggetti per credere in noi stessi, ma solo coraggio.

Il mio non-tradimento[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

La sua storia II[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

La mia scelta delle scelte[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il mio difetto[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il mio esame di coscienza[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il matrimonio del mio migliore amico[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione