Episodi di Elisa di Rivombrosa (prima stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Elisa di Rivombrosa.

La prima stagione della serie televisiva Elisa di Rivombrosa, è stata trasmessa per la prima volta dal 17 dicembre 2003 al 23 febbraio 2004 su Canale 5 in prima serata.

Gli attori protagonisti sono: Vittoria Puccini (Elisa Scalzi), Alessandro Preziosi (Fabrizio Ristori), Antonella Fattori (Anna Ristori-Radicati di Magliano), Jane Alexander (Lucrezia Van Necker-Beauville), Kaspar Capparoni (Giulio Drago), Pierluigi Coppola (Angelo Buondio), Luca Ward (Ottavio Ranieri), Cesare Bocci (Antonio Ceppi), Antonino Iuorio (Alvise Radicati di Magliano), Linda Batista (Isabella), Regina Bianchi (Agnese Ristori I), Luis Molteni (Don Tognino), Elio Pandolfi (Abate Van Necker), Philippe Leroy (Re Carlo Emanuele III) e Francesca Rettondini (Clelia Bussani).

I personaggi ricorrenti sono: Antonio Salines (Jean Luc Beauville), Giovanna Rei (Betta Maffei), Eleonora Mazzoni (Margherita Maffei), Marzia Ubaldi (Amelia), Enrico Beruschi (Lelio Sorbelloni), Vittorio Viviani (Ludovico Maffei), Valentina Beotti (Lucia Ceppi), Sabrina Sirchia (Bianca Buondio), Simona Mastroianni (Giannina), Ralph Palka (Capitano Terrazzani), Danilo Maria Valli (Gasparo), Pietro Sermonti (Beppo), Iris Peynado, Emanuela Garuccio (Celeste), Antonio Cantafora, Gianni Musy (Giudice), Riccardo Simone Sicardi (Martino Ristori), Marina Giordana (Artemisia Scalzi) e Pamela Saino (Orsolina Scalzi).

Titolo Prima TV Italia
1 Primo episodio 17 dicembre 2003
2 Secondo episodio 18 dicembre 2003
3 Terzo episodio 25 dicembre 2003
4 Quarto episodio 1º gennaio 2004
5 Quinto episodio 8 gennaio 2004
6 Sesto episodio 15 gennaio 2004
7 Settimo episodio 18 gennaio 2004
8 Ottavo episodio 25 gennaio 2004
9 Nono episodio 1º febbraio 2004
10 Decimo episodio 8 febbraio 2004
11 Undicesimo episodio 15 febbraio 2004
12 Dodicesimo episodio 22 febbraio 2004
13 Tredicesimo episodio 23 febbraio 2004

Primo episodio[modifica | modifica sorgente]

1769. Nella tenuta di Rivombrosa, la contea più grande del Piemonte e del regno di Sardegna, vive una giovane e umile ragazza, Elisa Scalzi, detta anche di Rivombrosa, dama di compagnia dell'anziana e vedova contessa Agnese Ristori di Rivombrosa, che l'aveva istruita come una figlia, specialmente dopo la morte di suo padre, quando erano rimaste sole lei, la madre e la sorella. Il figlio di Agnese, il conte Fabrizio, è arruolato nell'esercito Francese da ormai dieci anni, la figlia Anna è sposata al marchese Alvise Radicati di Magliano, uomo spregevole e pieno di debiti che vorrebbe possedere a tutti i costi la tenuta di Rivombrosa. Elisa ansiosa per le sorti dell'amata contessa, scrive, all'insaputa di tutti, a Fabrizio, pregando il conte di tornare a casa, l'uomo riesce a ottenere una licenza, prima di partire però, il console Giovanni Conforti, nobile pentito di una setta segreta del governatore e duca, consegna un documento al conte, da cui dipende la vita del sovrano Carlo Emanuele III. Fabrizio parte e deve consegnare a il capitano Lombardi i pericolosi documenti. A Torino, al palazzo reale, il marchese Jean Luc Beauville, ordina al governatore, il duca Ottavio Ranieri, di recuperare quei documenti, da dietro la biblioteca la marchesa Lucrezia Van Necker, moglie del consigliere Beauville e amante di Ranieri, ascolta la conversazione tra il marito e l'amante. Ranieri e Lucrezia ambiscono a ottenere quei documenti per distruggerli e non farli avere a sua maestà, il governatore ordina al capitano Terrazzani, di raggiungere Lombardi, ma poco dopo invia dei briganti con l'intento di uccidere Lombardi e rubare gli importanti documenti. La contessa Agnese, ha una nuova crisi, così Elisa chiama il dottor Antonio Ceppi, tempo prima nobile che doveva sposare la figlia della contessa, Anna. Ceppi ha rifiutato Anna per sposare una serva, Lucia, che gli ha fatto perdere tutti i suoi privilegi, Antonio comunica a Elisa che la contessa è ormai anziana e affaticata, Elisa è sempre più preoccupata per le sorti della donna. Lombardi è colpito a morte dai sicari del nascosto Ranieri e Fabrizio, impugnati i documenti, fugge nel bosco, raggiungendo Rivombrosa, qui incontra Elisa, lo sguardo tra i due è fantastico. Il conte crede che Elisa sia una nobil donna, ma non è così, infatti Amelia, anziana serva di rivombrosa, mette in guardia la giovane Elisa, su questo sentimento appena nato e molto pericoloso. Ricongiunto alla madre, Fabrizio incontra il conte Giulio Drago, amico di infanzia, i due dopo una lunga lotta a colpi di fioretto parlano di ciò che è accaduto negli anni, Fabrizio apre i documenti, e scopre che il console confessa di aver preso parte alla congiura ordiata da alcuni nobili ai danni del re. La contessa Agnese decide di organizzare una festa per il ritorno del figlio, sono invitati tutti: la marchesa Lucrezia Van Necker, suo marito il consigliere del re Jean Luc Beauville, il marchese Ludovico Maffei di Barbero con le figlie Margherita e Betta, i marchesi Sorbelloni e il conte Drago. Durante la festa, Fabrizio danza con Elisa, sconvolgendo tutti i nobili presenti, mentre l'incontro con Lucrezia è agghiacciante, la quale lo vuole sposare: la marchesa, infatti, dieci anni prima doveva sposare proprio il conte, ma lo ha rifiutato per sposare Beauville, in realtà per interesse, poiché Beauville era più ricco, stando vicino al re, in modo da spezzare il cuore al conte, che si arruolò nell'esercito. Alla festa irrompe Antonio, disperato per la scompasra della moglie Lucia, Fabrizio e i servi accorrono per cercarla, ma la giovane, scontenta per suo marito e per ciò che era lui prima, si è suicidata nel lago.

  • Ascolti Italia: Telespettatori 6.563.000 - share 24,76%[1]

Secondo episodio[modifica | modifica sorgente]

Gli abitanti di Rivombrosa sono sconvolti per la morte di Lucia. Dopo una piccola predica da parte di Don Tognino, Elisa cerca di evitare al funerale Fabrizio, benché l'uomo vorrebbe stare vicino alla giovane. Antonio è disperato e tutti i servi di Rivombrosa sono lì per salutare per l'ultima volta la cara Lucia. A palazzo Van Necker, Ranieri e Lucrezia sono pronti a partecipare alla riunione dei Fratelli della Luce, la setta-congiura segreta di Ranieri contro le riforme del re. I congiurati sono pronti ad agire e a togliere di mezzo sua maestà. Elisa confessa a Fabrizio di non essere nobile provocando l'ira del conte. L'uomo, adirato, colpisce a schiaffi Elisa cominciando a prenderla di mira davanti a tutti. Nella congiura sono implicati anche Giulio, Sorbelloni e Maffei, quest'ultimo però non vuole vedere morto sua maestà. Agnese si scontra con Fabrizio per difendere Elisa. Nel frattempo a palazzo van Necker, torna il marchese Jean Luc Beauville, che parla alla moglie di un complotto contro il re, Lucrezia cerca di sviare i sospetti del marito. Nel frattempo, Alvise attende la partenza del cognato per poter prendere il denaro di Rivombrosa e saldare i suoi debiti di gioco. Emilia, figlia di Anna e Alvise, ha un nuovo attacco di asma, Elisa accorre a chiamare Antonio che grazie ad alcune erbe riesce a fermare la crisi della bambina. Fabrizio la notte stessa, ubriaco, cerca di abusare di Elisa, ma la giovane riesce a cacciare il conte e sconvolta cerca di dormire. Bianca gelosa di Elisa, dice a tutti in cucina che il conte è stato nella stanza di Elisa. La giovane parte a cavallo, inseguita da Fabrizio, ma cadendo è soccorsa dal conte. L'uomo porta Elisa alla cascina di caccia dove tra i due sboccia un tenero bacio. Elisa spaventata fugge e si reca da Antonio, che è sempre sconvolto per la perdita della moglie. La contessa Agnese cerca di convincere Anna a lasciare il marito Alvise che la sfrutta in ogni modo. Il re parte per un viaggio e il consigliere Beauville ordina a Ranieri di recuperare la lista entro il ritorno del re. Fabrizio rinchiude nelle cantine Elisa. Nel frattempo, la contessa Agnese ha un terribile malore. Il conte nel frattempo, raggiunge Lucrezia, infatti la donna ha scoperto che lui è in possesso dei famosi documenti e così cerca di riavvicinarsi a lui, non solo per la lista, ma anche perché la donna ne è innamorata. Fabrizio tornato a casa, libera Elisa che saluta per l'ultima volta la contessa Agnese, la quale muore.

  • Ascolti Italia: Telespettatori 7.350.000 - share 28,74%[2]

Terzo episodio[modifica | modifica sorgente]

Rivombrosa è sconvolta per la morte della contessa Agnese, Fabrizio è angosciato, Anna distrutta e Alvise in attesa dell'apertura del testamento. Il funerale è davvero commovente, Lucrezia arriva dopo di tutti e chiede perdono nei confronti del conte, infatti era fuori per lavoro. Il marchese Lelio Sorbelloni, notaio, apre il testamento, a Fabrizio viene lasciata Rivombrosa, alla servitù, dieci monete di argento e a Elisa l'accesso alla biblioteca, le monete e una collana. Elisa sconvolta dalla morte della contessa, decide di lasciare Rivombrosa e chiede ospitalità alla sua amica Margherita Maffei, ma tramite il conte Giulio Drago, il marchese Maffei non accoglie Elisa su ordine Fabrizio che vuole vicino a sé la giovane amata. Emilia, di cui Elisa doveva essere istitutrice, è sconvolta dalla partenza di Elisa, la giovane scopre le nuove decisioni, di Maffei. pur di non tornare a Rivombrosa va in paese dalla madre, qui, il conte Giulio, ubriaco, cerca di abusare di Elisa, la giovane colpisce il conte per difendersi, e viene arrestata dai gendarmi. Titta, lo stalliere, accorre a Rivombrosa e avvisa Fabrizio, l'uomo decide dunque di chiedere a Giulio di ritirare la denuncia. L'uomo però anche se spinto dalla fidanzata Margherita non accetta di ritirare la denuncia. Anna è l'unica felice per la notizia che Elisa è in carcere. Fabrizio accorre a Torino con Angelo, per consegnare i documenti e chiedere la grazia al re, qui incontra il duca Ranieri che pur di ottenere i documenti firma la grazia per Elisa, l'uomo si lascia sfuggire dei particolari e Fabrizio capendo che Ranieri sa qualcosa di troppo, fugge con la grazia. Lucrezia ordina ai gendarmi di inseguire il conte, ma l'uomo riesce a fuggire. Elisa riesce a uscire dalla galera e a tornare a casa.

  • Ascolti Italia: Telespettatori 6.433.000 - share 29.00%[3]

Quarto episodio[modifica | modifica sorgente]

Elisa torna a Rivombrosa e riabbraccia Emilia, Fabrizio fa pace con la donna, l'uomo legge i documenti, qui scopre tutti i nobili implicati nella congiura tranne Lucrezia, leggendo non capisce il nome e pensa sia il consigliere del re. Anna è disperata per il ritorno di Elisa per questo si scontra con il fratello, nel frattempo Elisa riabbraccia tutti tranne Bianca, che è sempre più invidiosa della donna. Fabrizio dice a Lucrezia che il marito è implicato nella congiura contro il re, ma la donna sbalordita, cade e si mette a ridere, perché capisce che Fabrizio non l'ha scoperta, fingendo poi di sentirsi male. Elisa e Bianca si picchiano in cucina, a dividerle è Amelia. Fabrizio partecipa alla festa di San Giovanni con Elisa e regala una masseria ad Angelo, l'uomo cerca di dichiararsi a Elisa, ma la giovane ama Fabrizio. Il conte propone a Elisa di sposare Angelo e diventare la sua amante, sconvolta la donna fugge nei boschi. Lucrezia e Fabrizio partono per Torino per consegnare i documenti, la donna ha accordi segreti con il duca Ranieri, Elisa per ripicca decide di sposare Angelo. A Torino, il duca arresta Lucrezia e fa portare via Fabrizio, l'uomo riesce a fuggire ma viene ferito e si perde nei gelidi flutti di un torrente. All'altare Elisa ricorda le parole di Fabrizio e fugge lasciando Angelo lì impalato.

  • Ascolti Italia: Telespettatori 7.153.000 - share 30,21%[4]

Quinto episodio[modifica | modifica sorgente]

Elisa fuggita dalla pieve di Rivombrosa torna al castello, dove viene evitata da tutti. Al palazzo reale, il duca ordina ai soldati di cercare il corpo di ristori, ma Lucrezia si raccomanda: se Fabrizio muore, la marchesa gliene farà pentire. Fabrizio raggiunge a fatica la riva ed è soccorso da due pescatori. Angelo insulta Elisa e la colpisce, poi fugge da Rivombrosa. Bianca cerca di accoltellare Elisa, che è salvata dalla sorella, Orsolina. Ristori è soccorso successivamente da una giovane zingara, arrivato a Rivombrosa, è curato dal medico Antonio Ceppi, gravemente ferito, il conte chiede di vedere Elisa, la donna diventa custode della lista dei congiurati, la donna nasconde i documenti in un libro nella biblioteca e poi resta vicino all'amato. Alvise spera che il cognato muoia, ma Fabrizio col tempo si risveglia e riceve la visita di Lucrezia, la donna chiede perdono al conte per ciò che è successo. Anna si confida con Lucrezia, è disperata e angosciata per le sorti del fratello. Margherita nel frattempo fa l'amore con Giulio. Quest'ultimo alla riunione dei congiurati si scontra con Ranieri e Lucrezia, i fratelli della luce si preparano alla rivolta e programmano l'attentato a sua maestà. Fabrizio parte per raggiungere il suo convoglio ma Elisa disperata lo insegue e i due passano una notte d'amore.

  • Ascolti Italia: Telespettatori 7.861.000 - share 29,08%[5]

Sesto episodio[modifica | modifica sorgente]

Anna irrompe nella stanza del fratello e lo sorprende con Elisa, sconvolta viene scacciata dal fratello. Giulio decide di chiedere in sposa Margherita, il padre, Ludovico però non lo permette per la difficile situazione economica della famiglia Maffei. Ranieri adirato per la finta partenza di ristori, raggiunge Lucrezia, l'uomo è furioso. Elisa viene cacciata dalla madre, sconvolta si rifugia dall'uomo che ama. I due decidono di sposarsi in segreto alla pieve di Rivombrosa. Don Tognino accetta, ma l'abate Van Necker, sconcertato avvisa sua cugina Lucrezia, la donna così fa assassinare don Tognino. Anna parte per Torino, dove incontra la duchessa Clelia Bussani, con l'intento di liberare il fratello della presenza di Elisa. A palazzo Maffei viene dato un ricevimento, a cui partecipano tutti i nobili. Margherita è sconvolta dal fatto che Giulio scoperti i problemi economici è disperato. A Rivombrosa arriva una compagnia di teatranti, Ranieri arriva a palazzo e propone a Fabrizio di prendere parte alla congiura contro il re, ma l'uomo viene scacciato. A Rivombrosa vengono invitati tutti, per assitsere a una fantastica opera. Gli sgherri di Ranieri pagano Bianca per farsi dare informazioni sui documenti. Durante l'opera tutti i nobili sono divertiti mentre assistono alla divertente opera. I due servi, aggrediscono e rapiscono Elisa. Maffei disperato tenta il suicidio. Fabrizio salva Elisa e uccide i briganti, l'uomo capisce che è stata opera di ranieri, i nobili lasciano il palazzo, dopo l'accaduto. Anna raggiunge il palazzo con Clelia, che si insinua tra Elisa e l'amato.

  • Ascolti Italia: Telespettatori 8.829.000 - share 30,89%[6]

Settimo episodio[modifica | modifica sorgente]

Ranieri e Lucrezia danno istruzioni al sicario incaricato di assassinare il re. Con l'aiuto di Clelia, cugina del re, Fabrizio parte per Torino, ove i due sanno che il re andrà la mattina seguente dalla sua amante una fornaia. Ceppi salva Maffei dalla morte, ma l'uomo è ancora in gravi condizioni. Arrivati in città, Fabrizio e Clelia, passano la notte a parlare del suo amore segreto, Elisa, Clelia è felice perché decide di aiutare Ristori nel suo amore. Elisa è molto preoccupata e riceve la notizia di Margherita: il padre nella malattia parla di unattentato al re. Elisa accorre a Torino, dove il re sta scendendo dalla carrozza, la giovane avvisa Fabrizio dell'attentato, il conte accorre alla finestra, il sicario spara e colpisce Angelo, dievntato soldato. Salvato da Clelia ed Elisa, Fabrizio ha salvato la vita a sua maestà. Elisa scopre di essere incinta, Anna riceve una lettera da clelia e crede che lei e il fratello abbiano passtao la notte insieme. Maffei ha un nuovo attacco, Margherita sconvolta, fa un voto: si farà suora se il padre verrà salvato. Il consigliere Jean luc Beauville, è adirato con Ranieri, l'uomo avvisa il duca o proseguirà le indagini o verrà sostitutito nel ruolo da governatore. Elisa scopre che Martino è figlio di fabrizio e si confida con l'amato, l'uomo è sconvolto e molto felice. Ranieri, infuriato ordina a Lucrezia di non essere più amico di Ristori, ma la donna non ha intenzione di smettere la sua farsa. Fabrizio, stanco di rischiare la vita decide di consegnare a Giulio la lista dei congiurati. Elisa fa pace con la madre. Fabrizio sta per consegnare i documenti a Giulio, ma in un ripensamento porta via i documenti senza consegnarli. Alvise vuole far interdire il cognato e decide di invitare a cena il marchese Sorbelloni e l'abate Vann Necker. Un nuovo scontro: Fabrizio davanti a tutti chiede a elisa di sposarlo, spaventata la giovane fugge dalla cena..

  • Ascolti Italia: Telespettatori 7.667.000 - share 27,37%[7]

Ottavo episodio[modifica | modifica sorgente]

Elisa si scontra con Fabrizio, perché lui le ha chiesto davanti a tutti di sposarlo, i due però fanno pace. Giulio si scontra con Ludovico Maffei, la figlia Margherita, si ritira in convento, mentre l'altra figlia Betta, diventa l'amante di Alvise, che non riesce a far interdire il cognato. Anna cerca di far preoccupare Elisa con la lettera che ha scritto Clelia Bussani, ma Fabrizio, non vuole nemmeno leggerla. Elisa e Fabrizio organizzano le loro nozze, per questo Fabrizio si scontra con l'Abate Van Necker. Antonio e Giulio sono i due testimoni per le imminenti nozze. Margherita confida a Giulio che si vuole fare suora, questo sconvolge l'uomo che fugge via a cavallo. Anna disperata e su consiglio del marito Alvise, chiede aiuto a Lucrezia per impedire le nozze, la marchesa la notte prima delle nozze si reca dal cugino abate e gli ordina di non celebrare le nozze. Clelia Bussani chiarisce il disguido con Elisa. Il matrimonio salta, i nobili con a capo Anna lasciano l'abazia e l'abate su ordine della cugina non celebra il matrimonio. Sconvolto Fabrizio scaccia la sorella, il cognato e la nipote da Rivombrosa. Angelo racconta al consigliere Beauville ciò che è successo il giorno dell'attentato al re, il consigliere sospetta sempre di più del duca Ottavio Ranieri. Ranieri e Lucrezia, progettano un'imboscata a Fabrizio. Lucrezia si finge amica dei Ristori e invita acena sia Fabrizio che Elisa. Durante la cena Elisa ha un malore e i due tornano a Rivombrosa. Con l'aiuto di Bianca, gli sgherri entrano a palazzo e uccidono Beppo, poi bruciano la biblioteca. Martino corre e avvisa Fabrizio, il conte uccide due sicari, il terzo in fuga viene ferito da Elisa, che però è trascinata dalle scale, Fabrizio disperato cerca vendetta..

  • Ascolti Italia: Telespettatori 8.492.000 - share 31,19%[8]

Nono episodio[modifica | modifica sorgente]

Rivombrosa è un disastro: Titta e gli altri spengono l'incendio nella biblioteca, Elisa gravemente ferita è subito soccorsa da Antonio che accorre al castello. Bianca, piena di rimorsi, si rifugia nella sua stanza, è colpa della donna se sono riusciti ad entrare al castello. Giannina è disperata per l'accaduto e per la morte dell'amato Beppo. Gli ultimi due sicari, raggiungono il duca Ranieri nel bosco, qui l'uomo capito il fallimento dell'agguato uccide gli ultimi uomini, che sono ritrovati dai gendarmi. Fabrizio è disperato e Antonio comunica a Fabrizio che Elisa è tra la vita e la morte. Elisa perde il bambino e Martino e Fabrizio sono sempre più disperati, mentre la giovane è sempre tra la vita e la morte, mentre a palazzo arrivano Artemisia e Orsolina, madre e sorella di Elisa. Lucrezia e Ranieri, escogitano un piano per incastrare il conte, la donna decide di far visita al conte per cortesia. Margherita prosegue il suo percorso verso Dio, la donna è pronta e già ritirata nel collegio. A palazzo Radicati, Alvise e Betta hanno organizzato un bordello, la giovane si è trasferita a casa di Alvise, Anna è disperata e angosciata insieme alla figlia Emilia e alla governante Maria. La contessa, continua a pregare, mentre Alvise pieno di debiti è circondato da borghesi profittatori e donne di malaffare. Antonio comunica a Fabrizio che Elisa è ormai è sterile, non potrà piuù avere dei figli. Giulio sempre più ubriaco vuole incontrare Margherita, ma la marchesa non vuole vederlo. Per l'uomo è un grosso colpo. Lucrezia arriva a palazzo e decide di traferirisi a palazzo per stare vicino a Elisa, ma soprattutto per fingersi amica di Fabrizio. Il consigliere Beauville invia Angelo a Rivombrosa, per scoprire se Fabrizio è implicato nella congiura e trovare i documenti. Dopo la scoperta del fatto che non può avere figli, Elisa è disperata e angosciata, non vuole ne mangiare ne bere, è solo terribilmente disperata. Lucrezia cerca in biblioteca i documenti, ma senza trovarli. Giulio, ubriaco viene portato e ospitato a Rivombrosa. Dopo l'ennesimo bordello, due dei partecipanti, cercano di abusare di Emilia, Anna stremata, e furiosa lascia il palazzo e torna a Rivombrosa. Elisa fugge e nessuno ne sa più niente, ne al lago ne in paese, è scomparsa e nessuno sa dove sia finita. La donna si è rifugiata in convento con Margherita. Anna, profondamente cambiata, chiede perdono a Elisa e la convince a tornare a Rivombrosa dall'uomo che ama. Margherita che sta per confessarsi all'abate Van Necker, gli dice che lui non merita di essere un uomo di Dio, l'uomo racconta che se non ha sposato Elisa e Fabrizio per colpa di Lucrezia, per questo, Margherita è sconvolta. Lucrezia scoperto che Martino è il figlio di Fabrizio, finge davanti a Fabrizio di essere la madre naturale del piccolo, i genitori gliel'avrebbero strappato dopo il parto.

  • Ascolti Italia: Telespettatori 7.894.000 - share 27,49%[9]

Decimo episodio[modifica | modifica sorgente]

La presenza di Fabrizio è sempre più assidua a villa Van Necker, Lucrezia è molto soddisfatta del suo inganno, fingersi la madre di Martino le consentirà di arrivare alla lista e al cuore del conte. Martino è infuriato con Elisa, teme che la giovane lo abbia cacciato e per Elisa è un duro colpo, quest'ultima diventa anche confidente di un devastato Giulio, che è sempre più ansioso per l'amata Margherita, prossima al convento. Jean Luc Beauville, mette alle strette la moglie, sa che molti nobili suoi amici sono contro il re, o con lui o contro di lui, questo provoca inquietudini in Ranieri. Alle celebrazione di Margherita, Elisa scopre e rivela che Lucrezia ha tramato contro di lei per impedire le sue nozze, adirato fabrizio affronta, la donna, ma la bella ammaliatrice riesce a convincere l'uomo di aver agito per amore, i due si baciano. Elisa perdona Bianca per le sue cattiverie, ma si scontra con Fabrizio, adirata raggiunge Lucrezia, che dopo un'accesa discussione rivela a Elisa del bacio. La rabbia di elisa è tanta. Ranieri mette alle strette Giulio, deve prendere la lista, durante l'incombente ricerca, è scoperto da Fabrizio che è costretto a sfidarlo. Giulio si uccide rinunciando definitivamente alle sue sofferenze amorose, in convento in punto di morte, riabbraccia l'amata Margherita.

  • Ascolti Italia: Telespettatori 8.511.000 - share 29,50%[10]

Undicesimo episodio[modifica | modifica sorgente]

Lucrezia è decisa a distruggere qualsiasi persona l'allontani dai suoi scopi, e ordina alla fidata Isabella, tramite delle rose intinte di veleno di uccidere Elisa al funerale di Giulio. Isabella ferisce Elisa con le rose, ma esse non hanno alcun veleno, disperata la donna decide di svegliare Martino e di fuggire insieme a lui da casa Van Necker, scoperta da Lucrezia, Isabella viene accoltellata davanti agli occhi di Martino, nascosto nell'armadio. Il piccolo scappa da palazzo Van Necker, a bordo della carrozza, inseguito dai servi della marchesa, che da l'ordine di uccidere il piccolo a vista. Fortunatamente raggiunge Rivombrosa e si salva tra le braccia di Elisa e Fabrizio, i quali scacciano Lucrezia. Anna fa pace con Antonio, sempre durante la festa pe ril ritorno di Martino, Fabrizio capisce che il nome nella lista non è di Beauville, ma di Lucrezia, avvertito il fidato Angelo, Fabrizio parte per la capitale inseguito da Elisa. Il conte è colto da un fatto inaspettato, Lucrezia uccide il marito davanti ai suoi occhi e incolpa Fabrizio, che è arrestato da Ranieri. Elisa fugge e si rifugia dall'amica Margherita in convento, il processo ha inizio e per Fabrizio l'unica possibilità di liberarsi è consegnare i documenti al duca, ma il conte non accetta e viene processato e infamato. A Rivombrosa, arriva Alvise, che approfittando dell'arresto del cognato si impossessa della tenuta, sfruttando in ogni modo Anna.

  • Ascolti Italia: Telespettatori 8.829.000 - share 30,89%[11]

Dodicesimo episodio[modifica | modifica sorgente]

Elisa viene portata al processo a testimoniare dove vede Fabrizio, i due sconvolti vengono allontanati. Alvise rinchiude Anna nella sua stanza e tratta Elisa nel peggiore die modi, la schiaffeggia e distrugge ogni cosa buona. Elisa riesce di nascosto a liberare Anna, che testimonia in favore del fratello a Torino, Alvise infuriato aggredisce Martino credendolo responsabile delf urto delle chiavi della stanza della moglie, il marchese è però colpito da Angelo che con Elisa e il piccolo scappa da Rivombrosa. Antonio, comunica ad Alvise, che il marchese è affetto dalla sifilide. Nonostante questo, Alvise continua frequentare la sua amante Betta, con cui a Torino ascolta l'esito del processo: Fabrizio è condannato a morte, Ranieri fa entrare Alvise nella congiura, mentre Lucrezia è aggredita da Elisa. Che poco dopo si rifugia a palazzo Bussani, dove è aggredita dai cani di Ranieri. clelia accoglie Elisa ed Angelo e li nasconde da Lucrezia e il suo amante, che però scoprono che Elisa si trova lì. fabrizio viene frustato dagli scagnozzi di Ranieri, per ottenere la lista. Betta si trasferisce a Rivombrosa con Alvise, ed Anna piena di odio si dispera più che mai rifugiandosi con un bacio tra le braccia di Antonio. Lucrezia e Ranieri organizzano una finta fuga di fabrizio per spingerlo a trovare i documenti a Rivombrosa, la marchesa affronta Elisa che aiutata da Clelia fa fuggire l'amato, ma questa è solo un'inutile trappola..

  • Ascolti Italia: Telespettatori 9.906.000 - share 34,00%[12]

Tredicesimo episodio[modifica | modifica sorgente]

Elisa e Fabrizio si rifugiano al capanno di caccia, dove con Angelo, attendono l'ascesa della notte, per recarsi a Rivombrosa e recuperare la lista dei congiurati da consegnare al re. Qui Ranieri e i suoi soldati aggrediscono il conte, che riesce a far fuggire Elisa, ma insieme ad Angelo è catturato dai gendarmi. Alvise permette al governatore di distruggere la biblioteca, per trovare i documenti, che nonostante tutto il duca non riesce a recuperare. Anna insieme alla figlia Emilia, fugge da Rivombrosa e si rifugia da Antonio, dove ritrova anche Elisa, che è ricercata in tutta la contea, anche dalla madre Artemisia che nasconde Martino, prima di morire con l'altra figlia, ed è qui che Anna ed Elisa diventano amiche. In città, Ranieri, deciso a trovare Elisa, prende in ostaggio Therese Rolland, dama di compagnia di Clelia Bussani, con l'intento di capire se la duchessa, aiuterà Elisa a consegnare i documenti al re. Lucrezia ormai disperata per la sorte di Fabrizio, si reca al carcere, dove cerca invano di convincere l'uomo che ama a salvarsi, ma il conte scaccia la marchesa, che piangendo è costretta a lasciare il carcere, senza aver ottenuto il perdono da parte dell'uomo. Con l'aiuto di Anna, Elisa, recupera i documenti nella capella del castello, Elisa raggiunge Antonio, mentre Anna affronta Betta: la ragazza, sconvolta dalla scoperta della malattia dell'amante, fugge da Rivombrosa e si rifugia dal marchese suo padre. Alvise distrutto dal dolore per la sifilide, è ormai in preda alla pazzia e dopo un duro confronto con la moglie, cerca di strangolarla per portarla con sé nell'aldilà, ma Anna colpisce l'uomo con un vaso lasciandolo in preda alla sua malattia, che lo uccide. Elisa scrive a Clelia, ma la lettera è intercettata da Therese, che avvisa Ranieri, Elisa vuole consegnare i documenti al re, con l'aiuto della duchessa. Il re comunica a Lucrezia, che l'esecuzione di Fabrizio sarà anticipata, su consiglio di Ranieri, furiosa Lucrezia rompe definitivamente col suo amante. Betta sta ormai malissimo ed è aiutata dalla sorella Margherita, mentre il padre, appresa la malattia della figlia, distrugge tutti i suoi esperimenti, tutto in quello in cui aveva sempre creduto. Elisa prepara una copia della lista dei congiurati per ingannare Ranieri, la giovane a palazzo Van Necker, annega Lucrezia nella vasca da bagno, per convincere la marchesa a portarla in città. Lucrezia ormai alle strette, e minacciata parte e riesce a portare Angelo ed Elisa in città. Qui Angelo, che è stato rilasciato da Ranieri solo per uccidere Elisa e prendere i documenti, spara ad Elisa davanti agli occhi di Clelia e prende i documenti falsi. Il duca ormai certo di aver distrutto i documenti, si reca in carcere a da la notizia della morte di Elisa al conte, Fabrizio, distrutto dal dolore, piange e ripensa alla donna che ama. Il conte è portato in tribunale, dove Lucrezia, cerca di salvare il conte, ma l'uomo credendo Elisa morta, e stanco decide di lasciarsi andare alla sua condanna, lasciando senza parole una mai vista Lucrezia. Clelia scopre che Elisa è viva e che è stata tutta una messa in scena per ingannare il duca. Ma Therese averte il duca dell'inganno che furioso fa uccidere Clelia, disperata Elisa sembra ormai smarrita. Arriva il giorno dell'esecuzione, è presente anche sua maestà, Anna, Antonio e suor Margherita e tutta la servitù al patibolo, dove arriva Elisa fingendosi Clelia. Qui la giovane affronta il re e gli consegna la lista, mettendo alle strette il duca Ranieri, che prende in ostaggio il sovrano e minaccia Elisa. Ma subito Fabrizio aggredisce il boia e si scontra con Ranieri, che, dopo un breve duello, viene arrestato. Lucrezia, nel frattempo, essendo stata scoperta, fugge frettolosamente dal Piemonte e diventa povera, cadendo in disgrazia negli altri regni, ma pensando però al fatto che il giorno stesso Fabrizio sarebbe morto all'esecuzione, cosa che non è successa, se tornerà per riprendere il patrimonio perduto in Piemonte, sarà arrestata. Elisa, per volere di sua maestà Carlo, diventa contessa Ristori, sposa Fabrizio, confessa all'amato di aspettare un figlio ed un caloroso bacio chiude la storia.

  • Ascolti Italia: Telespettatori 12.800.000 - share 41,54%[13]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ AUDIENCE: CANALE 5, OTTIMI ASCOLTI PER LA 1° PUNTATA DI "ELISA DI RIVOMBROSA", Mediaset Group. URL consultato il 23-02-2013.
  2. ^ Ascolti: cresce "Elisa di Rivombrosa", PubblicitàItalia. URL consultato il 23-02-2013.
  3. ^ AUDIENCE: CANALE 5, "ELISA DI RIVOMBROSA" SFIORA IL 30% DI SHARE, Mediaset Group. URL consultato il 23-02-2013.
  4. ^ Ascolti, Record per "Elisa", Adnkronos. URL consultato il 23-02-2013.
  5. ^ Audience: Boom d'ascolti per "Elisa di Rivombrosa", Mediaset Group. URL consultato il 23-02-2013.
  6. ^ Ascolti: Elisa conquista la prima serata, PubblicitàItalia. URL consultato il 23-02-2013.
  7. ^ AUDIENCE: CANALE 5, NUOVO SUCCESSO PER "ELISA DI RIVOMBROSA" (27.37%), Mediaset Group. URL consultato il 23-02-2013.
  8. ^ TV: Ascolti: "Elisa" doppia "Luisa Sanfelice", Adnkronos. URL consultato il 23-02-2013.
  9. ^ TV: Ascolti, "Elisa" batte "Nonno Banfi", Adnkronos. URL consultato il 23-02-2013.
  10. ^ Ascolti: Elisa di Rivombrosa ancora regina della prima serata, PubblicitàItalia. URL consultato il 23-02-2013.
  11. ^ TV: Ascolti. "Elisa" si conferma campione su Canale 5, Adnkronos. URL consultato il 23-02-2013.
  12. ^ AUDIENCE: VINCE "BUONA DOMENICA" CHE DISTANZIA SEMPRE PIU' "DOMENICA IN", Mediaset Group. URL consultato il 23-02-2013.
  13. ^ Elisa di Rivombrosa, 12 milioni di spettatori, Corriere della Sera. URL consultato il 23-02-2013.
Elisa di Rivombrosa
Stagioni Prima stagione · Seconda stagione
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione