Episodi di Dr. House - Medical Division (prima stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Dr. House - Medical Division.

La prima stagione della serie televisiva Dr. House - Medical Division è stata trasmessa negli Stati Uniti dal 16 novembre 2004 al 24 maggio 2005 sul canale Fox.

In Italia, la prima stagione è andata in onda in prima visione assoluta dal 1º luglio 2005 al 21 settembre 2005 su Italia 1.

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 Pilot Una prova per non morire 16 novembre 2004 1º luglio 2005
2 Paternity Problemi di adozione 23 novembre 2004 1º luglio 2005
3 Occam's Razor Una sfida per House 30 novembre 2004 15 luglio 2005
4 Maternity L'epidemia 7 dicembre 2004 8 luglio 2005
5 Damned If You Do Sul filo dell'errore 14 dicembre 2004 5 agosto 2005
6 The Socratic Method Il metodo socratico 21 dicembre 2004 8 luglio 2005
7 Fidelity Fedeltà 28 dicembre 2004 22 luglio 2005
8 Poison Madre controllo 25 gennaio 2005 15 luglio 2005
9 DNR Rianimazione vietata 1º febbraio 2005 5 agosto 2005
10 Histories Storie di vite diverse 8 febbraio 2005 22 luglio 2005
11 Detox Disintossicarsi 15 febbraio 2005 29 luglio 2005
12 Sports Medicine Una vita per un'altra vita 22 febbraio 2005 29 luglio 2005
13 Cursed Dannato 1º marzo 2005 12 agosto 2005
14 Control Sotterfugi 15 marzo 2005 19 agosto 2005
15 Mob Rules Un mafioso in corsia 22 marzo 2005 2 settembre 2005
16 Heavy Il male dentro 29 marzo 2005 2 settembre 2005
17 Role Model Un candidato a rischio 12 aprile 2005 7 settembre 2005
18 Babies & Bathwater Il minore dei mali 19 aprile 2005 7 settembre 2005
19 Kids Verità nascoste 3 maggio 2005 14 settembre 2005
20 Love Hurts I mille volti dell'amore 10 maggio 2005 14 settembre 2005
21 Three Stories Il caso House 17 maggio 2005 21 settembre 2005
22 Honeymoon Un uomo solo 24 maggio 2005 21 settembre 2005

Una prova per non morire[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Una prova per non morire.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nel primo episodio pilota viene presentato il Dottor House (specializzato in nefrologia ed infettivologia), un brillante medico ed il suo team di specialisti: Cameron (immunologa), Foreman (neurologo), Chase (rianimazione, terapia intensiva, anestesia).

Nei primi minuti di lezione, Rebecca, una maestra di asilo ventinovenne inizia a balbettare (disturbo afasico legato ai centri del linguaggio) e riesce soltanto a scrivere Call the Nurse (chiamate l'infermiera) prima di piombare a terra in preda ad una crisi convulsiva.

All'ospedale Princeton Plainsboro Teaching Hospital, Wilson (oncologo amico di House) indicando Rebecca come propria cugina convince il diagnosta a trovare una soluzione per il caso, che era stato inizialmente classificato come tumore cerebrale; i tre marcatori più frequenti però sono puliti, e la ragazza non ha risposto alle cure per un mese. Alla fine House resta incuriosito, prende in consegna il caso e ordina una risonanza magnetica per la paziente.

Cuddy, direttrice sanitaria, impedisce all'inizio la risonanza, onde obbligare House ad assolvere le sue ore in clinica (che lui evita come la peste perché le giudica noiose); House, scocciato, accetta e si trova davanti due casi curiosi.

Il primo è un uomo di carnagione arancione, causata da eccesso di carote e integratori vitaminici. House prospetta all'uomo che la moglie lo tradisce, perché per quanto sia plausibile che lui non si fosse accorto di essere arancione, una moglie che non si accorge che il marito abbia cambiato colore allora non deve guardarlo mai. Il secondo è un uomo che ripete a memoria un sintomo letto su Internet: House capisce che è un ipocondriaco e lo liquida con un flacone di placebo (compresse zuccherate senza alcun principio attivo dentro).

La paziente nel frattempo ha un attacco claustrofobico che impedisce la conclusione dell'esame; le si chiude la gola e Chase e Cameron devono tirarla fuori dalla macchina per una trachetomia d'urgenza.

House pensa che sia vasculite (infiammazione dei vasi sanguigni) e decide di curarla con steroidi. Ciò sembra funzionare, visto che Rebecca riprende a mangiare e subisce un miglioramento generale; ma in seguito perde la vista e ha un altro attacco davanti a Wilson, durante il quale va in arresto cardiaco. Dopo l'attacco, la ragazza mostra segni di ulteriore deterioramento cerebrale, a intermittenza.

Foreman e Cameron fanno irruzione nella casa della donna e discutono sui motivi per cui sono stati assunti da House. Foreman è stato assunto perché ha precedenti penali (furto in appartamento e di auto); Cameron scoprirà in seguito di esser stata assunta per il suo notevole aspetto fisico.

House li chiama a rapporto. Foreman menziona il fatto che in frigo ha trovato del prosciutto e, quindi, la ragazza non è ebrea e non può essere cugina di Wilson; mentre loro discutono House intuisce la soluzione. La paziente ha una Taenia solium, un verme che si contrae attraverso il consumo di carne suina cotta male; sviluppata lentamente nel suo organismo, le sue uova si sono messe in circolo nel sangue arrivando fino al cervello.

Rebecca però non ne vuole sapere di farsi curare senza una prova e House tenta, parlando per la prima volta con la paziente, di spiegarle la possibilità di salvarsi. Si scopre il motivo del claudicare di House, un infarto alla gamba aggravato da una diagnosi sbagliata: inoltre sbatte in faccia alla paziente la crudeltà e l'atrocità della morte (non è possibile "morire con dignità"), non riuscendo però a convincerla.

House sta per gettare la spugna quando Chase pensa di usare i vecchi raggi X, senza contrasto; House ricorda un'associazione importante, cioè che se Rebecca ha una Taenia solium nella gamba sicuramente ne avrà una anche nel cervello; la radiografia conferma l'ipotesi. La cura sono due semplici compresse di albendazolo assunte per un mese a stomaco pieno.

Cameron in seguito mette sotto torchio House per capire se lei viene stimata o meno; House intuisce che il motivo che ha spinto la giovane dottoressa a studiare medicina dev'essere di natura familiare e abbastanza serio.

Alla fine, Chase e Cameron lasciano passare tutti i bambini della classe della maestra per farle una sorpresa, mentre Wilson confessa di aver mentito (la paziente non è sua cugina) perché House prendesse in consegna il caso. Il paziente che era diventato arancione (si scopre essere uno dei finanziatori dell'ospedale), ora tornato ad un colorito normale, parla con la Cuddy dell'insinuazione di House a proposito dell'infedeltà della moglie. Le rivela di averla seguita a causa delle affermazioni del diagnosta, subito dopo viene inquadrata la sua mano. Non porta più la fede nuziale, House aveva ragione.

Problemi di adozione[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Dan, un giocatore sedicenne di lacrosse ha all'improvviso la vista sdoppiata, e per questo subisce uno scontro sul campo di gioco.

Cameron falsifica la firma di House per fargli prendere in consegna il caso, che lui liquida subito come una commozione cerebrale. Tuttavia si accorge che il ragazzo ha uno spasmo mioclonico da sveglio (sono spasmi involontari prima di addormentarsi), che indica che qualcosa non va nel cervello; decide quindi di curarlo.

House ordina un tracciato del sonno e intanto lancia una scommessa da 50 dollari a Foreman sul fatto che il padre del ragazzo non sia il vero padre: il neurologo accetta e rilancia a 100 dollari. Il tracciato del sonno evidenzia il panico notturno (in realtà è terrore notturno): il ragazzo ha un incubo dove House lo immobilizza al letto e con un tronchesino chirurgico gli amputa un alluce.

Tutti gli altri esami sono nella norma tranne la risonanza magnetica: House individua il corpo calloso del cervello assottigliato e ordina un cisternogramma radio-nucleare, pensando ad una stenosi. La risonanza mostra anche un blocco; uno shunt viene inserito per alleviare la pressione intracranica.

Intanto il dottore misantropo deve adempiere ai suoi doveri in clinica: viene in visita una madre che non fa vaccinare la figlia per non gonfiare i profitti delle case farmaceutiche. House, senza scomporsi, le illustra il variegato mercato delle bare per bambini spiegandole che, se esistono queste vaccinazioni, è perché gli anticorpi del latte materno sono efficaci solo per i primi 6 mesi di vita del bimbo. La bambina ha un banale raffreddore.

House elabora per Dan la diagnosi della sclerosi a placche; il ragazzo però, durante la notte, scappa sul tetto dell'ospedale credendo di essere su un campo di lacrosse. Questa allucinazione rivela che non è sclerosi a placche, ma indica che potrebbe essere un'infezione come la neurosifilide.

Il secondo caso di clinica riguarda un uomo con una escoriazione infetta, che ha percorso diversi chilometri per giungere da House ignorando ben 2 ospedali, insospettito, pensa che sia un piantagrane in cerca di risarcimento dall'assicurazione sanitaria, e infatti verrà citato subito per avergi causato "notevole sofferenza mentale". House gli dice che ha la gonorrea ma non restituisce la citazione: lo sfida in tribunale.

Cuddy punta anche lei sul padre unendosi al giro delle scommesse: se vince lei House andrà al simposio in giacca e cravatta, altrimenti avrà una settimana di ferie.

Mentre House pranza con Wilson i genitori di Dan lo rimproverano di non seguire abbastanza il figlio: House dimostra di essere a conoscenza dei fatti medici più rilevanti, dopodiché li invita a stare col figlio e, una volta che se ne sono andati, raccoglie il loro DNA dai bicchieri che hanno lasciato.

Durante la somministrazione lombare della penicillina, il ragazzo sente le voci. House ordina allora un elettrocardiogramma ed un esame al microfono esofageo destro e sinistro. Nel frattempo dall'analisi del DNA si scopre che il ragazzo è stato adottato; l'anamnesi dei genitori era incompleta, poiché non specificava gli anticorpi della madre naturale. Così, prima di essere vaccinato a 6 mesi, Dan aveva contratto il virus del morbillo, che era mutato, rimanendo quiescente per 16 anni fino a scatenare una panencefalite subacuta sclerosante (in America 20 casi negli ultimi 30 anni). Il ragazzo è al primo stadio, curabile con interferone endoventricolare: per confermare la diagnosi viene effettuata una biopsia della retina infilando un ago nell'occhio del ragazzo.

A fine episodio il ragazzo confessa di sapere già di essere stato adottato: ha una fossetta sul mento che il padre non ha (dominante autosomica che stabilisce la parentela).

Una sfida per House[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver fatto l'amore uno studente universitario (Brandon) perde i sensi e viene portato all'ospedale dalla sua ragazza. Convinto ancora una volta da Wilson (il pronto soccorso non riesce a controllare la pressione del ragazzo con i farmaci) House inizia con una cura a tappeto (se non riescono a controllare la pressione il paziente rischia di morire a breve): antibiotici ad ampio spettro, cortisolemia ed elettrocardiogramma.

La fidanzata si precipita da Chase a raccontargli d'aver fatto l'amore con il suo ragazzo prima dell'attacco, pensando di essere stata lei la causa. Chase ridicolizza la causa insieme a Foreman nella sala diagnosi ma viene messo in scacco da Cameron.

Primo caso clinico: una donna si reca in clinica per fare tutti gli esami possibili prima che scada l'assicurazione sanitaria (sta per essere licenziata); House intuisce questo subito ma le ordina comunque una TAC total body.

Mentre Cameron continua a punzecchiare Chase sul sesso assassino Foreman comunica una notizia nefasta: gli antibiotici funzionano fin troppo, il paziente ora ha un'edema polmonare e un blocco renale.

Mentre Foreman pensa al Rasoio di Occam House prescrive le cure per sinusite e ipertiroidismo; mentre il team continua ad eseguire i test per varie infezioni batteriologiche arrivano i genitori del ragazzo. Durante questa sessione di test Chase e Foreman parlano del sex appeal di Cameron: il ragazzo ha una nefrite interstiziale acuta ed un drastico calo dei globuli bianchi, inoltre continua a tossire.

Viene messo in una camera sterile, è senza difese immunitarie; mentre Foreman preleva del midollo spinale Chase va in farmacia con madre e fidanzata per verificare le compresse fornite dal farmacista.

House infatti pensa che il farmacista abbia confuso le compresse per la tosse (gialle, rotonde, ma con una lettera, fatto che si scoprirà a fine episodio) con quelle per la gotta (identiche ma senza lettera): il farmaco per tale malattia contiene colchicina che scatena tutti i sintomi del ragazzo.

Mentre madre e fidanzata si scontrano sulla visione della vita (pessimista/ottimista) Chase non conclude nulla (a causa del cattivo ricordo della madre che non aveva notato la lettera).

House su consiglio di Wilson prescrive una laparotomia ma prima eseguono un'angiografia per raccogliere informazioni: il cuore va in fibrillazione e rianimano il paziente con una scarica del defibrillatore.

Secondo caso clinico: un ragazzo stile punk (piercing, tatuaggi) va da House in clinica ma non si siede per mezz'ora e non specifica i sintomi: House pensa che il ragazzo abbia infilato qualcosa nell'ano e il paziente confessa d'aver inserito un lettore mp3.

Cameron, viste le condizioni del ragazzo, consiglia di raddoppiare la dose di GCSF mentre House pensa alla droga: entra nella camera sterile senza protezioni (ha capito che non è quella la causa) e chiede se il ragazzo ha fatto uso di ecstasy.

L'ecstasy viene tagliata con la colchicina (ma House sa che, avendola assunta solo due volte, è impossibile che siano rimaste tracce nell'organismo: continua a pensare allo sbaglio farmaceutico) ed inizia a curarlo con immunoglobuline e Tylenol per i capelli che gli ha strappato per confermare la sua diagnosi.

La colchicina ha causato tanti danni in quanto impedisce la riproduzione cellulare e altera il battito del miocardio; la cura funziona questa volta e House a fine puntata si sdraia dietro al bancone della farmacia dell'ospedale per cercare con calma le due compresse; ancora una volta ha colpito nel segno, le compresse della tosse hanno una lettera che quelle della gotta non hanno (come dirà anche il ragazzo quando ricomincerà a prendere le compresse giuste della tosse, notando la presenza di questo dettaglio).

L'epidemia[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

House scopre che un bambino di neonatologia si è ammalato, con una diagnosi di occlusione intestinale. Altri 3 casi presentano una sintomatologia simile (diffusione anche a piani diversi dell'ospedale) e comincia la caccia ad una presunta epidemia.

La dottoressa Cuddy, all'inizio diffidente, vedendo che i problemi si stanno moltiplicando tra i neonati, mette in quarantena il reparto e si aggiunge al team diagnostico.

House dichiara guerra al batterio: somministrazione combinata di vancomicina e aztreonam, risonanza magnetica per individuare ascessi ed infezioni occulte.

Caso clinico: Una ragazza avverte strani sintomi e House le fa un'ecografia: risulta incinta, solo che la ragazza non sa di chi (se del suo ex o di suo marito), così il dottore ordina anche un test di paternità (che confermerà che il padre è il marito).

La cura combinata per i neonati infetti scatena però già degli effetti collaterali: i reni stanno collassando. Via quindi a nuove diagnosi differenziali.

Foreman pensa alla MRSA (una specie di stafilococco aureo molto resistente), un'infezione molto comune negli ospedali, mentre Cameron pensa allo pseudomonas: due malattie che per la terapia però escludono uno dei due farmaci già somministrati.

Fare una scelta vuol dire decretare la morte dell'altro neonato; non avendo scelta decidono comunque di somministrare ad uno la vancomicina (per la MRSA) ed all'altro l'aztreonam (per lo pseudomonas).

Il legale diffida House dal fare una sperimentazione su dei neonati ma Cuddy, disperata, ripone ciecamente la sua fiducia nel diagnosta e gli dà carta bianca. Il neonato con l'aztreonam muore, per cui House raddoppia la dose di vancomicina a tutti gli altri neonati contagiati.

Cuddy intanto fa disinfettare il reparto agli studenti del primo anno di Medicina e taglia una cravatta ad un ragazzo, definendola un ricettacolo ambulante e sfogandosi con Wilson.

Cameron intanto deve comunicare il decesso alla famiglia ma si blocca e lo fa Wilson al posto suo.

La vancomicina comunque rallenta soltanto la malattia: inizia il peggioramento, Chase pensa al VRSA e House fa l'autopsia al neonato deceduto.

Così facendo il diagnosta scopre un infiltrato linfocitico sulle pareti del miocardio ma Cameron dubita perché non emergeva linfocitosi dalle analisi del sangue, da questo House capisce che si tratta di un virus.

Testano vari virus sui neonati infetti e su un altro sano (come gruppo di controllo) ma i risultati sono identici: risultano tutti positivi all'echovirus 11, al CMV e al parvovirus B19.

House si corregge da solo: sono tutti neonati, quindi gli unici anticorpi che hanno sono quelli forniti dalle madri. Foreman completa la deduzione: si testa il sangue delle madri per scoprire quali anticorpi hanno e si somministrano quelli mancanti ai neonati.

Si scopre che la causa è un banale cioè l'echovirus 11 un enterovirus: in un adulto può causare diarrea e esantema ma in un neonato può esser letale in quanto attacca il cuore.

Foreman si fa inviare una cura sperimentale dalla Pennsylvania che da una risposta immediata e riporta i pargoli su valori normali.

Intanto House indaga su Cameron chiedendo a Foreman ma non ottiene le risposte volute. In seguito prova a scardinare i segreti della dottoressa, dicendole che se una ha così tante difficoltà nei confronti della morte è probabile che abbia fin troppa dimestichezza con la stessa oppure nessuna. House esclude quest'ultima possibilità e le chiede se ha perso un bambino. Cameron gli dà del bastardo e se ne va. La risposta di Cameron lascia House perplesso, ma probabilmente convinto della veridicità del suo sospetto.

House, non va a casa (vuole trovare l'agente scatenante) e si limita a restare seduto osservando i vari comportamenti, individuando la vera causa d'infezione: un'anziana signora che, asciugandosi il naso con le mani, trasmetteva i germi sui peluche che finivano nelle varie stanze dei bambini (ecco spiegato il coinvolgimento di tanti individui anche a distanza e su diversi piani).

Sul filo dell'errore[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

La settimana di Natale House filosofeggia con Wilson sui gironi danteschi: Cuddy lo obbliga a visitare una suora con delle presunte stigmate, piaghe ed arrossamenti.

House prescrive della difenidramina (un antistaminico) che la suora assume col : inizia un grave attacco d'asma e il diagnosta le inietta la dose base di epinefrina (0,1 cc).

Il cuore della suora galoppa senza sosta entrando in fibrillazione: House deve rianimarla con il defibrillatore. Cuddy vuole mandare House in consiglio disciplinare perché pensa che abbia sbagliato la dose di epinefrina.

Il team con House elabora una prima diagnosi, fatale: sindrome di Strauss (solo il 33% dei casi supera l'anno), curabile con il prednisone 40 mg 3 volte al dì.

Caso clinico: Un Babbo Natale è disteso sul lettino: House, solo fiutando l'aria, intuisce un'infiammazione intestinale, che cura con un pacchetto di sigarette (1 sigaretta 2 volte al giorno): verrà ripreso da Wilson e Cuddy.

Durante la risonanza magnetica della suora si accende un vivo dibattito tra Cameron e Foreman sull'esistenza o meno di Dio; Chase, che non vuole entrare in argomento, nota che la suora ha qualcosa che non funziona.

Di lì a poco la religiosa inizia ad avvertire odori inesistenti ed ha visioni religiose, il tutto seguito da violente convulsioni: infiammazione del lobo temporale, ativan e intubazione d'emergenza (non respira più).

Le analisi confermano la positività all'encefalite erpetica. Inizia lo scaricabarile: mentre Cuddy incolpa House per la cura a base di prednisone lui manda la religiosa in camera iperbarica.

Intanto il diagnosta si guarda la sua soap opera preferita (General Hospital) su una Televisione portatile; nel mentre arriva suora infermiera Eucharist che sparla della sorella, raccontando al dottore di una possibile ipocondriaca.

House la sistema subito: con due sole domande le fa commettere quattro dei sette vizi capitali (superbia, ira, invidia e gola, accetta una barretta di cioccolato), inoltre si spinge (prevede il diagnosta) anche verso il quinto, il più grave per una religiosa: la lussuria.

Cuddy, visti gli errori precedenti, revoca il caso ad House: dopo avere avuto uno scambio di battute con Chase, il dottore claudicante si avvia verso il monastero dove parla con la Madre Superiora: qui, con fatica, ha la conferma che Suor Augustine non ha sempre condotto una vita immacolata.

House, durante l'arresto cardiaco aveva già notato una puzzola tatuata sul braccio (che sicuramente il monastero non le ha fatto).

La Madre Superiora svuota il sacco: a 12 anni Augustine esce dal monastero, finisce subito nella droga, a 15 anni resta incinta nonostante avesse provato tutti i sistemi contraccettivi possibili (e questo influirà successivamente), a 16 anni viene accolta nel monastero attuale.

Mentre la Madre Superiora racconta House si beve il famoso tè che Augustine aveva bevuto anche in clinica: tè di scrofularia che, se abbinato anche a solo 0,1 cm³ di epinefrina, provoca arresto cardiaco.

Dopo avere sbattuto il fatto in faccia a Cuddy (dimostrando che non aveva sbagliato siringa) riprende il caso e sostiene l'ipotesi iniziale di Cameron: reazione allergica a lungo termine, quindi camera sterile e i vari allergeni somministrati uno alla volta per capire quello scatenante.

House rimane interdetto: la suora ha una crisi nella nuova camera sterile. Chase, mentre consola la suora, confessa d'aver frequentato il seminario e le recita il suo canto preferito (1 lettera di Pietro I, VII).

Dopo un breve consulto con Wilson, decide di setacciare il corpo della paziente da capo a piedi con una TAC total body.

Si rivela l'esame chiarificatore: si vede una croce di rame (IUD) infilata nell'endometrio e rimasta nel corpo della suora da circa 20 anni (era un contraccettivo in voga nei primi anni ottanta).

La prolungata esposizione è stata ravvivata dalla donazione di pentolame di rame ricevuta poco tempo fa: ha scatenato l'allergia latente portandola fino all'arresto cardiaco.

La soluzione è semplice: un intervento chirurgico per rimuoverlo e la suora starebbe di nuovo bene. La religiosa intanto confessa il suo canto preferito a Chase (il ritorno del figliol prodigo).

Una volta resa stabile la paziente, rimane lo spazio per una carrellata sul Natale dei vari componenti dello staff.

Cuddy lo passa in ospedale come anche Foreman (che si traveste da Babbo Natale per portare i doni ai bambini ricoverati) e Chase (visita la cappella ospedaliera durante la Santa Messa); Wilson non vuole tornare a casa dalla moglie e passa la festività mangiando cibo take away cinese a casa di House.

Cameron vede ricambiato il regalo natalizio che aveva fatto ad House e, con un sorriso sul volto, lo scuote per capire cos'è.

Tutta la scena viene accompagnata da una suonata al piano fatta da House (si vedrà nella scena finale a chiusura episodio).

Il metodo socratico[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Lucy, madre trentottenne, è in attesa con il figlio Lucas (quindicenne che però si spaccia per maggiorenne) per ricevere il sussidio di disoccupazione. La donna, in preda a scatti, tic e frasi ripetitive, è stata etichettata come schizofrenica: il figlio, mentre l'assistente si allontana, le dà un po' di vodka per farla stare meglio ma non funziona.

Uno zoom virtuale ci mostra una trombosi venosa profonda: da qui parte un embolo diretto ai polmoni che la soffoca, facendola stramazzare a terra di colpo.

Al Princeton General Hospital House non crede alla tesi alcolista del medico che parla con il figlio e si assume la responsabilità del caso; non contento, si fionda per un colloquio con la paziente, lasciando sbigottiti Wilson, Chase e Foreman.

Dopo una chiacchierata con la donna House si pronuncia: analisi del sangue con particolare attenzione a quelli che misurano la velocità di coagulazione e sospensione immediata degli psicofarmaci, il geniale diagnosta la vuole più lucida possibile.

La paziente non è molto collaborativa: pensa che Foreman gli voglia rubare il sangue e gli sputa in faccia. Il neurologo, pur infrangendo l'ordine di House di non dare psicofarmaci, la stende con l'Haldol, al fine di poter effettuare il prelievo.

Primo caso clinico[modifica | modifica sorgente]

Una madre apprensiva non vuole che la figlia aumenti di peso, quindi le vieta lo zucchero nel modo più assoluto: la porta alla clinica gratuita per farla spaventare da un medico. House, che intuisce il giochetto, inizia ad elencare i danni più gravi causati dall'iperglicemia quali infarto, ictus e piede d'atleta, lasciando perplessa anche la madre; diagnosi per la torta di compleanno: le compri una torta gelato.

Il figlio intercetta House nel corridoio e lo avvisa che Foreman ha dato l'Haldol a sua madre, ma quel farmaco la trasforma, la cambia.

House è dubbioso ma quando scopre dell'emorragia causata dal farmaco (le fa vomitare sangue a fiotti) riprende il neurologo severamente; la sua bravata potrebbe compromettere un'elaborazione corretta della diagnosi.

Nonostante l'incidente partono le diagnosi differenziali: le più accreditate sono l'alcol etilico per Chase e la carenza di vitamina K per il claudicante dottore; prima di lanciarsi in ulteriori cure, però, House ordina un sopralluogo a casa della donna (oltre ad un'ecografia al fegato).

Obiettivi della perquisizione compresse di ampicillina e alimentazione scorretta: Foreman e Chase trovano le compresse del farmaco (il tubetto però è pieno, non le ha mai prese) ed un freezer pieno di hamburger per microonde.

House non è convinto dell'età del ragazzo e, tramite una lastra di un altro paziente, lo convince a tradirsi.

L'ecografia al fegato rivela una massa cistica (un cancro) di 5,8 cm inoperabile: House però non si arrende e riduce la massa tumorale da 5,8 a 4,6 cm con un'iniezione di 20 cc di etanolo.

Il chirurgo, così, non avrebbe avuto possibilità di rifiutare il caso, anche se, appena apre la donna, se ne accorge: opera comunque ma fa una bella sfuriata a Cameron per la bravata del geniale diagnosta.

Cameron si ricorda del compleanno di House e gli fa gli auguri; anche Cuddy si era ricordata ma cestina il biglietto quando scopre che la cosa non è gradita.

Secondo caso clinico[modifica | modifica sorgente]

Un uomo viene da House con un banale singhiozzo e come unico rimedio finora si è sempre schiaffeggiato; il medico non lo contraddice e lo lascia fare, ammirandolo incredulo.

Intanto Lucy chiama gli assistenti sociali che portano via Lucas e questa scintilla accende House: preoccuparsi per un'altra persona va ben oltre le normali decisioni schizofreniche e raduna il suo team, elaborando poi la diagnosi decisiva.

Malattia di Wilson: il corpo accumula rame e questo causa danni al fegato (la cirrosi epatica che Chase aveva erroneamente attribuito all'alcolismo), cataratta riconoscibile dagli anelli di Kayser-Fleischer (House ha collegato questo sintomo al quadro clinico da un appuntamento saltato con un oculista).

Nonostante le proteste di Foreman (pensa che House cerchi la via più semplice) guardando gli occhi della paziente compaiono degli anelli dorati (o anelli di Kayser-Fleischer), sintomatici dell'accumulo di rame nel corpo; la diagnosi è confermata, via alla cura.

Per fortuna è una condizione curabile: chelanti endovena e una dieta regolata possono farla guarire del tutto, anche se già a fine episodio non ha più spasmi involontari, porta gli occhiali, è perfettamente cosciente e legge un libro, che fa da colonna portante per tutto l'episodio: The wild swans at coole ( I cigni selvatici a Coole )

Il figlio tiene il rancore con House per la storia dell'assistenza sociale: House, per non fare ricadere la colpa su Lucy, la scarica direttamente sulla direttrice dell'ospedale (Cuddy).

Chiude l'episodio un'ironica battuta di Wilson rivolta ad House: Il tuo compleanno non capita in questi giorni?.

Fedeltà[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Due amici fanno jogging pomeridiano il sabato. Uno dei due lo seguiamo fino a casa e vediamo che sua moglie è a letto già da 3 giorni; appena il marito cerca dolcemente di svegliarla si becca un violento schiaffo.

La donna, non cosciente, viene portata dal consorte al Princeton Plainsboro Teaching Hospital.

Dorme 18 ore al giorno ed è estremamente irritabile: unico indizio dal pronto soccorso la VES elevata e una diagnosi di depressione clinica (House però osserva che, se fosse corretta l'ipotesi, non dovrebbe avere la febbre).

Cameron convince House ad accettare il caso, che ordina a tappeto nuove analisi del sangue, risonanza magnetica con tagli di 2 mm del mesencefalo e screen tossicologici per intossicazione alimentare.

Caso clinico: Una donna con poco più di trent'anni avverte un senso d'oppressione; House pensa ad un'anemia ma quando la ragazza si spoglia vede il seno rifatto chirurgicamente (la stressa donna confessa che è un regalo per i 40 anni del marito). Dopo avere ordinato una serie di esami apparentemente inutili (elettrocardiogramma, analisi del sangue e screen tossicologici) House scopre una pressione arteriosa molto bassa. Soluzione trovata: il marito mescola il suo farmaco antipertensivo nella colazione della moglie per evitare di dover aver rapporti sessuali con lei.

La paziente dormigliona ha improvvise convulsioni (che vengono sedate con l'ativan): al risveglio non riesce a riprodurre dei banali cerchi e triangoli intersecati.

L'origine neurologica è lampante ma si pensa ad una sindrome paraneoplastica: la madre è morta di cancro al seno per cui le fanno la mammografia e una nuova risonanza magnetica ma compaiono solo calcificazioni benigne.

House ordina immunoglobuline endovenose mentre Wilson vorrebbe fare varie PET per cercare il tumore.

Il geniale diagnosta brucia tutti sul tempo e pensa alla Tripanosomiasi africana, altrimenti comune come malattia del sonno.

Tutti gli danno contro in quanto sia lei che il marito negano di essere stati fuori dagli Stati Uniti.

Il discorso alla paziente rifatta sul marito e sul sesso però gli ricorda una cosa vitale: ciò che si trasmette col sangue passa anche tramite i fluidi corporei.

Foreman continua a negare la validità della malattia del sonno e, d'accordo con il team, la curano per la tularemia (o febbre del coniglio) tramite cloranfenicolo 25 mg per kg 4 volte al giorno.

Questa cura la manda direttamente in coma. House mette davanti al marito la morte della compagna entro 24 ore in caso di diagnosi errata e lui acconsente alla cura per la malattia del sonno, vivendo con il dubbio del tradimento (se migliorerà) ed augurandosi che peggiori, segno di fedeltà.

Chase somministra le prime dosi di melarsoprol alla donna per la malattia del sonno, un farmaco che di per sé causa la morte in circa il 5% dei casi in cui viene utilizzato e viene fornito in siringhe di vetro perché fonde la plastica.

Cameron insulta il marito per il suo ragionamento (morte = fedeltà) e piange lacrime calde in laboratorio: confessa ad House d'essersi sposata molto giovane con un ragazzo già malato di cancro alla tiroide con metastasi al cervello (il matrimonio è durato solo 6 mesi).

House prova un minimo di empatia ma deve subito correre con la dottoressa dalla paziente: la cura la sta facendo peggiorare, febbre galoppante.

È solo un momento passeggero per fortuna, in quanto dopo la donna si risveglia e spiega al marito l'accaduto: lui se ne va subito, senza dire una parola. Cameron gli dice che è evidente che la moglie lo ami davvero e che non deve andarsene, ma il marito risponde che se lo amasse davvero non lo avrebbe tradito e se ne va.

House parla con la donna, vuole sapere il nome dell'amante, quest'ultima è disperata perché il marito l'ha lasciata e cerca di parlarne con House, il quale si limita a dirle che ognuno deve prendersi la responsabilità delle proprie azioni, conseguenze comprese. House insiste per farsi dare il nome dell'amante, al fine di potere prestare anche a lui le cure necessarie: si scopre che è il miglior amico (sposato anche lui e con figli) del marito, che abbiamo già visto ad inizio episodio.

Madre controllo[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Durante un compito in classe di algebra uno studente stramazza al suolo in preda a vertigini e nausea. Foreman lo segnala ad House, sottolineando la bradicardia marcata ed i test tossicologici puliti. House, in attesa che la perquisizione a casa del ragazzo fatta da Foreman e Cameron dia qualche indizio, raddoppia la dose d'atropina. Intanto la madre del ragazzo stressa Chase all'inverosimile, dichiarando addirittura di avere fatto il test sulle droghe al figlio di nascosto (negli Stati Uniti li vendono liberamente nelle farmacie). Mentre lei si dilunga il figlio Matt continua a soffrire: una crisi convulsiva viene calmata con del diazepam. Foreman e Cameron trovano delle conserve di pomodoro con il coperchio gonfio (segnale di contaminazione batterica): House ne assaggia un po' (già sicuro che non siano loro la causa). Il ragazzo, in misura cautelare, viene lavato da cima a fondo dalle infermiere per rimuovere ogni residuo tossico.

Caso clinico: House ha il suo bel da fare in clinica con un'anziana con un elevato desiderio sessuale nonostante l'età attempata: dichiara apertamente di desiderare il noto attore Ashton Kutcher, rendendosi ridicola e tenera. Flirta anche con il geniale diagnosta, che le prescrive esami di routine: la diagnosi è sifilide. Le somministra delle compresse per eliminare le spirochete che danneggiano il cervello dell'attempata signora, ma lei le rifiuta per paura di perdere il desiderio: House la rassicura dicendo che quello resterà comunque e farebbe bene a curarsi, in modo da potere flirtare ancora a lungo con lui. Intanto, si scopre che l'agente tossico che sta uccidendo il giovane è un organofosfato, il problema è capire quale. Il team prova la pralidossima ma scatena una bradicardia e devono utilizzare uno stimolatore cardiaco. Foreman vorrebbe curarlo con le idrolasi, il problema è che sono specifiche per ogni agente singolo: Cameron trova del disulfotone a casa del ragazzo e vorrebbero curarlo con l'idrolasi adeguata, ma la madre si rifiuta (è convinta che il figlio non l'abbia usato). Mentre la questione è in atto arriva un secondo ragazzo asiatico, pari sintomi ma nulla apparentemente in comune. Cameron e Chase indagano sullo scuolabus, House vorrebbe utilizzare l'idrolasi per l'etilparation (è stato spruzzato su dei campi adiacenti la strada che attraversa il veicolo) ma la madre è irremovibile: aspetta la risposta del CDC. Cameron, rivelando una grinta finora nascosta, convince la donna e inizia la cura: i due ragazzi hanno un attacco in contemporanea, bloccato con del diazepam 10 mg. Il fegato è intossicato mentre polmoni e cuore sono deboli: urge trovare la risposta definitiva. Cameron e Foreman perquisiscono entrambe le case e trovano il detersivo in comune (TKO giallo) ma House, dopo avere sentito che i due ragazzi avevano vestiti nuovi mai lavati s'insospettisce. Corre nel magazzino con Chase e fruga negli indumenti dei ragazzi: analizzando in laboratorio i jeans invecchiati ad hoc dei ragazzi si scopre che l'agente inquinante era il fosdrin. Il venditore di questi jeans (solo 5 $ al paio) trasportava l'insetticida con lo stesso camion: ovviamente gli indumenti venivano caricati nello stesso mezzo senza tanti complimenti (e soprattutto senza venir mai lavati), contagiandosi e diventando delle vere e proprie bombe ad orologeria. Ovviamente Madre Controllo si oppone alle cure. Chase imita il CDC al telefono (dice che non possono fornire una risposta solo su dei fax): la madre, trovandosi di fronte House che, con già la cura a portata di mano, si gode beato la sua soap General Hospital, concede di nuovo fiducia al team del diagnosta. Entrambi i ragazzi si riprendono ed escono dall'ospedale dalla porta principale (da quella posteriore escono i cadaveri).

Rianimazione vietata[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

John Henry Giles, noto musicista jazz, ha una crisi respiratoria durante una jam session presso uno studio di registrazione.

Cuddy assegna il caso a Foreman che, come obiettivo primario, dovrebbe curare la polmonite: prescrive quindi antibiotici a largo spettro e controllo della funzionalità tiroidea.

House, infischiandosene della polmonite. continua a pensare alla causa della paralisi ed esclude la SLA; Chase suggerisce una neuropatia motoria multifocale (da verificare con una risonanza magnetica).

Il jazzista, intanto, a causa di scarse spiegazioni da parte di Foreman, firma l'ordine di non rianimazione (o DNR, do not resuscitate: in italiano viene tradotto con da non rianimare).

House prescrive le immunoglobuline per la paralisi ma lo mandano di nuovo in arresto respiratorio, nessuno lo tocca in quanto ha firmato un DNR; House pensa a salvargli la vita e lo intuba, guadagnandosi una diffida che lo tiene distante 20 metri dal paziente.

Mentre Giles è attaccato ad un ventilatore polmonare Cameron suggerisce la malattia di Wegner come causa paralizzante; House richiede un esame istologico per verificare l'ipotesi (verranno iniziate le cure con il citoxan in via cautelare prima dei risultati) e il paziente viene spostato in terapia intensiva, tenendo così House lontano dal lavoro della clinica.

Martin Hamilton, il precedente dottore che aveva diagnosticato la SLA, arriva in volo per staccare la spina al suo assistito; House deve rispondere davanti al giudice delle sue azioni e, giocando con le statistiche (per cui ognuno di noi ha avuto o ha parenti con problemi cardiaci), lascia perplesso il giudice che si guarda le dita timoroso.

Fortunatamente non è la malattia di Wegner: staccato il ventilatore polmonare il paziente respira da solo. Il diagnosta richiede un doppler per evidenziare coaguli causa di eventuali ictus; intanto parla con il paziente che, a denunce ritirate, acconsente alle cure di House (al fine di trovare la chiave del puzzle).

Dopo un'analisi dei parallelismi tra il paziente e House quest'ultimo non smette di lottare: lo porta a fare una risonanza magnetica.

Mentre Foreman cena con il suo ex collega che gli offre un posto da socio con privilegi principeschi, si scopre che la paralisi del braccio è causata da un coagulo cerebrale e non dalla SLA.

Le cure possibili sono due: o l'eparina (con possibili danni ai polmoni già compromessi) o un'embolectomia tramite un catetere: l'operazione stupisce tutti, in quanto oltre alla mobilità del braccio recupera la sensibilità della gamba fino al polpaccio.

House decide di sospendere tutti i suoi farmaci (lasciando solo la cura del collega di Foreman) per determinare quello che ha fatto realmente la differenza: torna la paralisi agli arti inferiori (la cura di Hamilton è quindi inutile).

Il diagnosta ritorna a somministrare gli steroidi e ordina una nuova risonanza magnetica per vedere cos'è cambiato.

È la prova del nove: viene evidenziata una formazione arterio-venosa intradurale che preme sul midollo spinale (era stata coperta da tessuti cicatriziali dovuti ad un'infiammazione, eliminata poi dagli steroidi usati per la polmonite).

Una paralisi per via di un banale ematoma: tolta la causa chirurgicamente vediamo il jazzista che esce dall'ascensore con il bastone, zoppicando proprio come House.

Estremamente grato al tormentato diagnosta per averlo riportato ad una vita normale, il jazzista gli regala la sua tromba ad una condizione: la può vendere, regalare ma non deve mai suonarla.

Storie di vite diverse[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Vittoria, trentenne barbona, entra in un rave party alla ricerca di un certo James ma c'è da pagare. Il buttafuori la compatisce e la fa entrare gratis; all'interno una ragazza la bacia passandole varie pasticche (sicuramente droga) con la lingua. Lei le sputa ma viene poi colpita da un'altra ragazza che la offende perché si stava baciando con la sua fidanzata. All'improvviso arriva una retata della polizia; nel trambusto generale la donna rovina a terra senza dar segni di vita e viene portata d'emergenza al Princeton Plainsboro Teaching Hospital.

Il caso viene presentato ad House da Wilson, che mostra un vivo interesse per il caso mentre Foreman creda che menta per avere un posto dove dormire e un pasto caldo; dopo i primi screzi se accettare il caso o no, House per ripicca verso il neurologo di colore la prende subito in cura e partono le diagnosi differenziali.

Non essendoci nessuna lesione cancerosa si sospetta un'overdose, altro sintomo l'ipoglicemia; viene ordinata una flebo di fisiologica per ristabilire l'equilibrio elettrolitico e una risonanza magnetica, ma quando Foreman tenta di fare il suo lavoro viene morso alla mano.

La donna ha una forte amnesia (in seguito si capirà essere dovuta ad un trauma cranico) per cui anamnesi inesistente: House decide di ricostruirla guardando i suoi effetti personali (che Foreman recupera da uno scatolone dove viveva assieme ad altri senzatetto) e le sue precedenti cartelle cliniche.

Qui spunta un nuovo indizio: un coloratissimo e dettagliato fumetto di una super eroina chiamato Calendraika (che House legge subito con passione, non perdendosi nemmeno una riga), pieno di dettagli e riferimenti sul luogo dove viveva prima e sulla sua vita precedente.

Le rimuovono un chiodo chirurgico inserito nel braccio dopo un probabile incidente e Foreman le somministra ferro destrano per curare l'anemia ma la paziente ha una reazione allergica a questo medicamento e Chase ordina subito la somministrazione di epinefrina; alle cure per il congelamento e per la depressione s'aggiungono due appuntamenti vicini da un oncologo (Wilson pensa ad un cancro delle ovaie).

Viene ordinata un'ecografia per la sindrome paraneoplastica (gli spasmi); intanto Cuddy, visto che House finge un raffreddore per non dover adempiere alle sue ore di clinica, gli affida due studentesse per mostrar loro come sviluppare diagnosi efficaci in poco tempo.

Viene scoperta una massa solida nella donna, molto probabilmente un cancro all'ovaio (intanto la paziente confessa d'essersi procurata un'overdose d'insulina); le somministrano lisoniazide, rinfampicina e streptomicina, ovvero l'unica cura possibile per un tuberculoma. I medici concludono tristemente che l'unica cura possibile per un cancro all'ovaio a quello stadio sarebbe solo una bara di pino.

La donna intanto peggiora con febbre a 41º e ipersensibilità alla luce; Chase pensa al tuberculoma mentre Foreman al tumore, con nuovi esami del sangue, coltura delle urine e radiografia toracica.

In una frenetica corsa contro il tempo si somministrano nuove cure per una possibile sindrome serotoninergica: bromocriptina per antagonizzare gli effetti dell'antidepressivo (le tolgono il Prozac), le fanno anche un bagno di ghiaccio per abbassare la temperatura e farla arrivare viva ai risultati degli esami (nuovo sintomo: idrofobia).

Le somministrano il ceftriaxone per la meningite ma la donna scappa (nonostante 10 mg di haldol in corpo: un potente sedativo): viene stesa da un poliziotto con il taser, un piccolo apparecchio che rilascia scosse elettriche (anche fino a 600 volt) che provocano stordimento immediato (House lo scopre corrompendo il poliziotto, in quanto lui continuava ad affermare che l'aveva trovata così, senza averla nemmeno sfiorata).

Caso studentesse: Una ragazza dopo essersi slogata un polso non si ricorda niente e, in base alla persona che la visita, inventa sul momento l'origine del trauma riempiendo i buchi con oggetti che vede intorno a sé (un cavallo disegnato, il disegno di una spiaggia, un'aquiletta come spilla). La paziente è portata quindi a mentire per natura: sindrome di Korsakoff, causata da insufficienza di vitamina B1. House fa impazzire le studentesse facendole cercare a partire dalla C mentre la sindrome inizia con la K e spiega loro di trattare tutti i pazienti come se avessero la Korsakoff, in quanto, secondo i suoi assiomi, tutti mentono.

Per rallentare il cuore della barbona i medici somministrano dell'adenosina 1 mg, in quanto il cuore era in TPSV e aveva superato i 150 battiti al minuto; il ritmo torna normale in poco più di due secondi.

La gamba della paziente è insensibile come il polso di Foreman (dov'era stato morso dalla paziente); tutti i sintomi conducono ad una rarissima patologia negli esseri umani, la rabbia.

Foreman segue la profilassi e guarisce a breve, per la paziente è ormai troppo tardi: è questione di un giorno, massimo due.

Wilson, seguendo Foreman, si dirige a casa della paziente seguendo i fumetti di Calendraika e, tramite vecchi documenti/foto e altro ancora, scoprono il reale passato della donna.

Sposata con Paul Furia (che lei ripete ossessivamente) hanno avuto anche un figlio, James; sono morti entrambi in un incidente automobilistico in cui lei era al volante.

Lei si rompe solo un braccio mentre per loro due non c'è nulla da fare; arriva così a rasentare la pazzia, abbandonando tutto e continuando a cercarli in giro per la città. Foreman decide di fingersi Paul e la perdona, dicendole che non è colpa sua; così facendo la donna può morire in pace.

House però non si dà per vinto e segue Wilson fuori dall'ospedale: vuole capire il perché di tutto questo interesse per i barboni. Si scoprirà che Wilson ha un fratello per strada, di cui non sa nemmeno se è vivo o morto, che non vede da anni.

Disintossicarsi[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Due giovani innamorati stanno andando a zonzo con l'automobile del padre di uno dei due, ma il sedicenne Keith inizia a tossire sangue; così, la sua ragazza, che sta guidando, si distrae e la costosa automobile si schianta contro un autobus. Keith viene dunque ricoverato e affidato al team di House (quest'ultimo inizialmente pensa che sia normale avere emorragie interne dopo un incidente ma si ricrede dopo aver sentito che il ragazzo ha l'anemia emolitica, quindi accetta il caso); per cui Cameron procede analizzando la sua anamnesi, scoprendo che il ragazzo nelle ultime tre settimane è stato più volte costretto ad andare in ospedale da emorragie interne che sono quindi precedenti all'incidente. Intanto House continua ad ingerire il Vicodin, motivo per il quale la dottoressa Cuddy, preoccupata per la sua dipendenza dal Vicodin gli propone una sfida: una settimana senza in cambio di un mese di esenzione dalla clinica. Ciò causa non pochi problemi ai suoi colleghi e ai pazienti, visto che senza antidolorifico House è ancora più intrattabile. Poi si arriva alla diagnosi dell'epatite E visti i viaggi in Cina del ragazzo, ma Foreman crede che sia lupus eritematoso sistemico, House per accomodare le cose fa iniziare un trattamento con il Solumedrol, un farmaco immunosoppressore leggero, così da trattare il Lupus e se fosse peggiorato sarebbe stata epatite E per la risposta immunitaria. Intanto le condizioni generali del paziente si aggravano e né la diagnosi di epatite E né quella di lupus saranno giuste. Dopo una forte emorragia interna e il danneggiamento del fegato è necessario un trapianto, ma House lo impedisce. Grazie ad un'allucinazione del ragazzo trova la giusta diagnosi.

Una vita per un'altra vita[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Durante le riprese di uno spot di sensibilizzazione ai pericoli della droga Hank Wiggen, un noto giocatore di baseball che in precedenza ha fatto uso di sostanze stupefacenti e di cui House è un grande tifoso, si rompe un braccio e viene ricoverato in ospedale. Wilson diagnostica una sorta di osteoporosi, ma a causa della giovane età dell'uomo, passa il caso ad House, che accetta immediatamente di occuparsene. La prima diagnosi è legata all'uso di steroidi, ma tutti i test risultano negativi; House, non convinto, interroga l'uomo e scopre che gli è stato fatto prendere qualcosa, di cui non conosce l'identità. Le condizioni dell'uomo si aggravano ulteriormente, i reni cedono e si rende necessario un trapianto. La moglie si offre, ma si scopre che è incinta ed un trapianto comporterebbe un aborto: la moglie accetta pur di salvare il marito, che inizia anche ad accusare allucinazioni. House scopre che il giocatore, per salvare il bambino, tenta di avvelenarsi con delle compresse. Greg viene accidentalmente bagnato da urine e si accorge che la moglie del paziente non ne sente l'odore: capisce così che la donna non ha un olfatto funzionante a causa di un avvelenamento da cadmio, che sia lei che il fidanzato hanno assunto utilizzando della marijuana coltivata in un campo contaminato. Ella è uscita dalla dipendenza dopo aver perso l'olfatto mentre il giocatore ha continuato a drogarsi mantenendo il segreto; House mente, scrivendo sul referto che il paziente aveva la malattia di Addison, per evitare la sua espulsione dalla Major League. Durante l'episodio House ha continuato a cercare qualcuno con cui andare ad uno spettacolo di Monster Truck e, non trovando nessun altro (Wilson aveva organizzato un incontro con Stacy, l'ex compagna di House) invita la dottoressa Cameron, con cui passa una piacevole serata.

Dannato[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il dodicenne Gabriel Rilek partecipa ad una seduta spiritica in una vecchia casa dove per uno scherzo degli amici, uno spirito gli dice che morirà. Durante la settimana seguente, il ragazzo ha una febbre che non accenna a diminuire, quindi la madre decide di portarlo all'ospedale, ma il ragazzo sviene; egli è molto preoccupato perché crede che la predizione possa avverarsi. House è titubante nell'accettare il caso, ma alla fine si convince, anche perché Cuddy fa delle pressioni su di lui, in quanto i genitori del ragazzo sono dei finanziatori dell'ospedale. Il ragazzo ha un rash sul braccio e la prima diagnosi è di polmonite. Chase prende a cuore il ragazzo, che come lui ha problemi coi genitori. Parlando da solo con Gabriel mentre gli esegue una biopsia al braccio si fa rivelare di essere stato in quella casa: Chase va a prendere un campione della muffa su cui il ragazzo è caduto e si è tagliato. Contemporaneamente arriva il padre di Chase, un reumatologo molto famoso e odiato dal figlio perché ha lasciato la moglie, che è diventata un'alcolizzata ed è morta quando Chase aveva quindici anni. House vede un puntino blu nel collo di Rowan, cosa che gli fa pensare ad un tumore ai polmoni: il sig. Chase conferma, aggiungendo che ha qualche mese di vita, cosa che colpisce House. Dai campioni risulta che il ragazzo è affetto da antrace, ma la diagnosi viene messa in dubbio a discapito di una sarcoidosi che, secondo il reumatologo (il padre di Chase), ha colpito polmoni e ghiandole. La testardaggine di Chase e le parole del padre di Gabriel porteranno sulla giusta strada: il padre di Gabriel aveva la stessa malattia del figlio, la lebbra, assunta in un segreto viaggio in India, cosa che viene intuita da House. Alla fine dell'episodio Robert e Rowan si salutano affettuosamente e il padre afferma che verrà a trovarlo fra un anno, nascondendogli di avere un tumore.

Sotterfugi[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Durante una riunione di lavoro Carly, una manager trentenne, perde l'uso delle gambe e viene portata al Princeton Plainsboro Teaching Hospital, dove appurano che la paziente ha paralisi al quadricipite destro. Chase sbaglia a fare una radiografia, in quanto ha radiografato la gamba sinistra invece della destra. Intanto una donazione di cento milioni di dollari fa diventare Edward Vogler direttore del consiglio di amministrazione della clinica: egli vuole rendere l'ospedale un'impresa vantaggiosa per i suoi affari, nonché un importante centro di ricerche per malattie come l'Alzheimer (di cui soffre suo padre) e tumori e per potere fare questo vuole tagliare i fondi all'unità di diagnostica diretta da House. Vogler, inoltre, vuole che House usi il camice da medico. House visita in ambulatorio un ragazzo il cui padre è muto da quando è stato operato al ginocchio: convinto che menta, cerca di spaventarlo per farlo urlare, senza però ottenere niente: interroga così il chirurgo che lo ha operato e scopre che ha ottenuto un indennizzo di un milione di dollari; il diagnosta scopre che egli può parlare, ma non lo rivela a Cuddy. Carly necessita di una colonscopia, che però rifiuta: Wilson le propone una colonscopia virtuale, che corrisponde alle esigenze della paziente ma è molto costosa. Non le viene diagnosticato nulla e tutti gli esami danno esito negativo, così Foreman le comunica che verrà dimessa, ma in quel momento ella inizia a gridare per il dolore: House, ricontrollando i sintomi, scopre che un farmaco che la ragazza assumeva per provocarsi il vomito (essendo bulimica) ha distrutto i tessuti nervosi di gambe e cuore e l'unico modo per trovare un cuore è mentire alla commissione trapianti, nascondendo anche il suo autolesionismo e rischiando il suo posto di lavoro, ma House corre il rischio e ottiene l'organo. In seguito Vogler visita House e gli impone di licenziare Cameron, Chase o Foreman per verificare se House è disposto a fare tutto ciò che gli viene ordinato e perché giudica il reparto di House uno spreco di soldi. Verso la fine, Cameron chiede a House se gli piace, e lui risponde di no.

Un mafioso in corsia[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Joey Arnello, un mafioso che avrebbe dovuto testimoniare ad un processo in tribunale, ha un improvviso svenimento e quando viene portato al Princeton-Plainsboro Teaching Hospital è già in coma profondo. Ad House arriva una richiesta del tribunale di curarlo. House conferma la diagnosi di coma, smentendo le dicerie dei federali, ovvero che stesse fingendo, ma nel bel mezzo di una diagnosi improvvisamente il paziente si sveglia dal coma. Il fratello, molto legato a lui, minaccia House e vuole che venga curato al massimo delle sue capacità. Vogler così lo dimette, contro il parere di House. Dopo poche ore il paziente ritorna all'ospedale in pessime condizioni e gli viene diagnosticata un'epatite C. Tuttavia il fratello del paziente non è propriamente d'accordo (in quanto l'epatite c implica l'omosessualità del fratello), tanto che prende a schiaffi Chase, ma House continua la terapia. Quindi viene diagnosticato un avvelenamento da ciai u, contenuto nelle caramelle per non fumare. Ma anche dopo aver filtrato il sangue, la situazione non cambia e il mafioso ritorna in coma. Intanto il diagnosta è occupato in ambulatorio da un bambino che infila degli oggetti nel naso. House deve far ammettere al fratello del paziente che probabilmente il paziente è omosessuale, in modo da sospendere tutte le cure date le ipotesi di malattie veneree; House decide che non dirà a nessuno della malattia di Joey e, in cambio, i mafiosi gli regalano una costosissima Corvette del '65. Quando il mafioso si risveglia dal coma, decide di entrare nel programma protezione testimoni, per vivere una vita normale. Cameron intanto, con grande stupore dei suoi colleghi, confessa di essersi presa una cotta per House, che però ammette apertamente di non ricambiarla.

Il male dentro[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Una bambina di dieci anni (Jessica Sims), obesa, durante l'ora di educazione fisica ha un infarto e viene portata in clinica; ella si sente molto sola per via del suo stato fisico, nonostante le consolazioni della madre, perché i compagni la prendono in giro e non riesce a dimagrire nonostante numerose diete. Il caso viene affidato ad House che, sotto pressione di Vogler, lo utilizzerà come prova per scegliere chi dovrà licenziare tra i suoi assistenti. La diagnosi viene subito imputata all'obesità della bambina stessa, e si scopre che Chase non ama le persone grasse. Iniziano quindi vari esami, tra cui la curva ipoglicemica, che porta la bambina in uno stato di psicosi. Poco dopo House, fingendo di lavorare in laboratorio, dice alla madre che non è assolutamente a causa dell'esame, ma è stata lei stessa ad andare in uno stato di psicosi acuta. Tutto ciò per via di un embolo. Iniziano quindi una cura per prevenire un'altra embolia. Ma con questa cura si presentano delle piaghe (necrosi dell'epitelio) e la colpa viene data a Cameron, che secondo House, ha somministrato i farmaci errati. Dopo varie ipotesi House, Chase e Foreman scoprono un tumore dopo una risonanza magnetica: House nota che sia la madre che il padre sono alti, mentre Jessica è di bassa statura, cosa che gli fa pensare alla malattia di Cushing, che spiegherebbe anche l'incapacità della paziente di perdere peso. Infatti, dopo l'asporto, la bambina comincia a dimagrire e a crescere in altezza. House, poi, sceglie Chase come persona da licenziare, ma Vogler si oppone, perché Chase gli ha fornito informazioni per salvarsi il posto, tradendo House.

Un candidato a rischio[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Durante un discorso per una campagna elettorale Gary Wright, un candidato di colore alle elezioni, si sente improvvisamente male e viene portato in ospedale. Intanto Vogler trama per licenziare House e gli propone di sponsorizzare un farmaco prodotto da una sua società per non licenziare nessuno dei suoi assistenti, ma questi tentenna, perché odia tenere discorsi in pubblico e piegarsi alla volontà del milionario. Il senatore mostra i sintomi dell'AIDS, ma si rifiuta categoricamente di accettare la diagnosi, che, secondo lui, provocherebbe il suo fallimento politico (infatti pensa che ai neri non venga data una seconda chance) e obbliga i medici a effettuare ulteriori esami, ma anche questi risultano positivi e House va da lui per somministrargli delle compresse: dalle parole del senatore, però, capisce che la diagnosi non è esatta e continua a studiare un'altra possibilità. House in ambulatorio affronta il caso di una donna che amoreggia con l'ex, che abita al piano superiore, senza saperlo: si tratta di sonnambulismo. Intanto il senatore continua a peggiorare perdendo l'uso della parte destra del corpo e iniziando a balbettare. Alla conferenza House si rifiuta di pubblicizzare il farmaco, mettendo in imbarazzo Vogler e dicendo che il nuovo farmaco è, essenzialmente, una truffa. Il paziente è sul punto di morire e la respirazione è assente. House riesce a far confessare il senatore che da piccolo ha sofferto di epilessia riconducendo i sintomi ad un farmaco che aveva assunto trenta anni prima. Alla fine Cameron decide di dare le dimissioni, dicendo che, in questo modo, House non dovrà fare una scelta ed ella non dovrà affrontare ciò che prova per lui.

Il minore dei mali[modifica | modifica sorgente]

House e Vogler durante una discussione.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Dopo le dimissioni di Cameron, Chase, Foreman e House tentano di risolvere un caso misterioso riguardante una donna incinta che ha disfunzioni al cervello e ai reni. Contemporaneamente Vogler cerca di convincere il Consiglio di amministrazione a licenziare il dottor House. Quando Wilson decide di difendere l'amico, Vogler ottiene anche la sua estromissione dal Consiglio. Così Wilson, per non macchiare ulteriormente la propria reputazione, sceglie di dimettersi dall'ospedale. Dopo che la mozione per licenziare House viene inizialmente respinta, il Consiglio deve aspettare un giorno lavorativo prima di ripresentare la questione ed effettuare una seconda votazione, come stabilito dal regolamento del consiglio. Nella riunione successiva, Cuddy vota no alla medesima mozione; ciò porta Vogler a richiedere anche il suo immediato licenziamento. Dopo aver fatto un appassionato discorso al resto del Consiglio, Cuddy abbandona la riunione. Più tardi si scopre che il Consiglio, piuttosto che votare per il licenziamento di House e Cuddy che poco dopo si mette contro Vogler ha votato per l'estromissione di Vogler dalla presidenza del Consiglio. Ciò causa la partenza di Vogler con i suoi cento milioni di dollari, che porterà ad effetti negativi per l'ospedale, accennati nell'episodio successivo, quando non ci saranno abbastanza infermiere per gestire un'epidemia di meningite.

Nel corso del misterioso caso medico, la madre, Naomi, deve affrontare un complicato dilemma: se partorire il suo bambino precocemente, se ricevere il trattamento per il suo carcinoma polmonare a piccole cellule, oppure cercare di dare al feto una maggiore probabilità di sopravvivenza portandolo alla sua ventinovesima settimana. Naomi, sebbene inizialmente orientata verso l'ultima scelta, viene convinta da House ad avere subito il bambino tramite taglio cesareo, ma Vogler interferisce nel caso annullando l'intervento.

Un embolo polmonare di Naomi costringe il marito ad affrontare il suo stesso dilemma: deve scegliere se cercare di salvare la moglie o il suo bambino. Egli sceglie la moglie. Tuttavia l'intervento per rimuovere l'embolo non va come previsto e Naomi ha un'emorragia addominale, ma non resta nulla che la squadra possa fare per salvarla. Il marito esita ad autorizzare il cesareo, ma House lo convince che la moglie avrebbe voluto che il bambino nascesse. Il parto è rischioso ma va a buon fine: mentre Naomi muore si sentono i primi pianti del neonato.

Nella clinica, una giovane coppia vegana viene arrestata per negligenza: ha infatti perso il figlio neonato; nonostante il trattamento medico deciso da House, Cuddy aveva deciso infatti di scavalcarlo e chiamare i servizi sociali. Dopo aver rilevato che i genitori avevano ottenuto consigli nutrizionali da un professionista qualificato, House ordina una TAC che rivela un'ipoplasia del timo (Sindrome di DiGeorge). Il dottore informa Cuddy appena prima della seconda riunione del Consiglio di amministrazione. Il tal modo il vero valore di House appare chiaro a Cuddy, così come il prezzo che avrebbero dovuto pagare se Vogler avesse continuato a girare per l'ospedale come per un suo feudo.

  • Altri interpreti: Chi McBride (Vogler)
  • Diagnosi finale: carcinoma polmonare a piccole cellule
  • Riferimenti: Il titolo italiano ha un doppio senso, in quanto si riferisce sia alla situazione di Cuddy, che, cacciando Vogler, ha accettato il minore dei mali, sia alla situazione della paziente.

Verità nascoste[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Un'epidemia di meningite colpisce una folla di persone andate ad assistere ad una gara di nuoto, gettando così l'ospedale nel caos. Nel frattempo, House va a casa di Cameron per convincerla a tornare, ma ella rifiuta. Dunque House procede insieme agli altri medici a curare i possibili contagiati, ma trova una ragazzina di 12 anni (Mary Carrol, una campionessa di tuffo) mostra strani sintomi, simili alla meningite ma con qualche variazione (quando muove la testa le fa male nel verso opposto a quello della comune meningite): House raduna tutti i suoi collaboratori e passa alle cure; per via dell'affollamento il team diagnostico non riesce a sottoporre la ragazzina a vari esami ed è costretto ad adagiarla su un lettino improvvisato nel corridoio, dove viene eseguita, con rischio di paralisi, una puntura lombare. House, per vendicarsi del fatto che ha aiutato Vogler, fa fare un'interminabile ricerca a Chase nell'enciclopedia della medicina online. Gli strumenti sono pochi e la ragazza è grave essendo colpita da ripetuti attacchi epilettici. Con i pochi strumenti a disposizione drenano l'emorragia cerebrale e Foreman deve eseguire una biopsia in obitorio. Intanto House convoca dei candidati per sostituire Cameron, ma li scarta tutti, uno per volta, quasi subito. House nota che nessun ragazzo è andato a trovare Mary e ipotizza che sia incinta, teoria poi confermata, ma non comunica la cosa ai genitori. House, infine, cerca di convincere Cameron a tornare. Alla fine accetta di andare a cena con lei, e Cameron è riassunta.

I mille volti dell'amore[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

House, ricevuto l'appuntamento da Cameron, in ambulatorio viene consigliato dai suoi compagni di ospedale su varie scelte da intraprendere, ma è molto insicuro, in quanto non cena con una donna da molti anni. Intanto viene scontrato da un ragazzo che gli sporca la camicia, e si infuria con lui; quando House (sotto pressione di Wilson) si va a scusare per la reazione questo ha un ictus, che l'oncologo attribuisce allo spavento provocatogli da House; si scopre che il ragazzo ha una fidanzata dominatrice (il ragazzo è un masochista, gode se gli si punge la pelle con degli aghi, come succede quando Cameron fa un esame o quando viene "strangolato" dalla fidanzata), che viene cacciata. Le teorie saranno molte e ripetute, quali tra le prime un problema di circolazione. Però, non essendo il ragazzo cosciente, è compito dei genitori autorizzare l'operazione. Tuttavia, questi in un primo momento, non firmano il modulo di consenso (l'hanno ripudiato perché masochista). House li convince minacciando di far sapere a tutti che il loro rifiuto causerà la morte del ragazzo. Durante un'ispezione a casa si scopre che il ragazzo usa pastiglie per profumarsi l'alito e House intuisce che la strada non è giusta e arriva alla vera causa del problema: la protesi alla mandibola che ha causato un'infezione. House va a cena con Cameron, ma non sa come comportarsi (per esempio si complimenta per le scarpe dell'altra quando è seduto a tavola e non le può vedere) e non riesce a parlare del più e del meno, analizzando invece la psicologia della dottoressa; Cameron è comunque soddisfatta e crede che la storia potrà avere un futuro, al contrario di ciò che pensa House.

Il caso House[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Il caso House.

Trama[modifica | modifica sorgente]

House viene reclutato da Cuddy per tenere una lezione di diagnosi ad un gruppo di studenti dell'ospedale perché il docente era malato per l'ennesima volta tra le lamentele di House, convinto dall'esenzione di due ore di turno in ambulatorio. La lezione verrà spiegata con l'ausilio di tre persone con tre diagnosi diverse. Uscendo dall'ambulatorio House incontra Stacy, la sua ex compagna, che vuole che lui prenda in cura suo marito, che ha patologie inspiegabili. Non accetta, però, visto che non è convinto di volerlo far vivere. Andando avanti con il colloquio, House introduce un quarto uomo. Un drogato, che gli studenti pensano essere andato in ospedale solo per una dose di antidolorifico. Alla fine due pazienti dovranno subire l'amputazione della gamba. Il primo per un batterio trasmesso dal suo cane all'uomo con un morso (che in un primo tempo aveva detto che era stato un serpente), la seconda per un tumore alle ossa. Solo il terzo non dovrà subire l'amputazione e si scoprirà che è House stesso.

Si scopre la storia della gamba, come House rifiutò l'amputazione e come Stacy, per salvarlo dal dolore, appoggiò la sua idea del coma farmacologico. Approfittando di tale stato di incoscienza di House, Stacy accetta la proposta di Cuddy di effettuare un intervento di rimozione di parte della muscolatura della gamba: un intervento "via di mezzo" che House non avrebbe approvato. La scelta salva la vita ad House ma lo rende storpio. Tornando alla lezione, House si congeda senza mettere un epilogo alla storia. Uscito da lì fissa un appuntamento con Stacy, per visitare suo marito.

Un uomo solo[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

House è alle prese con il marito di Stacy, Mark Warner, che è stato portato al ristorante dalla moglie per farlo incontrare con il diagnosta; egli non si vuole fare ricoverare e House è costretto ad addormentarlo per poterlo portare al Princeton-Plainsboro Teaching Hospital. Stacy è convinta che il marito sia malato visto che nell'ultimo periodo prima del ricovero egli aveva sbalzi d'umore e aveva abbandonato l'attività ciclistica per lo yoga. Nel frattempo House cerca di riconquistare l'ex compagna, ma questa gli è abbastanza ostica.

Si procede quindi con un intervento per riscontrare eventuali anomalie; House, riguardando il video dell'operazione, rinviene un tremore all'intestino (sintomo neurologico). Vengono escluse varie malattie che colpiscono il sistema nervoso centrale tra le quali la malattia di Alzheimer. House esegue una PET, tramite la quale capirà se Mark mente o no e gli pone varie domande; Mark parla della propria luna di miele a Parigi: da un dialogo con Stacy si arriverà alla diagnosi finale, poiché House scopre che non sono mai stati a Parigi, ma il paziente credeva così: egli è affetto da porfiria, malattia della quale si conosce l'esistenza in una persona analizzando l'urina prelevata durante un attacco (simile a un attacco epilettico) della persona stessa; siccome le crisi possono capitare anche a distanza di mesi, House decide di procurargliene una con un'iniezione che gliela scatenerà, con molti rischi: Mark si rifiuta ma il diagnosta non se ne cura e conferma la propria diagnosi: all'uomo verrà somministrata dell'ematina.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Dr. House e il Male di vivere

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]