Epiblefaron

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Epiblefaron
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 743.62
ICD-10 (EN) Q10.3

L'epiblefaron è una malattia congenita bilaterale della palpebra caratterizzata da una plica cutanea orizzontale di tessuto ridondante che provoca una rotazione delle ciglia verso l'interno, anche fino al contatto con la cornea[1][2].

Epidemiologia[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una condizione molto comune nelle popolazioni asiatiche[1], specialmente nei soggetti obesi e in quelli provvisti di epicanto[2].

Eziopatogenesi[modifica | modifica wikitesto]

L'epiblefaron è una caratteristica essenzialmente genetica. Tuttavia può manifestarsi, come complicanza, successivamente a traumi e a interventi chirurgici[2]. È stata inoltre descritta nell'oftalmopatia del morbo di Basedow-Graves[3].

Clinica[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una condizione solitamente asintomatica, tuttavia il paziente può riferire una sensazione di corpo estraneo nell'occhio, irritazione ed epifora[2].

Diagnosi differenziale[modifica | modifica wikitesto]

Tale condizione va in diagnosi differenziale con l'entropion, in cui la palpebra è rotata verso l'interno per fenomeni spastici o cicatriziali[1].

Trattamento[modifica | modifica wikitesto]

Solitamente non è richiesto nessun trattamento, in quanto tende a risolversi spontaneamente con all'età di 6-7 anni[2]. Nel caso di persistenza il trattamento è di tipo chirurgico, specialmente nelle condizioni sintomatiche[1][2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Kanski, pp. 61, 2008.
  2. ^ a b c d e f Dutton, pp. 75-6, 2007.
  3. ^ Park SW, Khwarg SI, Kim N, Lee MJ, Choung HK, Acquired lower eyelid epiblepharon in thyroid-associated ophthalmopathy of Koreans in Ophthalmology, vol. 119, nº 2, febbraio 2012, pp. 390–5, DOI:10.1016/j.ophtha.2011.07.048, PMID 21978591.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina