Epafra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Epafra (in greco Ἐπαφρᾶς) è stato un predicatore cristiano del I secolo. È venerato come santo dalla Chiesa cattolica e dalla Chiesa ortodossa.

Diffuse il Vangelo fra i suoi concittadini di Colossi (Colosessi 1,7; 4,12). Quando san Paolo era imprigionato a Roma, Epafra si recò da lui portando notizie positive della Chiesa di Colossi. Stette con Paolo a Roma e gli fu compagno nella prigionia (Filemone 1,23). Paolo testimonia le sue preghiere per i Colossesi e il suo servizio alla Chiesa sia in patria sia a Laodicea e Hierapolis (Colossesi 4,12-13).

Secondo Cesare Baronio Epafra sarebbe sepolto presso la basilica di Santa Maria Maggiore a Roma.

Culto[modifica | modifica sorgente]

La festa di sant'Epafra è celebrata il 19 luglio secondo il Martirologio romano.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]